mercoledì 2 gennaio 2008

Pitagora.

Ciao ragazzi.
Questo è un post a contenuto personale che non ha niente a che vedere con Pitagora il matematico, che vedete nella foto sopra.
Con questo mio breve articolo volevo fare un omaggio agli amici con i quali ho lavorato per quasi tre anni.
Quando si divide per così tanto tempo lo stesso spazio, il rapporto non può limitarsi solo alla sfera professionale.
E con il gruppo di Sviluppo Software di via Rossini di Pitagora S.p.A settore Progetti Speciali il rapporto di amicizia e reciproco rispetto sono sicuro che andrà ben oltre l'ambito strettamente lavorativo.
Per ben tre anni ho lavorato a contatto con questi ragazzi stupendi con i quali ho diviso successi(tanti) e frustrazioni (poche).
Con loro ho imparato tanto, sia professionalmente che umanamente e, se alla fine tutti insieme abbiamo potuto gridare mission accomplished è solo perchè la qualità del gruppo formato da Gennaro Giordano e da Francesco Zumpano è andata ben oltre la somma dei singoli individui.
Come gruppo siamo cresciuti tanto, anche al di là di ogni più remota aspettativa.
Se oggi non mi trovo più a far parte di questa fantastica squadra è solo perché ho bisogno di scoprire, di vedere cose nuove, sperimentare nuovo strade.
Non so se dove andrò troverò gente in gamba come voi dalle quali imparare a vivere e a lavorare.
Sono sicuro comunque che il nostro rapporto personale non finirà solo perché ho fatto una scelta forse un po azzardata, ma in linea con il mio modo di essere e di vivere.
E voi che mi conoscete bene potete testimoniare di quanto sia vera questa mia ultima frase.

Bene, cari amici, compagnero vi saluta elencandovi tutti e, se avete bisogno di qualsiasi cosa, sapete come contattarmi.
L'elenco che segue è in ordine sparso......

  • Origliaz Pierla.
  • Luisito
  • Gennaro Giordano
  • Ciccioz
  • Luisao
  • Ricciardigno
  • Il Santo
  • Lo Zeo Pascao
  • Cinzia
  • Michael Arena
  • Toscano
  • Salvatore Cersosimo
  • Lucas

Ciao a tutti voi ragazzi e spero che il futuro ci dia ancora la possibilità di lavorare insieme.

Ciao e grazie ancora.

10 commenti :

Anonimo ha detto...

Grande gnero by origliaz

Anonimo ha detto...

Caro X-gnero ( con X = compa,s...^_^) .....sicuramente troverai la tua strada....rimani il nostro Gnero.....
by ciccioz

Anonimo ha detto...

Con chi farò il "Porta a Porta" quotidiano? Non ci hai pensato prima di prendere questa decisione? ...Vabbè vuol dire che ti inviterò a cena di tanto in tanto.
Mi piace il tuo modo di vedere la vita, dando la giusta importanza ad ogni cosa. La sete di conoscenza e l'ambizione, probabilmente ti porteranno lontano, ma sicuramente ne varrà la pena.

Anche se non lavoriamo più insieme, la notte una chiacchierata su gmail ci stà! Giusto?
In bocca al lupo Gnero!!! ;-)

zeo

Anonimo ha detto...

Ciao gnero,
è un peccato che tu non sia più qui con noi!...ogni giorno era uno spasso....ed ora chi sarà il nostro Gnero?? da questo punto di vista sei insostituibile!

Ti auguro di trovare quello che cerchi davvero.....ammesso che tu sappia quello che stai cercando!!!.... ;-)

Sto scherzando anzi apprezzo la tua scelta per il coraggio accompagnato da un pizzico di incoscienza che non guasta mai nella vita!

In bocca allo Gnero!
by
Luisito

ilsanto ha detto...

E' stato un piacere lavorare con te, e sono sicuro che le prossime esperienze che avrai ti daranno ancora più soddisfazione.
L'unico consigli che mi sento di darti è credi sempre in quello che fai.

In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Caro Compagnero, l'onore è stato tutto nostro.

Ci siamo divertiti sul posto di lavoro, a maggior ragione continueremo a farlo fuori dall'ufficio.

Oggi 1° giorno di lavoro, la tua mancanza si sente e non poco!

ricordati sempre che l'Otto Dicembre sei cittadino onorario in quel di Mormanno!

A presto

Salvatore

Anonimo ha detto...

Giusto per ricordare la coerenza del mitico Gnero:

"---------- Forwarded message ----------
From: Francesco D'Amore
Date: Jan 8, 2006 9:33 PM
Subject: Saluti ai miei colleghi.
To: ggiordano@pitagora.it

Ciao ragazzi.

Non sono mai stato bravo a scrivere lettere e meno ancora lettere di
addio, quindi sarò breve cercando di non scadere nel banale.

Situazioni particolari mi hanno spinto a lasciare il mio posto in via
Rossini che spero verrà presto ricoperto da qualcuno più preparato e
degno di me. Fino ad ora non sono mai tornato indietro su una decisione
presa ma vi dico fin da ora che i nove mesi passati a lavorare fianco a
fianco mi hanno dato molto sia dal lato professionale che da quello
umano, soprattutto dal lato umano. Innanzi tutto mi hanno fatto capire
che fare il "PROGRAMMATTORE OGNI GIORNO DODDIC' ORE" non è poi cosi
malaccio come dice la canzone (OrigliaZ insegna) se a fianco hai gente
divertente e preparata con la quale ti intendi con uno sguardo. Dai
luisiti passando per Ricciardi e il mitico Zeo Pascao e il Santo, tutti
mi avete fatto sentire come se stessi ancora in un aula della mia cara
università, in un clima cioè disteso e sereno nel quale lavorare bene e
tanto. Mi mancheranno i "porta a porta", anche se ero solo contro tutti
(però vi mantenevo testa eheeee......!!!!) e anche le sfrancicate di
ciccioz.... che però smetteva non appena mi alzavo (sai com'è...
l'altitudine...).

Mi dispiace inoltre non poter continuare la saga di Compañero & Friends
che si stava arricchendo di vere e proprie chicche da avanspettacolo con
luisito degno regista. La colonna sonora invece la lasciamo fare al
fischiettare Luisao.... meglio di Morricone.

Su un unica cosa mi sento di aver portato a termine il mio compito....
ho scoperto proprio alla fine di che partito è Michele Arena..... e i
miei cari colleghi sanno quanto ho penato per avere questa informazione.

Non dimenticherò nemmeno tanto facilmente la faccia di Gennaro con in
bocca il sigaro alla cena sociale...... mi sembrava di rivedere una
scena di "C' era una volta in America".


Un saluto anche a Cinzia, Salvatore e Luca....
(SASA.... RITORNEREMO GRANDI E UNITI UN GIORNIO).



A parte gli scherzi vi ringrazio tutti.

Un saluto particolare devo farlo ai miei due cari capi, Gennaro e
Ciccioz. Mi avete dato veramente tanto e se, come spero, combinerò
qualcosa di buono anche fuori da Pitagora lo devo anche a voi che mi
avete veramente insegnato tanto.

Behhh ora la smetto qui perchè altrimenti scadrei nel sentimentale.
Inoltre sta mail sta diventando troppo lunga e, come sapete, non mi sono
mai andate troppo a genio le mail più lunghe di 6 righi.


Ciao a tutti ragà e spero di rivedervi presto.

Da Monte Giordano (CS) è tutto...Francesco D'Amore.

P.S.
Ogni tanto passatemela na mail del giurdanella... sai come è... fanno
bene al morale....."

Cinzia

Anonimo ha detto...

Ci risiamo, anche quest'anno ci hai mollati!
Talmente ci sei affezionato e ti sei trovato bene che - ogni anno - provi a scappare :-)
Gnero, come faremo senza di te: chi consumerà i "resti" del Natale che porteremo in ufficio? Chi commenterà le battute un'ora dopo che sono state fatte? Chi prenoterà viaggi a 5 € su aerei che cadono a pezzi e come solo bagaglio consentito una mutanda? Chi arriverà la mattina con il giubbotto e gli occhiali da top gun? Chi arriverà in eterno ritardo la mattina con il pigiama nascosto sotto i vestiti per cercare di guadagnare tempo? Chi insidierà le ragazze di atene con queries impronunciabili (beh, questo no .... ho già in mente chi ti sostituirà volentieri)? Con l'arrivo della primavera e del sole, chi potremo posizionare dietro la finestra affinché il sole possa rifrangersi sulla sua nuca e le orecchie possano fare da pannelli solari? Di chi ci dovremmo preoccupare perché in preda ad un attacco di artrite spastica quando invece eri preso dal sopravvento della voglia di suonare?
Gnero, per tutti questi motivi e tantissimi altri, TI VOGLIAMO BENE E CI MANCHERAI!!!!
Ti aspettiamo ..... io anche a casa ;-) .... ovviamente non è una proposta.

Bacionissimi
Cinzia

Luigi Nicola ha detto...

Grande Gnero sarai per sempre il nostro Pompy... e un giorno ci ritroveremo, spero non all'inferno! (preti permettendo)

Bye Luisao

Anonimo ha detto...

Quando mi hai dato la notizia che volevi lasciarci, per me è stata come una doccia fredda, e non esagero nel dire che ho provato una sensazione paragonabile alla perdita, seppure momentanea, di un caro amico.

Ho pensato di non dare spazio ai miei sentimenti egoistici che mi avrebbero spinto a fare di tutto per trattenerti. Ho cercato di assecondare il più possibile la tua scelta, senza influenzarla, perché stavolta ho capito che l’hai presa in modo ponderato e critico, anche se ammetto che non è stato facile. E’ con questi sentimenti di amicizia e fiducia, che voglio farti i miei più sinceri auguri, perché tu possa continuare a percorrere speditamente e con successo la strada impegnativa e coraggiosa che hai appena intrapreso.

Non voglio fare l’elenco dei tuoi pregi, che nel tempo sono aumentati sia in numero che in qualità, ma sono sicuro che non perderai mai l’entusiasmo e la coerenza di comportamento, che sono le doti che più ti contraddistinguono.

Un caro abbraccio…Gennaro.