giovedì 24 gennaio 2008

Roberto.

Roberto vine nelle sue parole e nella sua poesia.
Continueremo a sentirlo nel vento, nello stesso vento che anni fa lo portò via, ma che non riuscirà mai a farcelo dimenticare.

Non ho intenzione di parlare della storia di Roberto Farina perché ogni cosa che scriverei qui potrebbe non essere adeguata.
Io però voglio parlare del Poeta Farina. Un poeta immortale Montegiordanese.
Un animo difficile, ribelle e complesso, come ogni Poeta. Una persona profonda che aveva la capacità di riflettere ed arrivare con il suo spirito la dove noi non possiamo.
Le sue poesie che, se sarà possibile, pubblicherò sul mio blog, riflettono in pieno l'anima di questo Poeta.
Un' anima bella e affascinante, come tutte le anime degli artisti.

Ogni anno si parla della fondazione Farina, in onore del nostro Roberto.
Anche quest'anno si riparte con il premio di poesia.
Potete leggere qui per avere informazioni a riguardo.


Invito tutti coloro che sentono la poesia nel sangue, di partecipare a questa manifestazione in onore del Poeta Roberta Farina.

9 commenti :

Manu ha detto...

Roby credo sia sempre presente nei pensieri di tutti..poeta che ha immortalato attimi, scorci e persone di Montegiordano..
Il suo concorso è un bel modo per non dimenticarlo!!


Ho scoperto questo blog per caso e..WOW!!!Complimentissimi Francesco!!! Idea meravilgiosa!!E poi..per chi come me abita lontano, è una porta sempre aperta su Monte!!!Ciao!!

manakell ha detto...

complimenti per il blog davvero bello

manakell ha detto...

finalmente riesco a lasciare anche io il mio commento...hauhauha si vede che sono una schiappa con questa tecnologia ancorato ai vecchi sistemi di carta e penna...sono di un paesello vicino al vostro rocca imperiale ed anche io son dell idea di rivalutare i nostri posti troppo facilmente dimenticati...dopo anni fuori eccomi nuovamente qui a guardare il mio mare a cantare il mio cielo ed a sorridere al mio piccolo mondo perche una rondine torna sempre al proprio tetto.....anche quelle che precorrono i tempi non aspettando la primavera - ___-

Francesco D'Amore ha detto...

Mi piace come scrivi manakell!!!

se vuoi mandami qualcosa, un tuo commento, una tuo pensiero sul nostro Alto Jonio o su Rocca Imeriale. Verrai sicuramente pubblicato.


La mail la puoi trovare qui, suleinformazioni personali.


Te la lascio anche ora (dato che dici che non sei pratico con le tecnologie)
francesco.damore@gmail.com

Ciao e a presto.

Anonimo ha detto...

Roberto è vivo....vive nei cuori delle persone che gli voglione bene e non...vive nelle le parole dei suoi racconti e nei versi delle sue poesie.
Ho L'ONORE di essere un suo amico e non c'è giorno che passi senza dedicargli un pensiero e francamente il periodo dei miei "vent'anni" sono stati i piu' belli ed i piu' intensi...
A Roberto...la persona piu' speciale che abbia mai conosciuto.

Anonimo ha detto...

Io non avrò mai la possibilità di conoscerti.. ti conosco solo tramite i sentimenti che hai lasciato nel cuore delle persone e posso dire che sono davvero molto forti. Credo che tu sia riuscito a fare molto più di tante altre persone, compreso me. Veglia sempre su chi ti ama e proteggilo in tutto e per tutto....

Anonimo ha detto...

grazie Francesco per aver creato questo spazio. Sono sinceramente stupita di aver trovato così tante voci (e dietro le voci identità) che si incontrano e dicono la loro su un minuscolo paesino come questo o su qualcosa o qualcuno che ad esso è legato. Mi sembra una bella forma di libertà d'espressione..

Anonimo ha detto...

ciao a tutti...mamma mia ho scoperto questo blog per caso...stavo bazzicando su internet e l'ho trovato...nn ho parole...io purtroppo il mio cuginetto nn lo conoscevo tantissimo anche perchè c'èra uns bella differenza d'età...posso solo dire che nn sn riuscita a salutarlo per l'ultima volta...mi è rimasto nel cuore e sempre ci resterà...posso anche dire che ho sofferto molto...e inoltre nn mi è stato permesso di andare a salutarlo per l'ultima volta...forse alla fine è meglio così almeno lo ricordo bello e sorridente cm il sole...t voglio bene roby ricordati che non ti dimenticherò mai!!!

Anonimo ha detto...

la pubblicazione del libro non era forse cio' che roby voleva ma è grazie ad esso che abbiamo avuto la possibilità di capire com era realmente e perchè no, in alcuni attimi sentirci fragili come lui... ci sarà sempre una lacrima che scenderà pensando ad un angelo...complimenti per il blog!