domenica 16 marzo 2008

Vi presento un poeta.

Per scrivere questo post butto lì le prime cose che mi vengono in mente, magari verrà su qualcosa di estremamente disordinato. Ma devo parlarvi di una persona speciale, Roberto Farina, e quando si parla di persone speciali come lui la mente vaga libera e non è sempre possibile mettere ordine alle idee.
Vi avevo già accennato di Roberto, ora voglio presentarvelo come poeta e come persona. In realtà, anche essendo cugini e vivendo a quattro passi l'uno dall'altro, mi sono resto conto che io non conoscevo affatto questo stupendo figlio della nostra terra.
Ma chi poteva pensare che dietro l'apparenza di un ragazzo normale si nascondesse invece un animo impetuoso come il vento che ha sfidato. Un' anima fragile e forte, un controsenso, qualcosa che non ho mai capito e non capirò mai.

Mentre scrivo queste quattro righe mi rendo conto di non essere adatto a presentarvi Roberto e la sua complessità. Lo lascerò fare alle sue poesie. Quella che segue è una delle sue ultime meraviglie. Quando parlerò della sua storia, la rilettura di questa poesia credo che sconvolgerà il lettore.

La battaglia contro il vento.

Vago con l'anima inquieta in questo oceano di scelte
In cerca assiduamente del tuo respiro
Ricordo l'alba fresca e temuta perché non finisse
E una voce che sale dal mare e ti porta via con sé.
Il tempo scavalca l'aria incurante della mia gioia.
E volo non temendo il dolore
E sfido il vento
Mentre tu sei dentro di me
Vago tra ciò che è imprevedibile
In cerca assiduamente della tua voce.
Ricordo le parole sussurrate che infiammano l'equilibrio delle cose.
E una luce astrale che sale dal mare e ti porta via con sé.
Aspetterò che torni un domani con il fiato sospeso.
E volo non temendo il dolore
E sfido il vento
Mentre tu sei dentro di me.

Roberto Farina (12.05.2000)

7 commenti :

marialuisa ha detto...

e' un poesia bellissima..............

Anonimo ha detto...

una richiesta da una persona che sta conoscendo questo poeta tramite questo blog:puoi pubblicare una poesia che ti rappresenti x farti conoscere meglio?sono chiara e studio lettere e sono appassionata di poesia

Francesco D'Amore ha detto...

Ciao Chiara.

Sceglierò una poesia di Roberto, ma per ora ti dico qual'è da sempre la poesia che rispecchia meglio il mio carattere: l'Alexandros di Pascoli.

Credo che questa poesia illustri perfettamente, o quasi, il mio carattere e la maniera con la quale affronto la vita. E' un classico della poesia italiana.

Ciao e a presto.

Anonimo ha detto...

interessante la tua scelta,non vuoi farti fermare da niente vero?!
cmq aspetto la poesia di roberto,grazie.
ciao chiara

Francesco D'Amore ha detto...

Chiara non riesco a ricordarmi dove ho messo il libro di Roberto.... La mia proverbiale distrazione ha colpito ancora.

Appena esce fuori pubblicherò subito la tua poesia.

Un bacio.
Ciao.

Francesco D'Amore ha detto...

E' uscito fuori.....


Appena torno da Dublino avrai la poesia di Roberto che più mi assomiglia.

Ciao.

Carmela ha detto...

Cioa...internet è un mare in tempesta a volte!!!! chi avrebbe mai detto che oggi ti avrei ritrovato...ho rivisto posti a me cari...amici veri...chissà come sarebbe stata la mia vita lì con voi...chissà come sarei diventata io!!!!
ho ritrovato qui Roby e la sua mancanza è ritornata come il primo giorno...dal giorno del suo funerale ho quasi rimosso tutto...deciso di ricominciare...ma eccoti qui ... eccovi tutti... e le lacrime ricontinuano a scendere...
oggi la mia vita è un gran caos... peggio di prima, si lavora per non pensare ma il destino o quello che vuoi mi ha fatto capitare sul tuo sito... ora so dove trovarvi quando voglio respirare aria di "casa" un bacio Francesco e apresto