martedì 3 giugno 2008

Linguaggio.

Chi viene a soggiornare nel nostro paese può sentirsi un attimino atterrito dal lessico usato da noi indigeni!
Quello che sbalordisce non è tanto la lingua, dato che la maggior parte degli ospiti viene dal meridione d'Italia, quanto i modi di dire che si rivelano particolari efficaci ma al tempo stesso incomprensibili per i non bilingue.

Qui ne riporto alcuni che ho notato sono di comprovata efficacia, in Italiano servirebbero intere frasi.
Cercherò di farne una traduzione, tenendo presente che non è facile scrivere in dialetto con i caratteri dell'alfabeto latino, servirebbe quello greco, anticamente usato dai nostri avi...... ma non sono così colto da fare una cosa del genere. Quindi accontentatevi.
Ecco la lista dei modi di dire che, credo, risulteranno abbastanza utili all'ospite in vacanza a Montegiordano. Non ne farò una traduzione letterale, è impossibile. Cercherò di farne una traduzione semantica.
  1. Stai com sut a na pira cutulata: Stai attraversando un momento difficile, mi dispiace.
  2. On i' circan finucchiull i timp: Non cercare l'ago nel pagliaio
  3. E mo non i' circan zippar i crucivia: Non cercare l'ago nel pagliaio
  4. Chei ditt?? : Tutto bene?? Come stai?? Come va??
  5. Stai com u savzizz nd'a l'ugliu: Non ti vedo particolarmente a tuo agio in questa situazione.
  6. Fa ca ports i cancillun: Se particolarmente maldestro, sembri un elefante.
  7. Si nu ntramis: Non ti vedo particolarmente a tuo agio in questa situazione.
  8. Stai com a merculdij minz'a sman: Non ti vedo particolarmente a tuo agio in questa situazione.
  9. E iut a varc a mar: Tutto e bene quel che finisce bene. (Usato specialmente per sottolineare il buon esito di faccende sentimentali, o giù di li...).
  10. E lupo: Bravo!
  11. T vai sempr ngacchian i djit minz'a port: Perchè non ti fai un po i fatti tuoi??
  12. E fat a niv a lu pais: Quello che doveva succedere, inesorabilmente, è successo.
  13. Si prupr da Rocc: Non sei molto intelligente..... (la leggenda vuole che gli antichi abitanti di Rocca Imperiale non brillassero in quanto a furbizia e astuzia, la storia però ha ribaltato questo detto popolare, dato che Rocca Imperiale ora è grande due volte Montegiordano).
  14. Si nu sciaccualattuga: Fai solo parole.
  15. Accidt: Ma va là!!
  16. Ca ti vo Vrosci u lamp: Mannaggia a te!!!
  17. Ca ti von accid com a mazza corda: Spero che qualcuno ti lapidi.
  18. A cu appartens??: Mi daresti informazioni dettagliate sul tuo casato??
  19. A tinits frisc a cap: Non hai niente di meglio da fare e da pensare che sparare cavolate a destra e a manca.

In riferimento a quest'ultima frase, chiedo scusa ai puristi dell'antica lingua di Montegiordano Paese. Io sono nato e cresciuto in Marina, quindi per me la 'CAPA' si scrive con la 'A'.

On iat circan finucchil i timp e zippar i crucivia.

P.S.
Lunedì ho assistito ad una scena che mi regalato un sorriso, dopo un fine settimana particolarmente difficile: Ntonio u tust che imitava Pepp a pu..... uno spettacolo che in confronto quelli di Zelig sono dilettanti.

P.S. 2
Agli abitanti di Rocca: Ho riportato un modo di dire.... ambasciator non porta pena.

Ciao.

29 commenti :

Anonimo ha detto...

questo post mi ha fatto morire dal ridere!

anche se la traduzione è piu "interpretativa" che "letterale"

ma ho riso tanto...

ahahahahahahahahahahahahahahahha
hahahahahahahahahahahahahahahahah

ciao

" A TNITS FRISC A CAP"

Francesco D'Amore ha detto...

infati l'avevo detto:

Ho dato un'interpretazione semantica. Letterale è impossibile!!!!


E come fai a dire:

E come se tu ti fermassi sotto un pero mentre qualcuno lo smuove con un lungo bastone!!!

Anonimo ha detto...

l'unico disappunto:

la traduzione di ACCIDT è ACCIDT e basta!!!*

bellissimo post ihihih



*da consultare il libro "come tante frasche" Di Antonio Introcaso" per saperne di piu sulla fonetica del dialetto montegiordanese

ciao

"palla"

Anonimo ha detto...

A A A A MI DELUDI coro Ciccilluzzo!
Ti sei scordato una delle prime frasi che ti senti dire a montegiordano, soprattutto dai cristian grann:
"A CU' APPARTENS?"

Francesco D'Amore ha detto...

Hai ragione!!!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Aggiunto immediatamente

Anonimo ha detto...

come la vedresti una sorta di raccolta delle frasi i' montjurdan'?

Anonimo ha detto...

hai dimenticato anche: dall mò....che puo essere pronunciato anche con la variante: dall mò che è carn i purc daniele

Anonimo ha detto...

se ti sei dimenticato a casa la carta d'identita a casa il tuo riconoscimento è sperare che qualcuno ti chieda a cu appartens cosa non molto difficile!! e ti sanno dire tutto il tuo albero genealogico senza contare che potresti essere parente di chi te l'ha chisto dopo una sua ricostruzione!!! è stupendo ahahah

Anonimo ha detto...

Dimenticavo..ma questo lo sanno di più quelli che, come me purtroppo, a Monte ci vanno per poco tempo..
Quann ei venut
quann tnn vaj?
P.S: non sono molto ferrata in grammatica monteggiordanese..

Anonimo ha detto...

a pisch on nè nu iuc

addu vai senza mbrell??

cha voi scanza na machn e t' vo' piglià nu camion

ca voi campà cent'ann 99 andu litt e ghun a cas a cas

mittim a pisch mann i guagnun

ed arrvat savzizzon

eia i' a striscià u millic

statt ca mangs

eia i' a viv alla funtan i blefer(variante allu mandron)

manc a pellicellin c' fa nent chiù!!!

ma vafancul a tii a cu t vestd a matin

++++anonimo montegiordanese++++

Anonimo ha detto...

non per essere pignolo ma il mercoledì è gia di suo in mezzo alla settimana......si dice stai com u lundii minz a sman daniele

Anonimo ha detto...

U CIUCC CA NNè FATT A CUD INDA TRI ANN., AHNNA FAID CHIù

CMQ OLTRE AI GIORNI DELLA SETTIMANA C'è ANCHE:

PUTRUSIN OGNI MINESTR'

GM

paquita ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

per chi volesse approfondire questo genere di temi consiglio di visitare il sito di matrice cosentina www.spigaweb.org per chi conosce leggermente il dialetto cosentino muore dalle risate.......daniele

Anonimo ha detto...

mamma mia quanto sto ridendoo...
all'anonimo montegiordanese SEI UN GRANDE!!!!

palla

Anonimo ha detto...

ti micch a cap minz i ricch

vat strafutt tu e cu on't c' mannd

ou; a tens na sicc??(questa la capiranno in pochi, tipo: pallino lo sa)

tutt alla post e nu poc alla banc!!!

alla squagliatur da niv s' vidn i strunz

cip ciop e cacm u cazz!!!(traduzione impossibile)

crik crok e pan arrustut(idem)

ema vid è ditt u cecat!

he salavron!!!!!

cal a past

dicn ca a lecc fan a murtadell!!!

pigl a rncors e accidt!!

mocc alle melanzane(imported from puglia)

++++anonimo montegiordanese++++

giusè(pallina) ho bisogno della tua goliardia per continuare l'elenco
so che se ti impegni non finiamo più.ciao

Anonimo ha detto...

per il momento aspetto di prendere l'autobus e scendere due giorni a montegiordano...vado a ripassare qualcosa..quando torno aggiungo volentieri

ciao

Anonimo ha detto...

ma vafancul a tii a cu t vestd a matin

ca voi campà cent'ann 99 andu litt e ghun a cas a cas

stai com u lunediij mminz a sman

"queste tre sono spettacolari"

noi montegiordanesi siamo proprio grandi!

non avevo mai analizzato ste frasi

ahah

" ma che ci passa per la testa???

Anonimo ha detto...

..VA FATIG, CHI MI FAIS NU COMPUTER..

Anonimo ha detto...

anche questa frase è bella però francè continuw nu computer ca ije megl ca si null'u fais tu lavor ann'u faid nisciun!!! bravissimo il blog è stupendo rilancerà montegiordano spero!!! spero di ritornare presto a montegiordano ciao compaesaniiiiii!!!! volevo dire anche una frase che dicono sempre ai miei cugini:

uuuuuuuuu com'eij fatt gavt!!! m ricorg quann iers zinnarill.. oimmen!!!

ahahahahah ciao un bacio

Anonimo ha detto...

anonimo 23 e 46...SUICIDATI

carmelo ha detto...

chict nda curv!

t mic a cap minz i ricch

se non voi eia sint

tu si bell non a scimmi

cala a apast ca lacua e pront

vat curc

se ti pigli ti fazz na facinell i gossr

evers nat murt e senza cap...

se quann evis nst tu ce vi nat na bella ricott...

non si capiscd a tort culla diritt!
(modificata in tempi più moderni in: non si capiscd a tort cu dolcett

oi ricchi i purc

ierm dispr

dicinnil tu ca a mii mi scappd a ris

per non parlare poi delle frasi fatt per " a menza quart" come ad
esempio:

na dai a cu na levs!

Buona continuazione

Ciao ne!!!

PS Stellaaaaaaaaaaaa

Anonimo ha detto...

sei un grandeee..
cmq
vid a du cazz eia ji a mitt tend!
pure questo figurerebbe bene..
by anonim!

Anonimo ha detto...

ci manca
c vids??? e allor vid d ij a fangul!! ahahah ciao

Francesco ha detto...

Bellissimo!
Le mie preferite:
16."Ca ti vo Vrosci u lamp"
19."A tinits frisc a cap"

Alla citazione n.7 "Si nu ntramis" aggiungo anche "Si prupr nu ndajate"

ciao
;-)

Anonimo ha detto...

io aggiungerei ...
va pisc da pagl ka fai a sckom(schiuma)
ciaooooooooooooooooooooooooooo

Anonimo ha detto...

questi detti sono sicuramente i più conosciuti e i più usati a montegiordano, ma uno secondo me molto significativo che qui non ha trovato spazio per una piccola dimenticanza è senza ombra di dubbio:"on t n faij varv cu stu p'nill"...l'interpretazione la lascio a voi lettori!!!
ihihihih!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Bravissima Mariantoniè!!!!


Hai visto che non è difficile!!!!

hihihihi



Ciao.

P.S.
Anche se usi l'anonimo, firmarti non fa male.

Ciao.