mercoledì 27 gennaio 2010

Metamorfosi....

Ha nel nome il suo destino......Metamorfosi........ e si che di cambamenti questo ormai storico locale Montegiordanese ne ha subite tanti, sia nel nome che nella gestione.......
L'Ultima è proprio di questi giorni: Simona e Marcello, che avevamo sostituito Ludovico e Carmela al bancone del bar in piazza, hanno venduto la loro licenza e partiranno per Roma.
Sabato faranno la loro festa di addio e altri due ragazzi in paese continueranno a lavorare al bar che così subisce la sua ennesima Metamorfosi.
Prima di Ludovico e Carmela c'era infatti Maria, prima ancora "U Maresciall" che ora ha aperto dall'altra parte della piazza, e prima ancora se non erro c'era la proprietà storica dei Pitrelli...... ma potrei sbagliarmi, sinceramente no ricordo bene. Prego il lettore attento di correggermi.

Rimane la tristezza che accompagna la partenza di altri due figli di Montegiordano ma anche la speranza che chi seguirà nella gestione possa in qualche modo restare per molto tempo prima di cambiare idea e obbiettivi.

Non conosco bene i nuovi gestori del Metamorfosi (Si chiamerà ancora così????) ma gli faccio fin da ora i miei migliori auguri e non mancherò di presentarli ai lettori quando sarà il momento.

Un augurio anche a Simona e Marcello.
Spero che questa loro nuova avventura soddisfi tutte le loro aspettative. Sabato quindi al Metamorfosi per salutare Marcello e Simona!!!!!!

11 commenti :

Anonimo ha detto...

si la prima gestione del bar era della famiglia pitrelli.i due nuovi gestori si chiamano ANGELA E RAFFAELE.mi dispiace per marcello e simona perchè sono altri 2 giovani che vanno via,è per questo che montegiordano è destinato a morire perchè si lasciano le proprie cose per andare altrove.a parte queta piccola parentesi faccio tantissimi auguri ad angela e raffaele,vi auguro ogni bene

Anonimo ha detto...

siamo felicissimi di aver intrapreso questa esperienza bellissima se pur poco durata...e volevamo ringraziare tutti amici parenti conoscenti e NEMICI..il nostro ciclo finisce qui..e siamo pronti per una nuova avventura,,,
facciamo anche noi i nostri migliori AUGURI a Raffaele e Angela..che sia una gestione superiore alla nostra..
e volevo riportare una frase di un libro che sto leggendo adesso
"...i posti e le città sono diversi anche in base all'età e alle fasi della propria vita. per qsto chi abita sempre nella stessa città rischia di non cambiare mai...."
grazie...simona e marcello

Anonimo ha detto...

Il male di ogni cosa stà sempre nella presunzione dell' essere superiore, di essere in grado di giudicare e di interpretare le intenzioni.
La frase scritta in stampatello è sinonimo di fallimento, di una comunità che pensa più al NEMICO che all'AMICO, sempre più alla negatività, che all'essere positivi. E' questo uno dei nostri mali più grandi...il fatto che non crediamo nè in noi stessi tanto meno negli altri che costantemente giudichiamo.
Montegiordano ha bisogno di una ventata di grande positività, di intensa lotta per sopravvivere e mantenere salde le nostre radici per non far scivolare definitivamente la nostra anima nel baratro più profondo.
Però lottare significa sacrificio ed il sacrificio non è da tutti.
Questa è la dimostrazione; abbandono alle primissime difficoltà....
Quale strada può condurre alla vera felicità se non quella del sacrificio, del lavoro, della famiglia?
Tuto il resto è semplice. E' facile percorrere la strada che ci conduce al nulla...
Spero che possiate trovare la giusta via che solo la vostra terra potrà regalarvi... Auguri.

Anonimo ha detto...

Chi scarica sugli altri( i così detti nemici) la colpa dei propri fallimenti è un perdente. Gestire un'attività in proprio significa affrontare giorno dopo giorno una sfida. E come in ogni sfida ci sono vittorie e sconfitte. E da tali sconfitte non si può che imparare e ripartire più forti di prima.

Anonimo ha detto...

...qte parole senza sepere...m farebbe piacere conoscere i vostri nomi...non è un abbandono, ne tanto meno è stato un fallimento...anzi...per noi è stato un INVESTIMENTO...e ci dispiace lasciare la nostra terra...ma purtroppo ci siamo resi conto di non essre felici e di non avere il carattere per svolgere questo tipo di lavoro..
poi il mio grazie ai nemici(che sn pochi) è davvero un GRAZIE perchè se c è gente che parla male vuol dire che qcosa non va bene nelle proprie tasche...e sinceramente noi abbiamo lottato per eliminare qsti pregiudizi e queste cattiverie...ma monte è pieno!!!
mi stupisco che sn qui a darvi spiegazione...
il mio post precedente era solo per RINGRAZIARE tutti....
grazie di nuovo...
Simona

Anonimo ha detto...

SIMONA NON DARE RETTA, E' FIATO SPRECATO E' TIPICO CHE QUANDO E NON E' IL VS CASO SI DEVE BUTTARE DARE FIATO ALLE TROMBE PER I PAESANI E' IL GIUSTO PASSATEMPO O MEGLIO IL PREFERITO, SI PARLERA' E SPARLERA' ANCORA MA NON PERDERE TEMPO DIETRO STE' CHIACCHIERE INUTILI FATTI DI PAROLONI SENZA CRITERIO CON L'ARROGANZA DI GIUDICARE SEMPRE E COMUNQUE GLI ALTRI, VISTO CHE SIETE COSI' DOTTI AL PUNTO DI DARE LE VS GIUSTE INTERPRETAZIONI INTERESSATEVI DI COME AFFRONTARE I TANTI PROBLEMI ESISTENTI!!!

Anonimo ha detto...

auguro a Simona ogni felicità, soprattutto nella realizzazione delle aspettative inerente ai sacrifici fatti nel raggiungere l'obbiettivo della Laurea.
E' più che giusto ambire a raggiungere sempre migliori traguardi. Dei Montegiordanesi, sappiate che è stato sempre autodistruttivo e sin dai tempi di Luigi Pace, quando scriveva "Montegiordano testa piana e cervello pecurina, non si è mai saputo aprire un bel cammino sin dal 1948". Da un Vostro amico di "Centro-Destra".

Francesco ha detto...

Questa poesia la sto cercado da una vita ma non lo trovo.......

Potresti potarla qui..... in un commento..........??????????

Mi piacerebbe pubblicarla perchè la trovo particolarmente significativa.....

Oppure me la mandi per e-mail: francesco.damore@gmail.com

Anonimo ha detto...

Francesco, non appena ci vediamo ti darò il testo completo della poesia. Perrò troppe cose di Montegiordano non sai ancora !!!!
Scherzo, ciao.

Anonimo ha detto...

e' dura la vita a montegiordano......e del commercio nn ne parliamo....ma san tommaso nn ci credeva se nn ci metteva il naso..dico bene???quando ci ha messo il naso ha capito tante cose...!!mi dispiace tanto che montegiordano ha perso altri 2 raga...la voglia innovativa..e le tante idee qui servono poco...ora simona e marcello sanno cosa vuol dire ..
"commercio a montegiordano"

Anonimo ha detto...

e' vero ora simona e marcello sanno cosa vuol dire mantenere una attivita' a montegiordano...e dico mantenere xche' ad aprire un attivita' nn ci vuole proprio niente..il problema e' mantenerla...!!x questo cari ragazzi i commercianti di monte vogliono una svolta a livello politico locale..se nn c'e' utenza si possono organizzare tutte le manifestazioni che si vogliono...o forse pensavate che l'aperitivo l'avete inventato voi??se nn c'e' un ente che vuole far sbocciare il paese e' dura...e chi meglio di un comune puo'cercare di risollevare la sua terra???gli investimenti ragazzi sn altre cose..fidatevi..la vostra scommessa e' stata persa..ma lode a voi x averci creduto e provato...ora sapete cm funziona il commercio a montegiordano!!