giovedì 18 febbraio 2010

Roberto a Milano

La forza della rete mi ha dato una spinta in più per continuare a scrivere questo blog. Una lettrice che mi segue già da tanto mi ha fatto un regalo eccezionale. Angela è un'insegnate in una scuola Milanese. Una raggazza della mia età, Calabrese, che è salita su a Milano per lavorare così come fanno in molti. L'anno corso è stata in vacanza a Montegiordano, non ci siamo nemmeno conosciuti ma lei, forse incuriosita dal nostro paesello, si è imbattuta nel mio blog su internet.
Su questo Blog ha trovato le poesie di Roberto. Probabilmente questi versi del nostro poeta l'hanno colpita così tanto da proporli ai suoi studenti in aula. E cosa fra i tanti e gloriosi poeti italiani che gli scolari di Angela dovranno imparare, spunta anche Roberto.
Angela mi scrive che i ragazzi hanno particolarmente gradito la poesia proposta, tanto che ventidue dei ventiquattro studenti hanno scelto di imparare a memoria la poesia di Roberto, preferendola alle altre proposte dall'insegnate.

Io spero di poter parlare a nome di tutti i Montegiordanesi nel ringraziare Angela per quello che ha fatto a Roberto in particolar modo e al nostro paesello di riflesso.

Riporto la Poesia studiata dai ragazzi a Milano: La Lotta Contro il Vento
Vago con l'anima inquieta in questo oceano di scelte
In cerca assiduamente del tuo respiro
Ricordo l'alba fresca e temuta perché non finisse
Vago con l'anima inquieta in questo oceano di scelte
In cerca assiduamente del tuo respiro
Ricordo l'alba fresca e temuta perché non finisse
E una voce che sale dal mare e ti porta via con sé.
Il tempo scavalca l'aria incurante della mia gioia.
E volo non temendo il dolore
E sfido il vento
Mentre tu sei dentro di me
Vago tra ciò che è imprevedibile
In cerca assiduamente della tua voce.
Ricordo le parole sussurrate che infiammano l'equilibrio delle cose.
E una luce astrale che sale dal mare e ti porta via con sé.
Aspetterò che torni un domani con il fiato sospeso.
E volo non temendo il dolore
E sfido il vento
Mentre tu sei dentro di me

3 commenti :

Anonimo ha detto...

Angela è una bella ragazza, dolce, ma soprattutto molto riservata, non ama far parlare di sè, rimanendo nell'ombra.Per me è stato un piacere conoscerla, lavorare con lei, anche se per un breve periodo, ed essere sua amica. Sicuramente è rimasta colpita dalle poesie di roberto per la sua grande sensibilità e, riconoscendosi in lui, le fa conoscere ai suoi alunni e ad amici.
anna

Francesco ha detto...

Per quanto riguarda la sua riservatezza.... non temere.

Se ho pubblicato questo articolo citandola è solo perché prima ho chiesto il suo consenso...


:-)

Non la conosco ma la ringrazio cmq per quello che ha fatto.

Anonimo ha detto...

Anch'io ho conosciuto le poesie di Roberto grazie ad Angela...ricordo ancora la sera che al telefono, con la voce rotta dalla commozione, mi ha letto la poesia.
A volte le emozioni più belle si vivono così...grazie Angela, grazie Francesco, ma soprattutto...grazie Roberto!