venerdì 6 maggio 2011

Estate!


Estate
Sei calda come i baci che ho perduto
Sei piena di un amore che è passato
Che il cuore mio vorrebbe cancellare

Estate
Il sole che ogni giorno ci scaldava
Che splendidi tramonti dipingeva
Adesso brucia solo con furore

Tornerà un altro inverno
Cadranno mille pètali di rose
La neve coprirà tutte le cose
E forse un po' di pace tornerà

Estate
Che ha dato il suo profumo ad ogni fiore
L' estate che ha creato il nostro amore
Per farmi poi morire di dolore

Arriverà l'estate
canta Enzo Arcuri

Estate In Salento il miracolo si è consumato grazie alle capacità della gente del posto(artisti , studiosi, musicisti imprenditori ecc...) sostenuta dai politici che sicuramente avevano ed hanno una preparazione a tal riguardo, il soggetto principale nella riuscita del "miracolo" in questo caso è la capacità.A Montegiordano il miracolo è molto lontano, dove c'è gente capace ma che viene messa da parte dalla classe politica ( chiamamoli cosi perchè potrei essere offensivo) per paura di essere scalvacati o messi in ombra.
Per far-sì che sto miracolo avvenga bisogna assolutamente mandare in pensione i nostri amministratori diciamo brava gente, ma non sanno assolutamente da dove partire.
In sette anni di amministrazione La Mamna ( con sei stagioni estive) per il turismo non si è fatto nulla, soldi spesi malissimi , questi concerti estivi ( che servono a far concorrenza ai paesi vicini) sono costati alle nostre casse un botto di soldi, per realizzare che cosa? Nulla. L'unico progetto innovativo è stato quello dèll'Assessore Basile sulla concessione di contributi ai turisti che soggiorneranno nellle strutture ricettive del nostro territorio, in poche parole se un turista sceglie di venire a Montegiordano ed alloggiare in una struttura gli sarà ricnosciuto un contributo.
Onestamente a me vien da ridere( meglio piangere) quando penso che io, come turista , dovrei scegliere Montegiordano come meta della mia vacanza perchè mi fanno uno sconto di sette o otto euro . Non funziona così amministratori , io scelgo di andare in vacanze in base ai miei interessi: eno-gastronomia, sport, architettura, religione, cinema, musica, pesca, ecc....., e poi una volta scelta la località cerco una struttura in base alle mie possibilità. L'attrazione primaria, nel scegliere una localtià,rimane quella artistica-culturale -paesaggistica, la struttura diventa un complemento.
W il miracolo Estivo

ESTATE

13 commenti :

Anonimo ha detto...

I paesi che si affacciano sul mare dovrebbero fare così tanti soldi da quasi campare di rendita per l'inverno è da li che si parte rimini e riccione e tutti i paesini in torno sono nati d'estate e con i soldi dell'estate hanno creato strutture e servizi anche per l'inverno è questo che non entra in testa ai nostri amministratore per i paesi che hanno la fortuna di affacciarsi sul mare è indispensabile sfruttare questa risorsa al massimo!!!!

E poi per i concerti siccome non ce li possiamo permettere basta farli in modo che se uno vuole assistere baga un biglietto bassisimo come 3 o 4 euro magari per un cantante famoso non sono niente e con già 2000 persone si guadagnerebbero dai 6 agli 8 mila euro e recupererebbero qualcosa!!!

ci vuole inventiva e delle persone che mediamente hanno superato tutti la cinquantina mi di spiace ammetterlo ma ne hanno ben poca!!!

peppone (giuseppe s.) ha detto...

un suggerimento all'amministrazione, perchè non utilizzate, i locali sotto il comune per un'ostello della gioventù, offrendo poi l'alloggio ad artisti di strada per lavorare a montegiordano? i restanti si affittano. Se non ricordo male la sotto ci sono 6 o sette stanze con i bagni. ottimo per un progetto simile. ciao

Anonimo ha detto...

Ma sapete perchè vogliono togliere le cambine telefoniche davanti al bar di michele, non lo trovo giusto, infondo possono sempre servire e sono un servizio pubblico, ho letto sul cartello che è possibile evitare la loro rimozione inviando delle mail a questo indirizzo cabinatelefonica@agcom.it con la motivazione....

Anonimo ha detto...

Le cabine telefoniche vanno in pensione e Telecom Italia ha avviato l’operazione rimozione. Il semaforo verde a Telecom è stato dato dall’AgCom.

Tuttavia, chi vuole salvare la cabina telefonica del suo quartiere, ha ancora un‘ultima possibilità. 60 giorni prima dello smantellamento, su ciascuna cabina verrà applicato infatti un cartello che avviserà gli utenti della rimozione.

Chi vorrà opporsi potrà rivolgersi all’Agcom via telefono (a un numero che sarà indicato sul cartello) o via email (scrivendo un messaggio a cabinatelefonica@agcom.it).

Scriviamo in tanti, possono sempre essere utili. Emergenze e senza credito sul cell.

Anonimo ha detto...

MAIL DA INVIARE:

Riteniamo che la cabina sita in Montegiordano, P.za Madonna di Pompei non vada rimossa in quanto importante strumento di pubblica utilità, essendo la stessa in un luogo consistente in una piccola comunità poco raggiunta da mezzi pubblici soprattutto nelle ore notturne.
Siamo ben consci che negli anni la funzione delle cabine telefoniche sia sostanzialmente mutata con l'avvento dei moderni strumenti telefonici (tutti ormai abbiamo uno cellulare in tasca), però è proprio qui che interviene il discorso di pubblica utilità, infatti a tutti può capitare di trovarsi con un cellulare scarico di notte ed è in questo caso che un punto telefonico fisso diventa essenziale soprattutto in una realtà di una piccola località.
Riteniamo altresì che un punto telefonico telecom in una località come Montegiordano seppure possa pagare poco da punto di vista economico, ovvero come profitto che possa generare direttamente, che possa invece pagare molto da un punto di vista dell'immagine facendo vedere come telecom sia presente, al servizio del cittadino, anche in luoghi territorialmente e demograficamente più sfavoriti e contribuendo a non farli diventare località di serie "B".

è già sta inviata un email a telecom ma invito TUTTI scrivere un email a " cabinatetelefonica@agcom.it " o telefonare al n. 800.134134.

Già montegiordano ha poco: teniamoci quel poco che c'è!!!

Anonimo ha detto...

Francesco dici sempre che basta proporti le cose e tu le pubblichi perchè non fai un'appello con un bel post per far salvare la cabina basta inviare una mail con la motivazione a questo indirizzo:

cabinatelefonica@agcom.it

Aiuta montegiordano a salvare il poco che ha!!! perfavore!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Lo stai già facendo tu!!!


Io non credo tanto in questa cosa perché sono convinto che i problemi di Montegiordano siano davvero altri.

Salvare le cabine telefoniche nell'era degli smart phone mi sembra un po anacronistico.

Certo non bloccherò mai un tuo messaggio ma se riesci a trovare un ingegnere informatico che capisce il suo lavoro ed è pronto a battersi per una cabina telefonica.... bhe, se mi dici chi sei ti pago una pizza!! (poi però faccio una grossa pernacchia al mio collega)

Mi dispiace ma non credo nella cosa. Comunque sono pronto a sostenerti: i tuoi messaggi non saranno mai censurati (non lo faccio mai con nessuno a patto che non si offenda chi legge) e, se è il caso, pubblicherò anche qualcosa in prima pagina, naturalmente dissociandomi.

Per guanto mi riguarda infatti quelle cabine possono anche andare via subito: nell'era degli smart phone always on, una cabina occupa solo suolo pubblico. Al posto della cabina piantiamoci un albero, è più utile.

È solo questione di tempo e non esisterà nessuna cabina telefonica in tutto il pianeta. Ti consiglio di orientare diversamente il tuo lodevole senso civico.

(Ad esempio...... le case costruite a Montegiordano sono tutte in regola??? Il Bilancio Comunale è sostenibile??? E per quanto tempo?? La rete internet nel nostro comprensorio si sta sviluppando adeguatamente? .......)

Buona Discussione.

Francesco D'Amore ha detto...

cmq.... nei prossimi giorni arriverà un post che rilancerà la tua proposta.

Buona Discussione.

enzo arcuri ha detto...

Io propongo un telefono fatto con bicchieri di plastica e spago.Oppure la si può montare nel nostro comune. penseranno che sia un nuovo strumento di comunicazione.

enzo arcuri ha detto...

Peppone Ogni tanto pensa di essere a Bologna,l'ostello nello scantinato di un edificio a 5 metri della ferrovia, ma noooooooo! L'ostello può essere un ottima alternativa alle classiche strutture (albergo ecc...),molto più economico, ma non per questo non merita un luogo bello accogliente e funzionale. Io ho avuto la fortuna di girarli in Nord europa e vi dico che era meglio che stare in Albergo.
E poi caro Peppone volevo chiederti:" a chi proponi? Che cosa proponi? L'ostello?"Peppoooooooooooooo! Qua siam ancora alla casa d'affitto di Luglio si pensa ancora ai turisti di Senise, pure loro c'hanno mandati a quel paes, e tu mi parli di Ostello, " Ma mi faccia il paicere".

Anonimo ha detto...

si capisce dalle battute che piovra guarda striscia la notizia, comunque caro enzo non indignarti solo per l'amministarzione La Manna e pentiti visto che Montegiordano è in queste condizioni grazie anche agli anni di amministrazione del sindaco precedente che tu hai sempre votato e ne andavi fiero fino a quando non è venuto a darvi fastidio al lido perchè la musica oltre le due dovevate spegnerla, da quel momento Migneco non era più un buon sindaco, vi siete accorti improvvisamente che stavamo andando a rotoli e sono arrivati i savonarola per mettere a posto le cose. La colpa quindi di chi è? è mia che ho votato questa amministrazione ma è anche tua che precedentemente l'hai votata(non questa ma quella di Migneco dove c'erano le stesse persone che ci sono oggi e che tu oggi disprezzi).

peppone (giuseppe s.) ha detto...

cmq sia in quei locali c'era la scuola, quindi, abbiamo fatto la scuola in uno scantinato, poi, utilizzare quei locali per portare a montegiordano artisti di strada, mi sembra una buona idea. ciao

enzo arcuri ha detto...

Mi Pento Di aver votato( la cosa migliore era non votare)! Non vedo la televisione quando mi voglio informare vado in rete( Mediaset e Rai assolutamente). Onestamente non sono mai stato un grande ammiratore di nessuna amministrazione di Montegiordano, ero critico allora e lo sono oggi( Montegiordano Muore), grande alternative non ci sono mai state, ammetto di aver commesso degli errori negli anni passati ma mi conforto di aver conosciuto gente nuova e capace, che assieme stiamo iniziando un percorso diverso, ma sottolineo diverso, per cercare di cambiare le sorti del nostro paese, Montegiordano.
Io ci provo, se volete partecipare ai nostri incontri questo è la mia e-mail arcuri.enzo@gmail.com.
Ciao a tutti