lunedì 11 luglio 2011

Munnizza!

Perché, in un paesino piccolo come il nostro, dove tutto dovrebbe essere facile o comunque fattibile, abbiamo problemi nel gestire la spazzatura? Posso capire che popolazioni come quelle napoletane o palermitane rappresentino un grosso problema per chi è chiamato a monitorare il processo di raccolta e smaltimento dei rifiuti.... ma noi siamo un paesino duemila anime!!!!!
Cosa non va nel processo di raccolta che ci costringe ogni domenica a tapparci il naso e ad inorridire alla vista di cumuli di immondizia ammassati agli angoli del lungomare??
È solo di ieri la passeggiata ecologica che ha riunito gente che sta su posizioni politiche diverse nell'obiettivo comune di mantenere pulito il paesello Jonico.
Un simbolo quella passeggiata che voleva chiaramente veicolare il messaggio che tutti devono impegnarsi per una Montegiordano migliore, senza scomodarsi in significati più ampi che sarebbe ridicolo approfondire qui. 

Ma ai simboli, alle chiacchiere, devono necessariamente seguire i fatti. Che senso ha passeggiare mano a mano con Sindaco e assessori, che importanza ha il simbolo bello e incoraggiante delle istituzioni che puliscono la spiaggia insieme ai cittadini se poi la realtà ci sbatte in faccia foto come quelle che vi allego a questo post??

L'unico insegnamento che si può trarre dalla passeggiata ecologica e che le chiacchiere, per l'ennesima volta, non hanno prodotto fatti significativi. Che senso ha infatti trasformare per un giorno amministratori e amministrati in novelli spazzini se poi non si predispone un servizio efficiente e funzionale  di raccolta dei rifiuti?  Che senso ha pregiarsi di una raccolta differenziata, al grandioso 12%, se poi sul lungomare in certe ore si fa il bagno di munnezza?


I dati sulla differenziata ai quali faccio riferimento sono quelli relativi al 2009, fonti Arpacal, che il lettore interessato può leggere e scaricare direttamente qui. Spero quindi che amministratori e cittadini vicini ai passeggiatori ecologici evidentemente pentiti, evitino di smentirmi con cifre da comune virtuoso...... se avete voglia di farlo smentite l'Arpacal. 
Ora la domanda: ma è mai possibile che per raggiungere un misero 12% di differenziata il Montegiordanese deve sobbarcarsi la vista del suo splendido lungomare ridotto ad una valanga di immondizia???  Come viene gestita la raccolta porta a porta??? Perché in aree più periferiche, come la mia (Farinella), ci sono ancora i classici bidoni che attraggono pendolari del sacchetto, gente  che fa la spola dal centro alla periferia per disfarsi incontrollatamente della loro immondizia???

E ancora...... Perché sul lungomare il sabato e la domenica non passa mai nessuno a raccogliere la spazzatura che si accumula in angoli orribili alla vista e al naso??? È ormai chiaro che il punto debole del sistema "munnizza" Montegiordanese sono proprio i fine settimana e i giorni agostani di maggior affluenza.
Porta a porta vuol dire isole ecologiche per la raccolta del materiale, controllo capillare dell'immondizia, e mentre a Saracena usano codici a barre sui sacchetti per il monitoraggio della spazzatura, qui credono che la domenica il sacchetto si raccolga da solo. Oppure che prenda una di quelle biciclette che l'amministrazione aveva comprato l'anno scorso (con i soldi dei contribuenti) e che ancora stanno sigillate in qualche magazzino comunale.  E  mi piace immaginare il bravo sacchetto ciclista che a colpi di pedale se ne va diligentemente tutto solo in discarica. Ora capisco a cosa diavolo servono quelle biciclette.... alla raccolta differenziata!!!!!!

Si parla di incentivo al turismo, di pochi euro dati a gestori di B&B e simili per ogni posto letto occupato. Ma quale incentivo potrebbe riparare il danno di cumuli di immondizia che si formano ogni domenica d'estate Montegiordanese??  Non sarebbe meglio usare quei soldi, insieme ad altri individuati risparmiando su cose inutili come le biciclette, per meglio organizzare la raccolta porta  a porta dell'immondizia che rimane la strategia migliore solo, però, se attuata con il famoso buon senso del padre di famiglia che ogni amministratore dovrebbe avere???
Un padre di famiglia lascerebbe i suoi figli nella "melma"? Lascerebbe che il salotto di casa sua si riempisse di spazzatura quando gli ospiti bussano alla porta??  
Credo proprio di no. Credo invece che tutto lo sforzo del capo famiglia sarebbe orientato a mantenere quanto più pulito possibile tutta la casa e in particolar modo il salotto dove gli ospiti saranno accolti e coccolati.
Ma il salotto Montegiordanese, il suo lungomare, è ridotto ogni domenica come la cantina di un albergo ad ore. E credo che questo sia il peggior disincentivo che si possa immaginare per chi dovrebbe fare del turismo la sua arma vincente.

Buona Discussione....

9 commenti :

Anonimo ha detto...

non c'è solo montegiordano in questa situazione!anche i paesi limitrofi sono nella stessa me..da!questo perchè la discarica principale non funziona,perchè chiusa!per questo ci sono ritardi o cumuli d'immondizia!non ti dol subit!!

Francesco D'Amore ha detto...

stai tranquillo......non mi "dolgo subito"... è da parecchio tempo che c'è sto skifo...

e cmq..... domenica prossima farò un giro a Roseto e Rocca Imperiale.

enzo arcuri ha detto...

L'altro giorno Travaglio scriveva un articolo dove diceva che 1+1=2 o 1+1=0.
Io penso che 1+1=2, e vi spiego il perchè: se a montegiordano dopo 5 anni di porta porta non si riesce a risolvere alcuni probblemi sull'immondizia e se a Roseto dopo alcuni anni di porta a porta non si riesce a risolvere (Rocca è partita da poco vedremo)alcuni problemi sull'immondizia, significa che sono due paesi che non riescono a far funzionare la raccolta differenziata porta a porta.
Non è assolutamente una giustificazione dire tanto non funziona nemmeno a Rocca o a Roseto,vuol dire che assieme a Montegiordano ci sono altri paesi che non riescono nell'organizzare la raccolta.
Invece vi dico che nel resto d'italia ci sono dei paesi che riescono ad organizzare la raccolta differenziata, forse dovremmo pensare a questi paesi e chiederci come fanno?
1 paese sporco + 1 paese sporco=2 paesi sporchi!
A chi ha voglia di leggere per non dire cretinate:
http://www.comunivirtuosi.org/
Troverete varii paesi che fanno la raccolta differenziata porta a porta con percentuali altissime.
Ciao signori

Francesco D'Amore ha detto...

Ma perché a Saracena ci riescono e noi no????

E Sellia: http://selliaracconta.blogspot.com/2011/07/sellia-risulta-tra-i-25-comuni-ditalia.html


Se po fa....se po fa....

peppone (giuseppe s.) ha detto...

A parte le discariche, e anche su questo possiamo fare una seria discussione, e chiederci come mai Montegiordano deve andare a Reggio a scaricare; questo denota, uno che l'amministrazione per 5 anni e più, ha dormito sogni tranquilli e tutt'ora dorme sogni beati, se da un lato ha dormito l'amministrazione comunale dobbiamo anche dire che in calabria sia il centro-sinistra prima che il centro-destra oggi hanno dormito e dormono, ( vedi oltre all'immondizia il caso ospedale di trebisacce, anceh se sull'ospedale si dovrebbe chiedere a qualche dirigente della zona del PD=partitodellognoccofritto, intitolato a bersani che di gnocchi ne sa qualcosa), cmq a prescindere le altre problematiche vogliamo parlare della raccolta porta a porta fatta alle 11.30/12 il mese di agosto?? oppure vogliamo parlare dei bidoni del lungomare riempiti e mai svuotati, eppure mi sembra che per la raccolta dell'immondizia il comune utilizzi svariati mezzi e uomini. Sono gestiti male? va be, scusate la domanda visto che ancora non sono state date le deleghe, forse li gestisce chi arriva prima in comune, cioè nessuno; per un timbro sul diploma mi sono dovuto fare 10km salire a montegiordano centro, per un timbro del comune di montegiordano. Precisiamo in comune c'era un impiegato solo che non ha la delega a utilizzare il timbro, giustamente chi era in servizio non ha potuto e sottolineo POTUTO timbrarmi il diploma, e mi sono sviluppato 10 km per un timbro; deleghe, Montegiordano un paese sotto scacco matto, da chi? dalle deleghe:: L'immondizia non è solo per le strade.. ma anche negli anfratti...

Cosimo Gatto ha detto...

montegiordano vive una situazione paradossale riguardo alla raccolta differenziata! All'inizio andava abbastanza bene, poteva essere anche motivo di vanto, c'è stata informazione. Ricordiamo che il nostro paese è popolato maggiormente da anziani, quindi appariva un'impresa ardua attuare la differenziata. dopo un inizio zoppicante i numeri parlavano in modo positivo.In questi ultimi anni invece di migliorare il trend ,abbiamo preso una parabola discendente incredibile e con spese da parte del nostro paese veramente allucinanti; credo che i nostri ammm. dovrebbero informarsi e cercare di lavorare di più perchè io vedo da parte loro solo tanta confusione; in paese le pinete sono piene di spazzatura, la gente lascia le buste per strada, qualcosa non va. cerchiamo anche noi di mantenere pulito il paese sperando che Montegiordano possa raggiungere livelli abbastanza buoni. non ci vogliono milioni di euro per attrezzare il nostro paese di cestini e magari di grandi bidoni soprattutto per l'umido che di certo non può restare 3 giorni in casa; fra un pò arriveranno anche i pochi turisti rimasti fedeli a Montegiordano e di certo non dovrebbero trovare una Napoli in miniatura!

paquita ha detto...

La responsabile soluzione prospettata dal sindaco a noi turisti che veniamo da più di vent'anni è stata,testuali parole:"se non vi sta bene potete anche non venire"
...non aggiungo altro..

peppone (giuseppe s.) ha detto...

mi rivolgo alla signora paquita, spero leggerai questo post. Sei sicura che fosse il sindaco? non metto in dubbio quello che hai detto, magari è stato qualcuno che hai scambiato per La Manna, se invece tu lo conosci di persona e mi confermi la frase, allora siamo di fronte ad una cosa estremamente grave penso che chiunque legge questo sito dovrebbe porgere le scuse alla sig.ra paquita, per noi montegiordanesi è un onore la vostra presenza sul territorio montegiordanese.

Francesco D'Amore ha detto...

Aspè.... io so bene chi è paquita... ma per riportare parole del sindaco forse non è corretto usare l'anonimato.

Forse dovresti palesarti...altrimenti sono costretto a cancellare tutta la conversazione.

Buona Discussione.