venerdì 16 dicembre 2011

Isolati!


C'è da chiedersi davvero dove sono finiti i nostri rappresentati territoriali. Una Politica che gioca in difesa, che si muove solo quando il problema diventa metastasi e solo quando l'unica azione possibile è quella che passa dal populismo di destra e di sinistra. 
Una classe politica che si attiva solo quando non è più possibile agire sul problema ma si può sempre cavalcare l'onda della disperazione e dello scontento a soli fini elettoralistici.

Siamo rimasti isolati. Hanno cancellato lo storico Crotone-Milano insieme a tutta una serie di collegamenti locali e Nazionali che consegnano il territorio a chi gestisce il trasporto su gomma. Una scelta del tutto in controtendenza se consideriamo che il mezzo più usato nel prossimo futuro sarà necessariamente il treno: veloce, pulito e che permette collegamenti di prossimità. Solo il treno può consentire un collegamento veloce dal centro di una città al centro di un'altra città.

Ma i nostri rappresentanti Territoriali non sembrano di questo avviso. Si spinge sulla Sibari-Sila, un'opera che mi piace e che aspetto..... ma potenzia ulteriormente il trasposto su gomma dimenticando ancora una volta quello su rotaia. Spero che accanto alla lingua di asfalto verrà potenziata anche la ferrovia che collega lo Jonio a Cosenza e alla Sila. 

Si parla spesso del tanto atteso Aeroporto di Sibari..... Un'opera che per chi vive sulle sponde dello Jonio, al Nord della Regione, appare, fatte le opportune proporzioni, come il ponte per gli abitanti dello stretto. Se ne parla ormai da troppo tempo.
A questo proposito vorrei tanto capire come si fa a giustificare, specialmente in periodo di crisi, la costruzione di un Aeroporto a 120 km da uno preesistenze, quello di Crotone,  che già stenta a decollare. Non sarebbe più opportuno ripensare a tutto il sistema di trasporti? Tre aeroporti in una Regione come la Calabria forse bastano. Forse sarebbe più opportuno lavorare sui collegamenti delle aree periferiche con Crotone, Lamezia e Reggio invece di costruire nuovi scali che, a mio avviso, rischiano di diventare nuove cattedrali nel deserto. Credo che sia più utile una linea ferroviaria Jonica potenziata, magari a doppio binario, che ci permetta di muoverci velocemente anche in direzione Crotone dove prendere, quando necessario, un aereo per raggiungere mete più lontane. 

È una posizione nuove per me.... sono sempre stato a favore della costruzione di un aeroporto a Sibari. Ma occorre ripensare alla mobilità Regionale non come un mezzo per far alzare la bandierina del consenso a questo o a quell'amministratore, ma come servizio reale e utile per il cittadino.
Se si costruisce un aeroporto a Sibari dove i treni per raggiungerlo ancora marciano a gasolio......... forse occorre pensare bene a quello che si sta facendo.

Concludo avvertendo i Secessionisti Lucani che emigrando in massa in Basilicata questa volta non si risolverebbe nessun problema contingente....   I tagli ai servizi in questo caso riguardano tutto il meridione d'Italia e anche alcune regioni settentrionali. L'emigrazione, come al solito, non risolve i problemi. L'emigrazione i problemi li solo trasla nel tempo e nello spazio.

Buona Discussione.


4 commenti :

Anonimo ha detto...

E' uno schifo che abbiano tolto un treno che non ho mai visto vuoto in qualsiasi giorno dell'anno lo mettessero, bhe come vederlo vuoto visto che attraversa tutta l'est italia, già era in condizioni pietose e si viaggiava come pecore ammassate, ora addirittura l'anno tolto, ma non penso sia una questione di mancanza di guadagno penso sia più una questione di accordi con le regioni che mancano e che non vogliono in vestire in riammodernamenti...

Per quanto riguarda l'aereoporto di Sibari devo contraddirti perchè dire che 3 aereoporti in Calabria bastano forse è vero ma devo ricordarti anche che la Calabria e una delle regioni più vaste e nonostante i suoi problemi è la decima regione più abitata...
L'aereoporto di sibari comunque verrebbe usato da tutta la provincia di Cosenza tutto il sud basilicata e anche volendo da taranto visto il riammodernamento della 106, sarebbe veramente un bel modo per far rinascere anche il turismo dello jonio con un collegamento così importante....

Anonimo ha detto...

per la cronaca,un appunto per l'ultimo anonimo:l'ammodernamento della 106 va da montegiordano verso taranto,non da taranto verso sibari!infatti da roseto fino a sibari non c'è nessun ammodernamento,anzi...casomai invecchiamento!

enzo arcuri ha detto...

Un bel mondo per fare rinascere il turismo?
Un affermazione una domanda, io dico un'illusione.
Ma chi dei nostri politici o diregenti regionali provinciale comunali sarebbe capace nel portare avanti dei progetti così ambiziosi?
Io penso che sia arrivato il momento che i giovani , che sicuramente hanno un'altro modo di pensare,escono allo scoperto e che abbiano il coraggio di prendere a calci in culo politici e dirigenti che hanno trasformato i nostri territori in delle oasi che curano i loro interessi personali.

Francesco ha detto...

Siete sicuri che un Tarantino preferirebbe prendere l'Aereo a Sibari e non a Bari??

Sul megalotto Sibari-Roseto della 106 leggi qui:

http://www.marinajonica.org/2011/08/ss-106-jonica-luglio-2011.html


Ciao.