sabato 27 ottobre 2012

Gli Auguri miei (e di Nicola Melfi) al neo Segretario del PD Montegiordanese

Carmelina Franco è il neo Segretario del circolo Montegiordanese del PD. Eletto ieri, nei locali del Mercato Coperto in Montegiordano Marina, in un congresso a porte chiuse dove tutti i possibili dissidenti sono stati scientificamente allontanati. Un grosso in bocca al lupo a Carmelina, ne ha davvero bisogno.

Ma non è mai bello parlare di un congresso di un partito nel quale non si milita, quindi lascerò la parola sul Partito Democratico ad un Democratico che non è stato invitato, Nicola Melfi.
Di seguito riporto una sua lettera aperta, una lettera che è possibile comunque leggere in forma cartacea nei locali pubblici di Montegiordano.

Io mi permetto una sola nota politica.

Non mi sembra opportuno che il revisore dei conti del comune di Montegiordano, Dott.essa Carmelina Franco, neo eletta Segretario del Partito Democratico Montegiordanese, controlli i conti del comune di Montegiordano con a capo un Sindaco Democratico, Francesco La Manna. Un cortocircuito che va in segno ostinatamente contrario alle legittime necessità di trasparenza nella gestione della cosa pubblica.

Il revisore è stato indicato dalla maggioranza sorretta dal partito del quale il revisore stesso è segretario........   Potrà un domani la Revisore/Segretario esercitare il suo mandato con l'opportuna intransigenza verso un'amministrazione sorretta da un Sindaco espressione del partito che capeggia a livello locale?????

Conosco bene Carmelina, siamo anche legati da vincoli di parentela e sono certo della sua onestà e buona fede. Tuttavia la trasparenza nella gestione della cosa pubblica si basa sulla completa assenza di cortocircuiti come quello indicato sopra. La moglie di Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto.

Nonostante questo sono comunque felice di questo fatto nuovo. Ogni evento che alimenti la discussione e la partecipazione deve essere accolto con il massimo rispetto e attenzione.

Vi lascio ora alla lettera di Nicola Melfi. La parola ad un Democratico Dissidente.



di Nicola Melfi
Non posso innanzitutto esimermi di un grosso in bocca al lupo al nuovo Segretario del PD di Montegiordano, credo che ne abbia davvero bisogno. 

“Carmelina, so che ne sei consapevole, ti attende davvero un duro e gravoso compito e ti auguro di vero cuore che tu un giorno non debba mai pentirti di esserti immischiata con questi mestieranti. Ad ogni buon conto, fossi in te la prima cosa che farei, sarebbe quella di munire il circolo di grossi estintori perché l’eventualità che Nerone possa tra non molto essere costretto a reincendiarlo non è poi così tanto remota.”

Ora però andiamo a noi. E’bene precisare ancora una volta che quello che si è tenuto venerdì scorso non è stato un congresso ma la pura e semplice costituzione di un nuovo circolo; 
I congressi infatti vengono indetti per rinnovare gli organismi dirigenti, qui invece non c’era nulla da rinnovare in quanto per come asserito dalla stessa Federazione Provinciale, il precedente circolo è stato dichiarato ufficialmente “morto” tre anni fa con la conseguente cancellazione dall’anagrafe generale di tutti i suoi iscritti. 
 Non un manifesto, non un invito che potesse risultare sconveniente, nessun tentativo di allargare la base degli iscritti, niente di niente, si è cercato di far passare l’evento nel più assoluto silenzio, probabilmente la vicenda Proloco deve averli spaventati non poco, molto meglio allora il sistema ormai consolidato del “nuj-nuj” utilizzando magari, al fine di raggiungere il minimo in termini di tessere, procure di mogli, di figli e di anziani congiunti, il più delle volte del tutto inconsapevoli di essere iscritti ad un partito politico. 
A fare gli onori di casa, manco a dirlo, gli ormai ben noti quaquaraquà, che gestiscono il partito come se fosse casa loro, che vanno e vengono secondo convenienze specifiche, e che soprattutto stanno insieme perché ognuno di loro ha degli interessi particolari da tutelare; Interessi per la verità tra i più disparati, si va da chi probabilmente deve continuare a fare speculazione edilizia a chi invece ha la necessità di migliorare i propri consensi per garantirsi una rielezione e quindi un vitalizio più cospicuo, da chi coltiva la misera ambizione di difendere una poltrona in seno al consiglio comunale per continuare a dire “io sono”, a chi invece deve salvaguardare un monopolio quasi da “Azienda partecipata”.
Ora però quello di non essere stato invitato, pur avendone pienamente titolo, non può essere un pretesto per non salutare con entusiasmo questo rinnovamento, augurandomi nel contempo che questo possa rappresentare davvero l’inizio di una svolta per il nostro partito ma a patto che gli si dia un senso (e non sia la solita operazione di facciata) aprendo di fatto finalmente una nuova fase politica anche e soprattutto in proiezione elettorale. Sarebbe infatti auspicabile che come a livello nazionale il Segretario Bersani è il candidato Premier naturale della coalizione di centro-sinistra, così anche qui a Montegiordano la neo Segretario, in assenza di primarie, fosse la candidata naturale a Sindaco per le amministrative del 2014. …..ma figuriamoci!!!!! Qui si prosegue o meglio si comincia nel solco della tradizione, con tutto il rispetto tanto per Carmelina quanto per tutti gli altri dirigenti eletti e/o nominati. 

 Nicola Melfi

18 commenti :

Anonimo ha detto...

Che vergogna! I "nobili" che prendono decisioni per la povera "plebe"! Siamo tornati indietro di qualche secolo, poveri noi!

Anonimo ha detto...

Se la povera "plebe" reggisce non ce ne per nessuno. sveglia plebe.

Anonimo ha detto...

E cosa potrebbe fare la "plebe"? Siamo a Montegiordano, un paese di vecchi per cui è tutto normale e la novità o l'alternativa è paragonabile ad una blasfemia! I pochi giovani che ci sono non sono in grado di ragionare con la propria testa, il loro pensiero è quello della famiglia d'origine. Se devono votare votano "u cumpar" o "u cumpar" dell'amico. "Plebe" forse è davvero il termine adatto. MONTEGIORDANO NON HA SPERANZE

Francesco D'Amore ha detto...

Una cosetta potrebbe iniziarla a fare...

Non restate anonimi.... dateci una mano. Ci conoscete, sapete cosa facciamo e chi siamo...

Scriviamo qui: www.ilrovescio.com

Contattateci, anche in privato: francesco.damore@gmail.com

Fra poco meno di due anni si vota.....

Francesco D'Amore ha detto...

Avviso a chi scrive: Ho appena censurato un commento interessante perché non potevo verificarne il contenuto. Se una notizia non posso verificarla, non la pubblico. Allegate un link a quello che dite, o firmatevi.

Buona Discussione.

GIUSEPPE SALERNO ha detto...

faccio un augurio al nuovo segretario del PD, nello stesso tempo invito chi si sente deluso da questo partito che ancora c'è la disponibilità per la federazione di sinistra ecologia e libertà di aprire un circolo a montegiordano, chiunque si vuole fare la tessera può andare su internet e iscriversi per aprire il circolo servono 15 tesserati.
per il resto che dire avevamo toccato il fondo adesso cominciamo a scavare.
però una cosa la voglio dire adesso tutti quelli che hanno sempre criticato anche i miei interventi tipo il grillo parlante, oggi non hanno niente da dire?

Anonimo ha detto...

Anche io mi associo agli auguri di Nicola e Francesco per la nomina della Dott.ssa Franco a Segretario del PD ed a tutti i membri del nuovo direttivo del partito, che hanno accettato questa importante sfida di rinnovamento. Naturalmente spero che questa sorprendente scelta di cambiamento, non sia stata frutto di necessità oggettive o di tatticismi politici, di cui i nostri avversarsi, bisogna riconoscerlo, sono dei luminari, ma da una consapevolezza vera che oggi più che mai è necessario dare fiducia a volti nuovi della politica che liberamente scelgono di impegnarsi in questa quanto mai difficile arte, dando senso e dimostrando con i fatti che il bene comune non è solo uno slogan elettorale ma una strada da perseguire con impegno e lealtà.
Ciò che più mi ha fatto riflettere sulla buona fede di questa azione di rinnovamento, è stata la scelta del nuovo segretario, nonché Revisore dei Conti del Comune di Montegiordano.
Ormai tutti sanno o spero che sappiano, delle gravi anomalie gestionali del Comune di Montegiordano a partire dalla realtà appurata dei Bilanci Falsi fino ad arrivare ai continui sprechi che in percentuale non hanno nulla a che invidiare agli scandali politici dei giorni nostri.
Uno dei compiti di una buona minoranza è sicuramente quello di controllare, denunciare e far conoscere ai propri cittadini l’operato di una maggioranza senza scrupoli che nel caso specifico dei falsi bilanci, continua, malgrado ne sia perfettamente consapevole, a votare documenti contabili che attestano numeri assolutamente non veritieri.
Il compito di un buon Revisore dei Conti è quello di collaborare con il Consiglio comunale nella sua funzione di indirizzo e controllo. Al Revisore è demandata inoltre la vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica dell’Ente.
A me dispiace dirlo ma fino ad oggi il nostro Revisore Contabile, malgrado le nostre fondate e concrete denunce dimostrate e documentate, non ha rilevato una sola anomalia contabile…
Per me dunque questo nuovo incarico del Revisore dei Conti a Segretario di un partito di maggioranza che esprime un Sindaco, un Assessore ed alcuni consiglieri comunali di maggioranza è sicuramente inopportuno.
Non è possibile essere controllori imparziali di se stessi… Il presente è ancora più compromettente del passato recente… Mentre Ieri, prima della nomina a segretario del PD, il nostro Revisore Contabile si è resa complice di una cattiva gestione amministrativa i cui membri di maggioranza hanno approvato in Consiglio Comunale bilanci completamente falsi, oggi, lo stesso Revisore, diventa segretario del primo partito di maggioranza e si appresta a controllare i conti di un’amministrazione gestita dai suoi stessi uomini di partito.
Questo, mi dispiace dirlo, non è il nuovo che avanza, ma è il vecchio che dimostra ancora una volta di non voler mollare la presa e tanto meno uscire da una situazione che diventa sempre più pesante e pericolosa.

Spero che qualcuno possa ripensarci facendo leva su un minimo di buon senso...

Rocco Introcaso

Anonimo ha detto...

Caro consigliere Introcaso,
l'importante è che la nomina della Dottoressa Carmelina Franco a segretario del partito democrat. non sia INCOMPATIBILE con il ruolo di revisore di conti che svolge in seno al comune di Montegiordano.

E' inutile che vuoi creare polemica e allarmasmi nelle
persone.

Per quanto riguarda l'INOPPORTUNITA' se permetti non è un problema tuo e lascialo perciò deciderlo a noi e approfitto di questa precisazione per suggerirti di occuparti di cose più serie e di non intrometterti in cose che non ti riguardano perchè non inerenti alla vita amministrativa del comune di cui sei consigliere.





Francesco D'Amore ha detto...

Cito testualmente....

"Per quanto riguarda l'INOPPORTUNITA' se permetti non è un problema tuo e lascialo perciò deciderlo a noi e approfitto di questa precisazione per suggerirti di occuparti di cose più serie e di non intrometterti in cose che non ti riguardano perchè non inerenti alla vita amministrativa del comune di cui sei consigliere"

Non è un problema nostro??? Non dobbiamo intrometterci in cose che non ci riguardano???


E poi c'è qualcuno che da del fascista a me....

Anonimo ha detto...

Il problema non è la nomina a segretario il problema è che abbia accettato la nomina a segretario.
Non cambierà mai niente.
Un saluto all'anomino delle 10.26 con tutta la sua arroganza.
Sveglia gente.

Anonimo ha detto...

Rocco Introcaso,nonchè capogruppo di minoranza sta facendo solo ed esclusivamente cio che un buon capogruppo di opposizione dovrebbe fare,ma a Montegiordano non siamo neppure capaci di apprezzare tale operato,forse perche non ci siamo abituati,viste le precedenti opposizioni, forse troppo taciturne.

Anonimo ha detto...

Caro moderatore
io ho voluto solo precisare che il consigliere Introcaso farebbe bene a vigilare sull' operato della maggioranza e non occuparsi di vicende politiche interne di un partito che non è nemmeno il suo!!!!!

...la prossima volta prima di prendere una qualsiasi altra decisione in seno al nostro partito chiederemo il vostro parere.

Ci dispiace che la Dottoressa Carmelina Franco non vi piace e sappiamo anche vi sarebbe piaciuto che diventava segretario qualche amico vostro dell' ultima ora, ma quelle persone non sono state nemmeno invitate perchè si sono messi fuori da soli.
...e poi come si può invitare una persona che non perde mai l'occasione per sparare a zero sul sindaco e sul segretario del suo stesso partito????

Se avessimo eletto qualche nome "vecchio" avreste detto che nel pd sono sempre gli stessi a "comandare", ora invece che abbiamo fatto un grande rinnovamento, tirate fuori prima l'incompatibilità e adesso l'inopportunita'.

Basta e siate seri.

GIUSEPPE SALERNO ha detto...

carissimo rocco ha ragione l'anonimo non immischiarti in cose che non ti riguardano ahahahhahaha
e a chi riguarderebbero come dice nicola a " nuj nuj ", a me invece interesserebbe sapere:
1) come mai ancora ad oggi chi ha pagato l'allaccio del gas non ha la disponibilità del servizio;
2) come mai ancora non sono state assegnate le casupole stile baite di montagna depositate sul lungomare a marcire ( e quanto sono costate ).
3) come mai ancora c'è il problema dei pescatori che sbaraccati, non hanno avuto quello che gli si era promesso.
4) come mai tutte le strutture sportive sono andate in malore in questi ultimi 5/6 anni.
5) come mai il lungomare presenta vicino foretano dissesti che non lasciano tranquilli chi vi cammina sopra, e crea disservizio anche a chi ha avuto il coraggio di investire ( Enzo La Volpe ).
6)come mai nessuno si è accorto che le palme adesso diventate veramente belle quest'anno non sono state ripulite e alcune sono state attaccate dai parassiti.
7) come mai ancora il letto del torrente che costeggia il paese anzi lo divide in due è alberato, forse pensate che a montegiordano non pioverà a vita?
8) come mai un privato ha chiuso un camping con un elevata recettività? si era scocciato il privato ? o non vi sono più camper in giro?
9) come mai si è permesso all'anas di passare e tagliare fuori un'attività lavorativa come il settimo cielo? in autostrada le corsie di accellerazione esistono per questo entrare ed uscire dalle aree di servizio.
VEDI CARISSIMO ANONIMO HAI RAGIONE IL FATTO DI CHI E' SEGRETARIO E' ININFLUENTE, PER UN SOLO MOTIVO AD OGGI QUEL PARTITO NON ESITE COME AMMINISTRAZIONE, A ME PERO' FA EFFETTO CHE ANCORA SIA RIFONDAZIONE CHE GLI INDIPENDENTI VI LASCIANO TANTA CORDA.
CARISSIMA RIFONDAZIONE SE CI SEI BATTI UN COLPO CARISSIMA CATERINA ( SAI QUANTO TI STIMO ) ANCHE TU SE CI SEI BATTI UN COLPO.
AD OGGI VI TROVATE A TENERE SU UNA MAGGIORANZA CHE NON HA LAVORATO, SE PROPRIO VOLETE A MARZO SI VOTA CHISSA' MAGARI VOLETE METTERE FINE A QUESTA AGONIA.
PENSO CHE GRAN PARTE SE NON TUTTI I MONTEGIORDANESI VE NE SARANNO GRATI.

Francesco D'Amore ha detto...

Evidentemente non sono stato chiaro rispetto a quanto scritto nell'articolo.

Ti invito a rileggerlo.

Per quanto mi riguarda il PD Montegiordanese può eleggere come segretario chiunque ne abbia voglia. Non mi interessa argomentare le scelte di un partito che rispetto ma nel quale non milito.

Non sono un iscritto al PD..... ma sono un Montegiordanese.

Se il segretario dello stesso partito del sindaco deve controllare, come revisore dei conti, l'operato del sindaco, allora sorge un problema di opportunità che mi preme sottolineare come cittadino, non come iscritto a questo o a quel partito.

E non ha senso, anzi è davvero poco democratico, invitare a pensare ad altro o occuparsi d'altro. E di cosa dovremmo occuparci, se non di argomenti che riguardano la vita stessa dell'istituzione comunale???

Spero di essere stato abbastanza chiaro questa volta. Perché altrimenti non so proprio come argomentare la cosa..... e non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire (o leggere in questo caso).


Anonimo ha detto...

E' una cosa loro, non bisogna intromettersi! Nemmeno se si ha l'intenzione di tesserarsi (come il sottoscritto)! Il Pd montegiordanese deve riguardare solo franchino, La manna e qualche altro! Come diceva l'anonimo del 28 ottobre, la "plebe" deve pensare solo ad ubbidire! Che vergogna!! Scappate da questo posto se siete ancora in tempo!!!!!!!!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Nota di servizio.... non citate personaggi che non siano apertamente schierati o che non abbiamo un qualsivoglia ruolo pubblico.

So che la limitata censura al post precedente può dar fastidio all'autore, ma spero che ne condivida il senso dopo questa mia precisazione.

Buona Discussione.

Anonimo ha detto...

Carissimo amico anonimo delle 16,07 non è mia abitudine discutere con persone che non hanno neanche il coraggio di manifestarsi e, se con te mi sono deciso a fare una eccezione è perchè credo che un pò di chiarezza, anche per rispetto ai lettori di questo blog, vada comunque fatta.
So perfettamente che nel tuo commento non hai mai pronunciato il mio nome, ma devi ammettere che in alcuni passaggi il riferimento alla mia persona è alquanto evidente.
Non entro nel merito di tutte le tue asserzioni, scusami ma non mi interessano, mi limito soltanto a farti notare che il sottoscritto non è mai andato via dal partito semmai sono gli altri, Sindaco e Segretario cittadino su tutti, ad essersene andati per poi ritornare.
La mia contrapposizione politica a questi Signori nasce semplicemente da qui, non c'è altro.
Come hai potuto notare non ho citato altre persone coinvolte in questo andirivieni in quanto riconosco loro una legittima scelta di opportunità personale, ma questo non mi vicola di uniformarmi alla decisione dei tanti servi sciocchi (te compreso) che hanno deciso, loro si, di abbandonare il partito.

Nicola Melfi

Anonimo ha detto...

All'anonimo delle 10,26 del 30 ottobre.

Caro "compagno" di viaggio, lo sai benissimo che la mia intenzione non è quella di creare allarmismi ma fare solo il mio dovere di Consigliere di Opposizione.
E penso che tu sappia bene qual'è il compito di un'opposizione.
Di certo non è quello di scaldare la sedia in Consiglio...

Nessuno ha parlato di incompatibilità poichè la legge è chiara. Anche se in molti statuti, di comuni diversi da Montegiordano, è prevista una incompatibilità alla nomina di Revisore dei Conti alle persone fisiche a cui è stato assegnato un ruolo politico rilevante.
Ma questa è solo una questione di buon senso e di lealtà politica, evidentemente poco conosciuta nell'ambito della nostra amministrazione.
Essere leali politicamente capisco che oggi è una pratica poco diffusa.
E' molto più facile adeguarsi al sistema che essere garanti di una sana e trasparente gestione amministrativa..

Quali sarebbero le cose "più serie" di cui dovrei occuparmi ?

Forse il fatto di aver documentato che a Montegiordano i bilanci comunali sono assolutamente falsi e che il Revisore dei Conti, oggi segretario del nuovo PD montegiordanese, partito di maggioranza della nostra amministrazione comunale, non ha rilevato nulla anche dopo le nostre dimostrazioni documentali, è una cosa poco seria ?

Cosa mi dici in merito ?

E poi la mia non è una intromissione in fatti che non mi riguardano...
Certo,non mi riguarda il fatto che sia stato eletto un nuovo segretario del PD. Ma che lo stesso segretario sia anche Revisore dei Conti di un Comune di Centro Sinistra i cui consiglieri di maggioranza votano consapevolmente bilanci falsi, con a capo un sindaco espressione del PD, dove io sono Consigliere di Opposizione, se permetti questi sono invece fatti che mi riguardano e mi riguarderanno molto da vicino.

E non dovrebbero riguardare solo me, ma tutti i singoli partiti di maggioranza presenti in consiglio compresi gli indipendenti che continuano a tapparsi gli occhi per non vedere e le orecchie per non sentire. Sicuramente neppure loro avranno esultato in merito a tale nomina.

Parliamo di bilanci falsi e di Revisore Contabile, oggi segretario politico del nostro Sindaco, che non controlla, non di chiacchiere vuote...

Per quanto mi riguarda il mio obiettivo è quello di continuare a fare il mio dovere di consigliere di opposizione fino in fondo, cercando di non deludere le aspettative degli elettori che mi hanno dato fiducia e dei cittadini di Montegiordano che non si rivedono più in questa fallimentare amministrazione.

Rocco Introcaso