mercoledì 3 dicembre 2008

DeInternettizzare

E' da un po di tempo che non scrivo, e la cosa è voluta. Da un po di tempo sto riflettendo sul peso che internet sta assumendo nella nostra società, una società troppo veloce per un uomo.
I Social Network ci assalgono, quasi non esisti se non hai un account su Facebook.
E' un circolo vizioso, prima ti iscrivi tanto per...... ma si..... può essere interessante.0
Poi magari ti connetti anche a Skype e Msn....tanto per rimanere in contatto con l'amico lontano!!!!

Nel giro di qualche mese sei connesso con l'intero mondo, puoi parlare con chi ti pare e conoscere gente che non avresti nemmeno sognato l'esistenza. la conoscenza è immane, enorme e di facile acquisizione. E' sicuramente più facile clikkare che pensare.

All'inizio tutto sembra bello, riesci a controllarlo, ci prendi gusto, però...... le connessioni aumentano. C'è il pericolo di essere sopraffatti. Tanti amici, che ora sono diventato solo pallini blue o verdi su una chat ti chiamano di continuo, blogs, Siacial Network strani... usati anche per lavorare....... hai una vita virtuale accanto a quella reale. fatevi un giro su Second Life per rendervi conto di quello che dico.

E la tua vita perde realtà diventi parte della macchina.
Internet diventa rumoroso, un rumore che assale. Io sono un Ingegnere Informatico. Sono connesso alla rete dieci ore al giorno. So di cosa parlo.

La conoscenza su internet è enorme, ma è di difficile gestione. Quando si legge un libro, il lettore gestisce la conoscenza, può fermare il flusso di informazioni, guidarlo. Internet non lo fermi, le informazioni viaggiano ad una velocità tale che se non si impara a controllarle posso essere dannose. Imparate ad utilizzare la rete, altrimenti sarà lei ad utilizzare voi.

Ciao.

13 commenti :

Anonimo ha detto...

hai comletamente ragione... io stesso mi rendo conto di stare su sto cazzo di PC in continuazione... siamo sempre piu pigri e i social network sono lo specchio della nostra pigrizia...e hai detto bene è diventato piu facile cliccare che pensare....ho una sensazione che internet sia una specie di droga...es: il Fenomeno FACEBOOK..coinvolge da i grandi manager allo studente di scuola media..dalle mignotte ai preti!! dai politici ai docenti universitari... praticamente tutti!! prova a chiedere a uno di questi di cancellarsi..NON LO FA... e giustifica facebook come una cosa innoqua nella stessa maniera che userebbe un tossico nei confronti di qualsiasi droga.. c'è gente che si sveglia la mattina e va in crisi se trova il PC impallato o fuori uso ecc.. mi sono iscritto a facebook solo un mese fa e la ho avuto la sensazione che quel giochetto stava coinvolgendo TUTTI con una velocità impressionante......quando esco la sera e sto circa tre quattro ore in giro...sento in mezzo alla strada la parola FACEBOOK con una media di 2 volte all'ora...in palestra all'università... alla conad... nei centri commerciali... in biblioteca... sull'autobus... in qualsiasi contesto... non è una battuta.. lo faccio notare sempre agli amici che mi stanno attorno... provate a orecchiare quante volte se state in giro sentite la parola FACEBOOK!!

lo sapete che faccio?? quasi quasi creo un gruppo su FACEBOOK...quelli che vorrebbero cancellarsi da facebook e non ci riescono hehe..!

ma forse se lo spengo sto coso è meglio!!!

ciao a tutti

giuseppe "Palla"..

intellettuale2008 ha detto...

che bello questo post..una bella riflessione..
il mondo di internet mi ha sempre lasciato perplesso."vivere" virtualmente,"conoscere" virtualmente è sempre qualcosa di incompleto. in particolare l'illusione di avere tanti amici.e quelli veri?
in rete puoi essere quello che vuoi,non c'è niente che ti possa tradire ma neanche niente che ti da la dimensione reale di ciò che sei e di quello che sono gli altri.


e poi..è vera conoscenza(in senso scientifico) quella che ci può dare il computer e quello che c'è dentro? non dimentichiamo che l'uomo ha creato questo strumento e non il contrario.la migliore macchina,la più perfetta è il nostro cervello!


da altri post,dall'entusiasmo con cui parli della tecnologia pensavo che l'appiattimento generale appartenesse anche a te ed ero rimasto deluso.spero non sia così.


facebook a me non piace proprio.mi chiedono sempre di farne parte,ma sinceramente iscrivermi ogni 10 min a gruppi del cavolo e avere mille amici sconosciuti a cui non farò mai una telefonata non mi entusiasma per niente.

Jetpac ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jetpac ha detto...

... ultimamente penso spesso questo anche io (sarà che facciamo lo stesso mestiere). L'ultima volta che non sono stato connesso a internet e cellulare é stato in campeggio a Verzino 10 anni fa.... ma prima eravamo solo noi i "Connessi" adesso sono tutti ed é come un blob di connessioni che ti avvolge. Cosa ne pensi di cambiare vita e mettersi a fare il vino a Montegiordano? ;)

Francesco D'Amore ha detto...

Enzo io sto proprio pensando di cambiare mestiere.... quasi quasi mi riscrivo all'università...... Ingegneria non mi dispiace.... ma questa volta prenderei ingegneria civile!!!!!!! Altro che software, facciamo le case!!!! Roba che si tocca, si vede, si maneggia......

uff.... di internet non ne posso più

Anonimo ha detto...

io odio usare il computer e internet,ma lo devo fare 8ore al giorno x lavoro...ufff......e nn sono neanke ingegnere informatico

Anonimo ha detto...

fra come mai questo momento di depressione? voglia di cose più concrete? molti però ti invidierebbero per il lavoro che fai!

Anonimo ha detto...

HAI PERFRETTAMENTE RAGIONE,
MO SONO RINCOGLIONITO ANCH'IO, PASSO LA MAGGIOR PARTE DELLA MIA GIORNATA A CHATTARE, SCRIVERE SU FORUM, FACEBOOK,TANTO CHE SENZA RENDERMI CONTO, MI RITROVO CON UN GRAN MAL DI TESTA,E A VOLTA ANCHE INCAZZATO CUN QUALCUNO PERCHE' HA DETTO UNA GRANDE CAZZATA SUL FORUM ECC...
MA CU CAZZ MA FA FA A MIJ????????
OGGI PERO' NON MI SONO FATTO FREGARE, MI SONO CHIUSO NEL MIO GARAGE ED HO SUONATO TUTTI GLI STRUMENTI CHE HO A DISPOSIZIONE(3 ORE CIRCA PER SUONARLI TUTTI)MI SONO SENTITO LIBERO, FELICE,
ANCHE SE DEVO DIRE CHE UN PO' DI MAL DI TESTA MI E' VENUTO UGUALMENTE!!!!!!!!!!!
L'ALTRO PROBLEMA E' CHE A MONTEGIORDANO SE ESCI DI CASA TI RITROVI NEL BAR A GIOCARE A CARTE O A GONFIARTI IL FEGATO.........
NON SO'PROPRIO CHE FARE A VOLTE, FORSE SAREBBE VERAMENTE MEGLIO TORNARE ALLE ORIGINI!!!!!!!!
MASTROCICCIO

Anonimo ha detto...

bravo mastrociccio ti do completamente ragione...qualche volta potresti venire pure in paese a farti na suonata.....giandomenico

Anonimo ha detto...

fraaaa ci onori della tua presenza???!!!

Omar Braile ha detto...

Personalmente non sono d'accordo,unica voce fuori dal coro a quanto pare..
Sono nato nel 1982 e ho il pc a casa dal 90 kn la cannessione ad internet dal 92.
Praticamente io con il pc e kn internet ci sono scesciuto e non mi ha mai fatto del male...
Se dovessimo parlare così di tutte quelle cose potenzialmente pericolose non si finirebbe più.
Quando uno si scoccia chiude, che ci vuole?

Francesco D'Amore ha detto...

Ci sono ci sono..... leggo sempre tutto.


Per Omarino: c'è gente che il pc non lo riesce a chiudere anche volendo.

Anonimo ha detto...

il pc può essere usato anke per cose molto più utili,internet non è dannoso,è l'uso ke se ne fa ke lascia a desiderare.....