domenica 20 febbraio 2011

Case Popolari......



Vi allego un documento che anticipa le discussioni che si terranno nel prossimo consiglio comuanle Montegiordanese. La minoranza in consiglio ha presentato una interrogazione a risposta scritta dove si chiede al Sindaco delucidazioni in merito alla gestione di alloggi popolari.

Buona Discussione.

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI
MONTEGIORDANO
AL DIRETTORE GENERALE DELL’ATERP DI
COSENZA

OGGETTO: INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

I Sottoscritti, Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare di Opposizione del Comune di Montegiordano, ai sensi della legge 241/90, del vigente regolamento del Consiglio e del T.U.E.L. D. lgs. N°267/2000,

PREMESSO

Che, in data 22 Ottobre 2010, prot. 10781, il Sig. Sindaco del Comune di Montegiordano ha requisito due alloggi di proprietà dell’ATERP di Cosenza ubicati in via Giovanni XXXIII n. 35, consegnandoli provvisoriamente, con verbale di consegna del 28.10.2010, al Vice Sindaco del Comune di Montegiordano il quale, nello stesso verbale di consegna provvisoria, dichiara di aver visitato gli alloggi e di prendere in consegna gli stessi ad ogni effetto di legge con il ritiro delle chiavi;

VISTO

i verbali di consegna, con i quali in data 28.10.2010 con prot. 10989 il responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Montegiordano procede alla consegna provvisoria degli alloggi requisiti

RITENUTO

  • Che la competenza a requisire gli immobili è in capo al Prefetto come dall’articolo 7 L. 2248/1865 e solo in caso di inerzia di questi o di grave necessità pubblica, può essere esercitata dal Sindaco

  • Che sia il TAR che la Cassazione Penale hanno sostenuto che le esigenze abitative di nuclei familiari colpiti da sfratto non può ritenersi né eccezionale né tanto meno imprevedibile essendo invece la regola in ogni contesto urbano a differenza ad esempio di un crollo (vedasi TAR Roma 3534/04; TAR Catania 1154/ 04; Cass. Pen., n. 38259/ 07).
  • Che il Sindaco non può ricorrere all’articolo 54 del D. lgs. 267/2000 dato che il potere di ricorrere ad ordinanze contingibili ed urgenti previsto dal comma 2 è ristretto ai casi in cui sussiste l’esigenza di “prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini.
  • Che La normativa in proposito e l’elaborazione giurisprudenziale recente autorizzano il Sindaco alla requisizione degli immobili solo in caso di “grave necessità pubblica” che in Italia corrisponde da sempre a “catastrofe naturale”, ovverosia terremoti, alluvioni e altri disastri.
  • Che nei casi specifici non sussistono eccezionali motivi di assoluta necessità ed urgenza


CHIEDONO

  • Conferma sull’esistenza del certificato di agibilità degli stessi immobili volto a salvaguardare gli occupanti da eventuali pericoli strutturali esistenti.
  • Documentazione che motivi la grave necessità e l’urgenza per la quale il Sig. Sindaco di Montegiordano ha requisito gli immobili
  • Criteri di assegnazione degli immobili di cui sopra e se agli stessi sono state apportate di recente delle modifiche strutturali

Certi di una risposta in merito alla questione sopra esposta inviamo

Distinti saluti.

Montegiordano 06.12.2010


I Consiglieri di Opposizione.

7 commenti :

Tiger ha detto...

si chiede al Sindaco delucidazioni in merito alla gestione di alloggi popolari, ma sopratutto trasparenza dei vari passaggi......

Anonimo ha detto...

Perchè sono stato requisiti gli appartamenti? cosa ci devono fare con questi due appartamenti? ma erano abitati? Non ho capito la richiesta fatta dalla minoranza.

Anonimo ha detto...

Francè, manco io ho capito perchè sono stati requisiti i due appartamenti. E ancora: consegnati al vice sindaco quando non c'è il vice sindaco. Fammi capire come stanno le cose perchè cosi come posta l'interpellanza non ha alcuna spiegazione.
Grazie

Francesco ha detto...

Il Vicesindaco c'è.... Ritirare le deleghe non vuol dire ritirare il Vicesindaco.

Per capirne di più dobbiamo partecipare al prossimo consiglio.

Buona Discussione.

Anonimo ha detto...

Ma in merito alle deleghe la minoranza si è fatta sentire??

e una cosa IMPORTANTISSIMA, mi pare di aver letto da qualche parte che se l'amministrazione rimane senza assessori per un determinato periodo si può addirittura in alcuni casi finire di nuovo alle urne....

Ne sapete qualcosa???

Francesco ha detto...

La minoranza si è fatta sentire anche con Rocco Introcaso che ha scritto un articolo sul giornale..... puoi leggerlo su questo blog qui

L'articolo riguardava Gallo e il suo impegno per le poste e Introcaso ha sottolineato anche il problema delle deleghe... leggete tutto l'articolo......


Per quanto riguarda invece gli assessori....non fate il mio stesso errore.... ritirare le deleghe non vuol dire ritirare gli assessori... Semplicemente gli assessori non hanno deleghe. Ma sono sempre assessori e partecipano alle riunioni di Giunta....


Lo so è strano..... suona strano anche a me.....

Francesco ha detto...

Ho censurato un commento perché si riferiva a fatti che non posso verificare.

Inoltre si facevano allusioni a persone che non conosco e delle quali non posso avere conferme.

L'Autore del commento si firmi se vuole vedere pubblicato il suo commento, in maniera tale che io possa contattarlo e verificare i fatti prima di pubblicarli su Marina Jonica.

Buona Discussione.