mercoledì 1 febbraio 2012

Unione dei comuni. Indovina chi Manca????


La Via del Mare.... l'unione dei Comuni capeggiata ora da Franco Durso, sindaco di Roseto, si propone come l'organizzazione che dovrebbe raccogliere i comuni "marinari" dell'Alto Jonio Cosentino. Spero che possiate leggere l'articolo che vi allego. Risulta un po confuso per via dell'ingrandimento ma anche così si intuisce bene chi manca....Chi Manca??? Montegiordano naturalmente....che preferisce restare probabilmente collegata alla Comunità Montana finché morte non la separi.L'Unione dei Comuni è uno strumento sensazionale per rispondere alla carenza di risorse pubbliche che stiamo attraversando. L'ha capito benissimo Durso, insieme agli altri comuni del comprensorio che hanno pensato bene di iniziare a collaborare per una virtuosa gestione della cosa pubblica, prima che questa collaborazione gli venga imposta dall'alto, con conseguenti forzature che non tengono conto delle specificità territoriali.

Ma perchè noi non siamo entrati in quest'unione dove siedono i nostri paesi vicini (Rocca e Roseto) preferendo invece altri strumenti che io reputo meno efficaci?



Buona Discussione 

11 commenti :

Anonimo ha detto...

aspetta aspetta aspetta. non ho capito. qui si assiste alla massima espressione del provincialismo di alcuni articoli di questo blog. proprio la cosa tanto odiata. ragioniamo: tu mi stai dicendo che è meglio un'unione simbolica(nè economica, nè turistica, nè sociale forse solo scolastica per cause superiori)tra comuni che si basano sul turismo e che quindi hanno una bassissima produttività industriale e di conseguenza un'autonomia relativa; rispetto all'aiuto finanziario che si può ottenere da un ente finaziato dallo stato e dall'unione europea(senza pensare al fatto che i finanziamenti andrebbero divisi tra i comuni aderenti quindi più vanno via più ce n'è per noi). si; questa unione è ottima, ma solo se domani mattina nel sottosuolo di roseto,rocca e Co. trovano il petrolio. e poi il nome è fantastico, "la via del mare": un'unione tra paesi che fino a ieri si accusavano a vicenda di scaricare rifiuti nella zona marittima del vicino; in effetti il nome non fa una grinza.

Francesco D'Amore ha detto...

http://www.labassaromagna.it/

http://www.unionecomunivalvibrata.it/

Solo due esempi....

Se sono un provincialotto sono in buonissima compagnia...

Mi sai dire un paio di opere fatte a Montegiordano finanziate dalla comunità Montana???? (l'unica che mi ricordo io è la villetta nuova....e si vede in che condizioni è....) Stai parlando dell'ente virtuoso che aveva sede a Trebisacce??? (0 s.l.m. e si chiamava comunità montana....)

Aspetto con ansia la risposta.

L'unione dei comuni dovrebbe accorpare servizi che vanno ben al di là di quella scolastica....

Aspetto sempre con ansia la lista delle opere finanziate e realizzate dalla comunità montana a Montegiordano. La mia domanda non è retorica... semplicemente non le conosco.

Buona Discussione.

Anonimo ha detto...

I punti di forza del distretto della Bassa Romagna sono costituiti dall'importanza e dalla diversificazione dell'industria manifatturiera; dalle potenzialità della filiera agroalimentare; dalla competitività del sistema logistico dovuta alla sua posizione baricentrica rispetto alle grandi arterie di comunicazione; dalla particolare vocazione commerciale incardinata sui centri storici e sui mercati; dall'equilibrio architettonico e dall'assenza di fenomeni di congestionamento urbano; dalla presenza di risorse paesaggistiche e naturali; da un'importante tradizione storica ed artistica; da una spiccata vitalità culturale; dalla qualità delle produzioni tipiche; da una consistente dotazione di servizi educativi, sociali e sanitari.

Ecco leggi. in poche parole ti stanno dicendo la loro è un'unione di cittadine di piccole dimensioni sulla via dell'unione e cooperazione industriale e che basano il loro commercio sul secondario. queste possono associarsi. noi cosa facciamo?? mettiamo insieme i fruttivendoli dell'alto ionio. non dico che la cosa non debba farsi ma se deve essere fatta non così e non adesso. se vuoi ti trovo subito su internet i fondi erogati per montegiordano, tu intanto magari informami sui servizi che dovrebbero accomunare villapiana e rocca. ti consiglio di lavorare di fantasia. e ho solo criticato alcuni articoli, non te; ma a quanto pare l'unica cosa che accomuna rocca e villapiana è l'enorme e lunga coda di paglia di certi soggetti. se ti senti offeso dimmelo così riformulo il tutto in maniera più addatta per non turbare la tua delicatezza

Anonimo ha detto...

ah aspetta ho dimenticato l'altro sito:Dalle stazioni balneari più settentrionali della provincia di Teramo si può risalire la valle del fiume Vibrata fino a Civitella del Tronto.

La zona si estende fino al confine con le Marche e conserva molte caratteristiche di questa regione. I comuni che si attraversano sono tra i più industrializzati della provincia.

Si prosegue poi, fino ad Ancarano e a Sant’Egidio alla Vibrata, il comune della valle più popoloso e ricco di industrie.

Tutte fasce industriali anche queste. sarà forse una coincidenza. oppure potremmo unire le nostre aziende più redditizie. già lo immagino "ubai" unione benzinai alto ionio.

Anonimo ha detto...

ah aspetta ho dimenticato l'altro sito:Dalle stazioni balneari più settentrionali della provincia di Teramo si può risalire la valle del fiume Vibrata fino a Civitella del Tronto.

La zona si estende fino al confine con le Marche e conserva molte caratteristiche di questa regione. I comuni che si attraversano sono tra i più industrializzati della provincia.

Si prosegue poi, fino ad Ancarano e a Sant’Egidio alla Vibrata, il comune della valle più popoloso e ricco di industrie.

Tutte fasce industriali anche queste. sarà forse una coincidenza. oppure potremmo unire le nostre aziende più redditizie. già lo immagino "ubai" unione benzinai alto ionio.

Anonimo ha detto...

ah aspetta ho dimenticato l'altro sito:Dalle stazioni balneari più settentrionali della provincia di Teramo si può risalire la valle del fiume Vibrata fino a Civitella del Tronto.

La zona si estende fino al confine con le Marche e conserva molte caratteristiche di questa regione. I comuni che si attraversano sono tra i più industrializzati della provincia.

Si prosegue poi, fino ad Ancarano e a Sant’Egidio alla Vibrata, il comune della valle più popoloso e ricco di industrie.

Tutte fasce industriali anche queste. sarà forse una coincidenza. oppure potremmo unire le nostre aziende più redditizie. già lo immagino "ubai" unione benzinai alto ionio.

Francesco D'Amore ha detto...

Certo certo.... come vedi l'unioni dei comuni non sono proprio delle cavolate da provinciali... Credo invece che siano il futuro delle amministrazioni proprio perchè hanno una visione d'insieme più spiccata.

E se Di Leo e Durso, due fra i migliori sindaci del nostro comprensorio, hanno scelto questa strada, credo che la cosa non sia proprio da trascurare.

Io non credo che l'Alto Jonio abbia solo "pescivendoli"..nel senso negativo con il quale tu usi la parola.... credo che si possa fare molto e le potenzialità per farlo ci sono. Se poi tu credi che dai noi ci siano solo benzinai, ti invio a farti un giretto sui nostri monti.

Il tuo ragionamento in base al quale l'unione da noi sarebbe inefficace perchè siamo dei poveri diavoli, lo aborro nella maniera più assoluta.

Aspetto con ansia la lista delle opere che la Comunità Montana Alto Jonio ha realizzato a Montegiordano.

Buona Discussione.

Anonimo ha detto...

poveri diavoli???? e dove lo hai letto? e poi di che visione spiccata parli? io ti parlo di soldi e tu di visione spiccata. se potessimo campare di visioni spiccate saremmo la prima superpotenza mondiale. io ti dico che non c'è un'amministrazione realmente organizzata, non c'è un progetto con dati matematici, in poche parole come dici tu c'è solo una visione spiccata. anche a me piacciono i sogni ma poi per realizzarli ci vogliono i soldi. e poi io non offendo nessuno sono fiero di appartenere ad un paese e ad una famiglia di pescatori e contadini. e non scrivere buona discussione perchè stai travisando quello che dico. tu non stai discutendo le mie affermazioni con risposte coerenti e mirate, ma da buon "politico"(per così dire) della vecchia scuola, te la canti e te la suoni da solo come se non riuscissi a recepire il messaggio degli altri(forse non ci riesci davvero). anche io comunque non vedo l'ora di vedere il programma di questa santa alleanza dei comuni. e cosa faranno per i fondi? venderanno i limoni di rocca o passeranno casa per casa a chiedere un contributo? o magari rivendono i carburanti che certa gente riversa in mare.


Buona discussione!!!!

Francesco D'Amore ha detto...

beh.... io non traviso....rileggiti...

Se alla mia proposto dell'unione dei comuni e specialmente quando ti ho elencato altre unione per controbattere alla tua accusa di provincialismo tu mi rispondi elencando le bellezze e le strutture di altri e le nostre mancanze parlando, in contrapposizione, di benzinai e di "pescivendoli", la battuta sui poveri diavoli mi sembra tutt'altro che fuori luogo.

Dici che servono soldi.... alla mia domanda di prima se ne aggiunge quindi un'altra.

La prima rimane sempre la stessa. Quali sono le opere realizzate dalla comunità Montana nel Comune di Montegiordano in tanti anni di attività?? Te lo chiedo non per becera retorica, ma semplicemente perchè non le conosco e se le elenchi qui magari facciamo una seria discussione su fatti concreti.

La seconda: da quello che dici, e scusa se non ho capito niente per l'ennesima volta, sembra che tu sia convinto che l'unione dei comuni non abbia le stesse capacità di finanziarsi di una comunità montana. Sulla base di quali principi basi questa tua affermazione??

Aspetto con ansia. Specialmente la lista delle opere.

Francesco D'Amore ha detto...

P.S.
Sono stato costretto a eliminare un nome dal tuo commento. Se hai qualcosa da dire a quella persona puoi trovarlo a Montegiordano e dirgli di persona, se ne hai la voglia e la faccia, quello che pensi. Oppure ti firmi con nome e cognome e sarò ben lieto di alimentare anche questo genere di discussioni.

Ho cancellato anche un altro commento perchè non posso verificarne direttamente

peppone (giuseppe s.) ha detto...

carissimo francesco scusa se mi intrometto nella vostra discussione, io quell'articolo lo avevo gia visto, e ho assistito al consiglio comunale che respingeva la proposta di aderire a questa unione optando per la comunità montana questa votazione è antecedente le votazioni regionali, tutto ruota purtroppo intorno ad un carrozzone come la comunità montana, io onestamente penso che la non adesione all'unione dei comuni è solamente una questione politica, sotto la super visione di qualcuno che ha tutto l'interesse che montegiordano non si stacchi dalla comunità.
Ma io personalmente vorrei chiedere che senso ha per un paese come montegiordano restare con un ente non riconosciuto sotto i 600 metri sul livello del mare, significa che da questa decisione ancora una volta scellerata della nostra amministrazione montegiordano marina resterebbe fuori da tutti i possibili progetti per attingere a fondi.
Ma diciamola tutta la comunità montana serve come ente dei tromabati politici e per una sontuosa camapgna elettorale dove attingere voti a piene mani.
Dobbiamo incominciare a parlare di chiudere la COMUNITA' MONTANA non aderire ad essa.