sabato 1 marzo 2008

Le bugie dell'ex Ministro Di Pietro.


Ho notato con piacere che il mio post sulla meritocrazia ha suscitato nei lettori una comprensibile voglia di confronto. Il tema infatti è attuale e credo che sia uno di quei mali che blocca il nostro paese. C'è bisogno di cambiamento, e il cambiamento deve in qualche modo riguardare anche e soprattutto la nostra classe politica.
Vi faccio un esempio che riguarda noi Montegiordanesi da vicino. Alessandro Alfano ha portato all'attenzione del ex ministro Di Pietro il problema delle gallerie Montegiordanesi, strutture inaugurate ma mai utilizzate.
Il Ministro Di Pietro, bontà sua, ha cortesemente risposto ad Alessandro, e vi allego il contenuto della risposta:

12 Aprile 2007, Antonio Di Pietro scrive ad Alessandro Alfano:
In relazione a quanto da Lei richiesto con la lettera del 17 febbraio u.s., da notizie da noi raccolte presso la Direzione Generale dsll'ANAS S.p.A:, Le comunico che il tratto dell'abitato di Montegiordano è interessato da tre gallerie a due canne(Vittoria, Cardone e Montegiordano). Per tali gallerie si è dovuto procedere ad un adeguamento normativo che ha riguardato gli impianti tecnologici con il conseguente slittamento dei tempi previsti per la realizzazione. E' stata quindi bandita la gara per l'affidamento ed entro la fine di giugno verrà individuata l'impresa che dovrà avere i necessari requisiti per realizzare l'opera. Le assicuro che l'infrastruttura in parola è da me attentamente seguita e sarà mia cura informarla a riguardo.

Inutile dirvi che siamo a Marzo 2008 e i lavori per le gallerie Montegiordanesi non sono iniziate. Si dice in giro che ci sia un problema di regolarità sui bandi, dato che una delle aziende partecipanti ha fatto un ribasso eccessivo. In questo caso la procedura prevede, se non erro, uno slittamento di due mesi, quindi da giugno 2007 si poteva arrivare per assegnare i lavori a fine Agosto 2007......... MA QUI SIAMO A MARZO 2008 E NON HO ANCORA VISTO NESSUNO.
In verità, ogni tanto una macchina dell' ANAS si fa un giro, come se fosse un fantasma sbucato da non so dove..... ma niente di più.

Il ministro, anzi ex e speriamo che rimanga tale, parlava testualmente che "l'infrastruttura in parola è da me attentamente seguita e sarà mia cura informarla a riguardo".
Vi assicuro che Alessandro non ha ricevuto nemmeno una semplice mail che spiegasse il perché di un ritardo tanto pesante. Stiamo parlando di 9 mesi, per ora.....
Sembra che il ministro Di Pietro, al contrario di come vuol far apparire, sia della stessa razza di quei politicanti buoni solo a fare chiacchiere, un bugiardo come gli altri insomma.
Se qualche dirigente dell'Italia dei Valori vuole dimostrare il contrario, è liberissimo di farlo su questo Blog o contattandomi direttamente. La mia mail la può trovare nella sezione Informazioni Personali. Preferirei che scrivesse sul blog però, voglio che i miei lettori sappiano con chi abbiamo a che fare.
La lettera che il ministro ha scritto ad Alessandro e firmata di suo pugno, è scaricabile da questo sito.

Il sito in questione è un sito temporaneo di supporto al Blog che subirà cambiamenti in futuro. Tutti i documenti che uso sul Blog, o almeno i più importanti, sono sempre disponibili per i partecipanti al gruppo di Marina Jonica, al quale vi consiglio di iscrivervi se volete partecipare alle attività del blog. Per iscrivervi potete usare il Form sulla destra o fare direttamente richiesta a me.

Ciao ragazzi. E a presto.

P.S.
Nella foto le gallerie di cui si parla, fotografate dal canale dei "Cavalli" (non ricordo il nome vero, ma i miei paesani mi capiranno). Naturalmente scattata a cavallo della mi splendida moto!!!!!
Ciao.



8 commenti :

Anonimo ha detto...

Se fai il lavoro che hai fatto qui per Di Pitro confrontando le parole(promesse) dette con le azioni poi fatte per BERLUSCONI & CO. ci puoi perdere la testa!!! hihihihi

Francesco ha detto...

infatti, trovami una lettera simile di un altro politico e io la pubblico così come ho fatto con Di Pietro.

Anonimo ha detto...

Antonio di Pietro (la cui biografia la potete trovare qui) e' una persona che sto cercando di capire e ho piu' volte rivalutato... una possibile chiave di lettura e' che lui abbia capito che l'unico modo per fare i soldi in Italia e' fare il politico; e di conseguenza si sia "adattato" al ruolo come hanno fatto altri personaggi della politica italiana.. certo che il connubio avvocato-politico e' micidiale..

Riguardo il post, e' strano che non si sia celermente aperto un cantiere con soldi pubblici, per poi farlo rimanere aperto per qualche lustro... ora io non so esattamente quale sia il problema di queste gallerie, ma ciccia ti ricordo che l'italia e' il paese con piu gallerie in europa (se non erro) e alcune le hanno proprio 'inventate': ti ricordi come era la strada vicino all'universita a cosenza prima che facessero quel tunnel dal nulla? e una rotonda sarebbe costata meno,sarebbe stata meno pericolosa, e piu' bella da vedere a mio avviso..

Pino

Anonimo ha detto...

ciao scusa ma sai se il servizio di striscia la notizia l'hanno gia fatto vedere in tv?

Francesco ha detto...

No ancora no.....

Appena so qualcosa vi avverto.

Anonimo ha detto...

VOGLIAMO VEDERE CHE LA COLPA è DI DI PIETRO???...MA MI FACCIA IL PIACERE MI FACCIA...DI PIETRO SECONDO ME è L'UNICO ONESTO...è L'UNICO CHE PARLA DI "IMBAVAGLIATURA DELL'INFORMAZIONE"..E POI TANGENTOPOLI VE LO SIETE DIMENTICATO???.. NON C'è BISOGNO DI CERCARE LETTERE SIMILI A QUELLE DI DI PIETRO...BASTA ACCENDERE LA TELEVISIONE E DI CAZZATE E PROMESSE SE NE SENTONO PURE TROPPE!!!..E POI VOLEVO DIRE AD ALESSANDRO ALFANO CHE GLI CONVERREBBE VOTARE DI PIETRO VISTO CHE è L'UNICO CHE DENUNCIA LO SCHIAVISMO DEI GIORNALISTI...E SE AVESSE BUON SENSO APPREZZEREBBE...NN BUTTATE MERDA SU TUTTO!!..

Francesco ha detto...

Le faccio presente che, se non conosce le regole del buon costume in rete, usare caratteri grandi equivale a gridare!!

Ora, io sono abituato a documentare le cose che dico, ed evidentemente Di Pietro non si è comportato bene con noi Montegiordanesi.

Se vuole il piacere posso anche farglielo, ma mi dica almeno chi è.... io non sono abituato a parlare con anonimi, con perfetti signor nessuno. Quando faccio qualcosa ci metto il mio nome.
Da documenti che ho e che ho reso scaricabili, Di Pietro ci ha promesso qualcosa che non ci ha dato.... è questo è inconfutabile. Mi dimostri il contrario e sono pronto a ritrattare.

Ho un'altra domanda da fare al signor nessuno.... Ma lei vive nell'Alto Jonio Calabrese???? E' almento Calabrese??? Conosce i nostri problemi???

Se così non fosse, non mi prenderò nemmeno la briga più di rispondere a gente che non sa quello che dice.

Cordiali saluti da Francesco D'Amore al signor nessuno, sperando di conoscere il suo nome prima possibile.

Anonimo ha detto...

ma se le imprese che vincono i bandi commettono irregolarita e da qua partono ricorsi contro ricordi,processi su processi, cosa ne può di pietro? anzi merito suo quando da ministro non voleva accettare più imprese in odore di crimine

pensate invece a che ha cambiato le normative sulla sicurezza in galleria senza inserire commi riguardo alle gallerie di prossima inaugurazione, come montegiordano o come lecco dove si sono adeguati con più celerita (forse merito di imprese non corrotte)

forse colpa di di pietro o di lunardi (guarda caso con mani in pasta in dette società) che ha adeguato (neanche a torto in linea generale) in malo modo le normative?