venerdì 3 dicembre 2010

I Polli di Renzo.


Alcuni Giorni fa ho partecipato insieme a tutti gli altri amici che si stanno impegnando nella Pro Loco, ad una riunione dell'associazione locale Montegiordanese. Eravamo impegnati nel definire gli eventi per il prossimo Natale ed a fare le normali attività che vanno portate avanti in tutte le pro loco nate negli anni sul territorio nazionale.

Nello stesso giorno, nel locale di fianco l'ufficio della Pro Loco, altri ragazzi Montegiordanesi insieme a tre amministratori (Pistocchi, Basile e Cappuccio), si riunivano come associazione Lausemberg facendo esattamente la stessa cosa che facevamo in sede di pro loco: organizzate gli eventi per le manifestazioni invernali.

Simpatico.....  davvero simpatico. Alcuni hanno notato l'incongruenza. Per ragioni davvero banali e sciocche, due gruppi di Montegiordanesi si riuniscono in due modi differenti, come per sottolineare una distinzione che non ha alcun senso pratico se non le beghe politiche in stile don camillo e peppone.

Ma a volte il caso si beffa anche del più capace scenografo. Questa volta il regista del film Montegiordanese ha voluto che le due associazioni si riunissero lo stesso giorno nello stesso edificio, anche se in stanze differenti. Questa coabitazione coatta ha sottolineato un'incongruenza ridicola per chi ha la sensibilità di capire il non senso.

Alla fine della nostra riunione parlo con Ilaria: non possiamo non recitare fino in fondo la commedia. Superiamo la rampa di scale che separa l'ufficio della proloco dalla sala dove si teneva l'adunanza Lausemberg. Ci sediamo e alcuni sguardi, i più politici fra i presenti, lasciano trapelare un po di imbarazzo come se fossero atterrati alieni che non fanno parte del nostro mondo.

Parliamo...... stavamo organizzando una stessa festa nello stesso giorno. Ci rendiamo conto di aver fatto una cavolata e che dobbiamo cooperare. Il resto sono dettagli...


Mi viene in mente una scena famosissima nel nostro immenso bagaglio culturale Nazione: i Polli di Renzo. Le bestie erano accomunate da un unico destino, la pentola. Legati a testa in giù e tirati innanzi da un uomo che aveva ben grossi problemi da risolvere e camminava preso dall'ansia delle nozze negate, le bestie invece di aiutarsi fra loro per evitare, o almeno provare ad evitare, di finire sul piatto dell'azzeccagarbugli, non facevano altro che beccarsi fra loro. Una scena che negli anni è diventata sinonimo di un modo di fare che credo si  adatti perfettamente ad alcuni comportamenti venuti fuori a Montegiordano: La guerra fra poveri.

Speriamo di non fare la fine dei Polli.

Buona discussione.

34 commenti :

Domenico Donaddio ha detto...

dunque
sono domenico donaddio, presidente dell'associazione lausberg - non lausemberg, per favore frà, sei tesserato pure tu... leggo con grande tristezza un articolo fatto per scopi politici che non c'entrano niente con il nostro centro culturale. io sono adesso a bologna ma mi sento sempre con gli amici di giù e stiamo organizzando qualcosa per le vacanze natalizie. non abbiamo iniziato oggi, ma la scorsa primavera (ben prima della nuova proloco, anche se non entro nel merito della tempistica sapendo dei problemi che ci sono stati)... la nostra riunione è stata pubblicizzata con una settimana di anticipo sulla nostra pagina facebook e, per prima cosa, l'invito era per TUTTI i montegiordanesi, anche i non tesserati, e naturalmente per l'amministrazione. abbiamo invitato anche la proloco per invito scritto, a voler evidenziare la nostra voglia di fare qualcosa di bello per montegiordano.
proprio questo è il punto che mi interessa di più: noi non abbiamo assolutamente niente contro la proloco, anzi, è sicuramente meglio organizzare più eventi, naturalmente confrontandosi e mettendosi d'accordo su eventuali sovrapposizioni e/o collaborazioni; il richiamo tendenzioso circa gli amministratori comunali mi offende prima di tutto personalmente (avrei preferito un confronto con francesco con cui ho un rapporto di rispetto e che, ripeto, ha la nostra tessera - come d'altra parte ce l'hanno gli assessori cappuccio e pistocchi - piuttosto che venire a sapere dell'articolo da terzi) e offende tutto il lausberg, composto da ragazze e ragazzi che sono completamente volontari, vogliono solo provare a fare qualcosa di utile e non hanno alcun interesse politico, a differenza della suddetta proloco e delle sue note frizioni con l'amministrazione.
come presidente, il mio sogno è che il centro culturale ci sia ancora, sempre più attivo, fra 20, 30, 50 anni: se anche cambieranno le amministrazioni, non certo cambierà l'impegno dell'associazione che è, lo ripeto, di TUTTI i montegiordanesi.
scusate l'amarezza, ma deriva dal leggere commenti tendenziosi e scorretti verso un'associazione limpida nei suoi scopi e ideali.
purtroppo mi rendo conto come il nostro paese sia dilaniato da una lotta assurda (di ascendenza berlusconiana/travagliesca) che rende ciechi di fronte all'attività di giovani che si impegnano per rendere il nostro paese migliore, non importa chi lo governi.

Domenico Donaddio ha detto...

dunque
sono domenico donaddio, presidente dell'associazione lausberg - non lausemberg, per favore frà, sei tesserato pure tu... leggo con grande tristezza un articolo fatto per scopi politici che non c'entrano niente con il nostro centro culturale. io sono adesso a bologna ma mi sento sempre con gli amici di giù e stiamo organizzando qualcosa per le vacanze natalizie. non abbiamo iniziato oggi, ma la scorsa primavera (ben prima della nuova proloco, anche se non entro nel merito della tempistica sapendo dei problemi che ci sono stati)... la nostra riunione è stata pubblicizzata con una settimana di anticipo sulla nostra pagina facebook e, per prima cosa, l'invito era per TUTTI i montegiordanesi, anche i non tesserati, e naturalmente per l'amministrazione. abbiamo invitato anche la proloco per invito scritto, a voler evidenziare la nostra voglia di fare qualcosa di bello per montegiordano.

Domenico Donaddio ha detto...

proprio questo è il punto che mi interessa di più: noi non abbiamo assolutamente niente contro la proloco, anzi, è sicuramente meglio organizzare più eventi, naturalmente confrontandosi e mettendosi d'accordo su eventuali sovrapposizioni e/o collaborazioni; il richiamo tendenzioso circa gli amministratori comunali mi offende prima di tutto personalmente (avrei preferito un confronto con francesco con cui ho un rapporto di rispetto e che, ripeto, ha la nostra tessera - come d'altra parte ce l'hanno gli assessori cappuccio e pistocchi - piuttosto che venire a sapere dell'articolo da terzi) e offende tutto il lausberg, composto da ragazze e ragazzi che sono completamente volontari, vogliono solo provare a fare qualcosa di utile e non hanno alcun interesse politico, a differenza della suddetta proloco e delle sue note frizioni con l'amministrazione.
come presidente, il mio sogno è che il centro culturale ci sia ancora, sempre più attivo, fra 20, 30, 50 anni: se anche cambieranno le amministrazioni, non certo cambierà l'impegno dell'associazione che è, lo ripeto, di TUTTI i montegiordanesi.
scusate l'amarezza, ma deriva dal leggere commenti tendenziosi e scorretti verso un'associazione limpida nei suoi scopi e ideali.
purtroppo mi rendo conto come il nostro paese sia dilaniato da una lotta assurda (di ascendenza berlusconiana/travagliesca) che rende ciechi di fronte all'attività di giovani che si impegnano per rendere il nostro paese migliore, non importa chi lo governi.

Francesco D'Amore ha detto...

Domè.... scusa per il nome ma non mi viene mai di getto.....

Ti invito a scrivere una volta sola però, devo avere il tempo di leggere quello che scrivi prima di pubblicare.

Per quanto riguarda il contenuto, io non ho fatto nessun richiamo pretensioso. Ho solo sottolineato che c'erano tre amministratori. Probabilmente visto che il commento viene da me che sono una persona schierata, questo ti può sembrare strano...... ma ho solo riportato un fatto. Poi ognuno ci vede quello che vuole.

L'articolo che ho scritto poi non vuole certo sottolineare un comportamento meschino da una parte o dall'altra..... come hai fatto notare sono tesserato in tutte e due le associazioni (Ho la tessera lausberg numero 666!!!!!)

O solo fatto notare come gente che dovrebbe collaborare insieme si trova invece su due piani differenti, e se ben noti non ho parlato delle cause che hanno portato a questo fenomeno strano ma mi sono limitato a documentarlo.

La stranezza è stata notata da molti ragazzi presenti li quella sera, parla con qualcuno di questi. Mi dispiace che tu non eri presente perchè sono sicuro che la cosa sarebbe suonata storta anche a te.

Per quando riguarda le frizioni della Pro Loco con l'amministrazione, beh..... bisogna superarle. Ti invito a vivere maggiormente quello che succede in questo strano posto per renderti conto di persone di come sia difficile ragionare da persone senzienti.

Sono certo che le due associazioni possono collaborare insieme. Anzi... credo che sia un dovere di entrambe dimostrare che una cosa del genere è possibile anche a discapito di chi ci vorrebbe divisi..... e fidati.... sono in molti.

Buona discussione.

Domenico Donaddio ha detto...

perdonami frà, ma la teoria e la pratica dei testi sono il mio pane quotidiano (chiamala pure deformazione professionale); quoto dall'articolo:
"Nello stesso giorno, nel locale di fianco l'ufficio della Pro Loco, altri ragazzi Montegiordanesi insieme a tre amministratori (Pistocchi, Basile e Cappuccio), si riunivano come associazione Lausemberg facendo esattamente la stessa cosa che facevamo in sede di pro loco: organizzate gli eventi per le manifestazioni invernali.

Simpatico..... davvero simpatico. Alcuni hanno notato l'incongruenza. Per ragioni davvero banali e sciocche, due gruppi di Montegiordanesi si riuniscono in due modi differenti, come per sottolineare una distinzione che non ha alcun senso pratico se non le beghe politiche in stile don camillo e peppone."

allora... se parli prima della proloco e poi del centro culturale, logicamente il lettore è portato a credere che la nostra riunione fosse fatta a posta per 'disturbare' la vostra (nota il 'si riunivano [...] facendo esattamente la stessa identica cosa), ulteriormente sottolineato dal 'simpatico... davvero simpatico', dalle 'ragioni banali e sciocche' e dalla (davvero fuori luogo secondo me) citazione manzoniana finale, che porta il lettore a credere che il ccl è una sorta di burattino manovrato dall'amministrazione.
sono contento che non pensi queste cose ma spero veramente di leggere critiche al lausberg in merito a fatti concreti, non a congetture che derivano da casualità...
sperando di confrontarci da amici, saluto te e tutta la proloco

domenico donaddio, ccl

Anonimo ha detto...

buonasera sn Caterina Pistocchi...volevo precisare che l'altra sera ero presente alla riunione lausberg prima cm tesserata dell'associazione e poi cm amministratrice...ma ( e penso che da qst tutti dovremmo imparare) i giovani responsabili dell'associazione sn stati esempio di grande correttezza e spirito collaborativo in quanto hanno formulato inviti sia ai tesserati, ai non tesserati, all'amministrazione tutta ed anche alla pro-loco....e credo che tutti hanno da imparare da comportamenti civili e democratici....
Non so se da parte della pro-loco qst è stato fatto...ma non voglio scendere in polemica..e se gli inviti sono stati fatti agli organi presenti sul territorio è proprio perchè , magari, non ci si vuole trovare in situazioni nelle quali si organizzano più eventi nella stessa serata....
In ordine alla pro-loco non mi esprimo...ma spetto ulteriori eventi..però (penso) sarebbe stato bello che così cm ha fatto l'associazione lausberg anche gli amministratori venissero invitati( e preciso che sn anche tesserata della pro-loco) per cercare tutti insieme di dare qualcosa a qst nostro paese...perchè prima di essere amministratori siamo cittadini...ma ognuno ritiene di agire cm meglio crede!!!!
ma non penso qst sia la sede per fare polemiche...
da parte mia grande plauso ai giovani lausberg, al loro Presidente del quale condivido pienamente l'intervento pubblicato, ed alla voglia che qst ragazzi hanno di lavorare e di prodigarsi per il loro paese....
non devono esserci fazioni politiche in qst casi ma solo cooperazione...spero tanto che qst volta montegiordano non si divida e non dia colore politico anche dove non ce ne dovrebbe essere...da parte mia la disponibilità data all'associazione è stata data e lo sarà anche in futuro con grande gioia e lo stesso vale per tutta l'amministrazione che , essendo stata invitata, ha risposto positivamente all'invito...
buon lavoro ragazzi....

Francesco D'Amore ha detto...

Altra cosa....... voglio sottolineare che non sono qui per offendere nessuno.

Se qualcuno si sente offeso mi dispiace, ma non sono abituato a non scrivere quello che penso.

Mi sono limitato a documentare una divisione inutile e dannosa. Nessun attacco al lausberg.

Capisco che il processo alle intenzioni venga spontaneo quando un'idea viene espressa da una persona schierata. Ma invito Domenico e gli altri che leggono di dimenticarsi chi ha paragonato la situazione a quella dei famosi Polli e a ragionare sull'accaduto.

Buona discussione.

Francesco D'Amore ha detto...

Domè.... mi dispiace ma anche se io no ho certo la tua esperienza nel maneggiare testi, credo che tu stia facendo un processo alle mie intenzioni e non un' analisi di quello che ho scritto.

I Polli sono due, tutti legati allo stesso spago. Non c'è uno più "Pollo" dell'altro. Come non c'è in questo caso chi ha torto e chi ragione.

La citazione può sembrarti fuori luogo, e lo capisco. D'altro canto sono un Ingegnere, e la mia categoria no è certo famosa per la sua capacità di gestire testi.

Io non credo assolutamente che l'associazione di cui faccio parte (Lausberg) sia guidata da altri se non dai soci. E non mi sembra di averlo detto....... continui a fare il processo a quello che credi che io abbia scritto.

Sono sicuro che chi legge ed era presente abbia rivissuto quella situazione anomala e abbia una chiara visione della sensazione che sto cercando di descrivere.

Spero anche io di avere un confronto da amici (ci mancherebbe altro!!!!!!)

Ti lascio la mia mail. Ti invito a inviarmi una mail al più presto così da scambiarci anche i numeri di telefono.

francesco.damore@gmail.com



P.S.
La Proloco non è mia.

Anonimo ha detto...

Io sono abbastanza contro questi centri culturali perchè fin'ora quelli che ho visto sono solo centri in cui si ritrovano ragazzi la maggior parte delle volte di SINISTRA, "non che sia un male" che inneggiano al liberalismo con bandiere e maglie di Che Guevara e riunendosi per fumare cannette senza che nessuno li disturbi...

SPERO CHE A MONTEGIORDANO QUESTI RAGAZZI ABBIANO UN PO PIU DI SALE IN ZUCCA E CREINO QUALCOSA DI BUONO PER IL NOSTRO PAESELLO...

Anonimo ha detto...

Caterina Pistò vai a fare la sfilata di moda che solo quello ti riesce bene...forse!
Quando sei interpellata non rispondi, non è d'obbligo, ma almeno non sparare frottole quando lo fai le altre volte!!

Anonimo ha detto...

P.S., anche se non è tua, la vorresti gestire come una cosa tua ed il fatto di fare più inviti è già stato sollevato dai stessi tuoi amici.
le cose si gestiscono ben diversamente da come tu ed il tuo introcaso pensiate che si faccia.

Anonimo ha detto...

non voglio sembrare presuntuoso.. ma si dice LAUSBERG.. e non LAUSEMBERG

Francesco D'Amore ha detto...

Non ho censurato il discorsetto sulle cannette perchè l'idea di rifiutare un commento non mi piace..... anche quando quello che sta scritto non rientra assolutamente nel mio modo di pensare.

Mi scuso, anche se non è espressione del mio pensiero, di quello che sta scritto nel commento precedente.

L'ho pubblicsato perchè mi è sembrato di capire che lo scrivente vedeva nel lausberg qualcosa di diverso.

Nel lausberg sono tesserato anch'io. E orgoglioso di esserlo.

carmelo ha detto...

Frica e futt a montegiordano si riesce a mettere contro le uniche cose che, probabilmente, riescono a dar un po' di vita al paese... Io torno più o meno ogni 15 giorni e vi assicuroo che non vedo l'ora di tornare ma quando sono a montegiordano non vedo l'ora di andarmene ma non solo perchè ormai non c'è rimasto proprio niente ma anche perchè si respira un'aria così malsana che la metà basta. E che cazzo ma anche i queste cose è necessario fare "la guerra"!!! io sono tesserato nell'associazione lausberg e credo, anche se non sono un assiduo partecipante, che è l'unica associazione che sta sopravvivendo e che realmente ha fatto qualcosa. A differenza di tutte le altre associazioni che sono andate nascendo negli anni e che poi si sono spente piano piano. Per quanto riguarda la proloco, anche se non sono tesserato, credo che sia l'associazione per eccellenza e spero proprio di vedere una estate montegiordanese e vacanze natalizie organizzate come si deve, e ripongo la mia fiducia nelle persone che attualmente la gestiscono. Ma è così complicato far convivere le uniche cose che di buono ci sono a montegiordano???? E sottolineo uniche perchè a montegiordano di buono non c'è rimasto proprio niente. Allora amici tesserati del lausberg affiancatevi alla proloco perchè è una associazione riconosciuta e sponsorizzata dalle istituzioni per cui credo proprio che abbia maggiori leve per organizzare qualsiasi cosa. Di contro amici della proloco sfruttate l'estro e le capacità dei ragazzi del lausberg che hanno dimostrato e sono sicuro che ancora dimostreranno di essere capaci veramente di organizzare eventi e di mettere un po di entropia in un paese che ormai è FERMO!!!!


Per quanto riguarda quel poveraccio che ha scritto delle associazioni culturali ti voglio ricordare che le associazioni culturali sono riconosciute dallo stato e se vai a cercare ce ne sono alcune che organizzano fiere ed eventi culturali in grande stile... Non credo che per farsi una cannetta uno deve mettere su una fiera o una mostra!!!!

Anonimo ha detto...

Vogliamo fare gli struzzi?? o siamo proprio stronzi???

Dire che l'associazione Lausberg non è un'associazione riconducibile ad una linea politica ben identificata è davvero da "strunzi"... Vedi la musica che propongono, vedi la tipologia delle due manifestazioni fatte con ben 4.000 euro.....e vedi poi i personaggi del direttivo.
Non siate ridicoli all'ennesima potenza, risparmiatevi queste cazzate a cui solo qualche pollo da piazza può abboccare, piuttosto siate seri e lavorate insieme al solo scopo di fare qualcosa di buono per questo ormai defunto paese, siate voi di destra, di sinistra o di centro.

Anonimo ha detto...

Salve,
sono Giuseppe Introcaso, mi è capitato di assistere fisicamente alla riunione lausberg, eravamo 12 al massimo 13 anime... tra cui un 70enne e un paio di 50enni "rispettabilissimi per l'impegno" ...

nell'altra sala c'era un'altra riunione "la riunione della pro loco"...

di chi è la colpa di questa divisione non lo so... forse semplicemente perchè ognuno vuole dire la sua... e dire la sua a Montegiordano spesso è indice di scissione...

io propongo di creare (LA PRO LOCO LAUSBERG) cosi almeno alla prossima riunione usiamo solo una sala anche per risparmiare la luce!!!

a parte la squallida battuta mi dispiace molto di assistere allo scempio che c'è a Montegiordano tra le persone...alla mancanza di affetto e rispetto.... io onestamente non riesco a concepire l'astio che prevale su ogno forma di aggregazione... ma cazzo dico io .........se si da una festa diamola e basta per essere piu allegri tutti!

...se non siamo capaci di dare una festa e di darci "allegria" tutti ma che cazzo campiamo a fare???

eppure non dobbiamo organizzare gli evanti del secolo.....dobbiamo fare due presepi mettere un po di musica fare due crispi"la mia proposta" :)----- accendere un falò bere vino e invitare le famiglie a partecipare... lo so che non è facile ma quello che manca è la solidarietà tra tutti noi....

e se si continua a parlare di ideologie e cazzate varie quei quatro gatti che siamo rimarremo chiusi nelle nostre tane anche per questo natale...

quindi W LA PRO LOCO LAUSBERG e non rompete i coglioni!!!!

Anonimo ha detto...

Sono Angelica Cuccaro membro Consiglio Amm. Pro Loco.
Mi dissocio da ogni polemica sulla presenza dei consiglieri dell'Amministrazione Comunale alla riunione dell'Ass. Lausberg.
La riunione della Pro Loco era assolutamente informale e non è stata pubblicizzata attraverso i comuni canali di informazione.
Sono assolutamente disponibile ad ogni forma di collaborazione con l'Associazione Lausberg, poichè attraverso una sana cooperazione tra le due associazioni si possono raggiungere grandi risultati!
Francesco D'Amore non è stato nominato portavoce della Pro Loco, pertanto, non vorrei che il suo pensiero fosse interpretato come il pensiero comune dei membri dell'anzidetta associiazione.
Angelica Cuccaro

Francesco D'Amore ha detto...

Infatti. Logico e giusto.

Quello che sta scritto qui è il mio modo di vedere le cose.

Come scritto più volte, il blog rappresenta la visione di chi scrive.

Buona discussione.

Anonimo ha detto...

francesco...al solito
COMPLIMENTI per l'articolo!

enzo arcuri ha detto...

Penso che sia assodato che la pro-loco e l'associazione lausberg hanno un unico fine quello di poter migliorare le cose nel paese dei Fantasmi.
Però bisogna sottolineare una differenza: alle riunioni pubbliche della pro-loco per diritto scatta l'invito al sindaco (o qualcuno che delega), per un associazione e un attimino diverso anche perchè le associazioni culturali hanno sempre espresso un pensiero, come gli artisti, come i circoli culturali , i centri sociali, ognuno di questi soggeti può avere un espressione d'idea( la si può definire di sinistra o di destra o anarchica o come ci piace , questo non è un problema anzi per me significa manifestare un modo di vedere e di pensare le cose e ben venga che gli enti pubblici finanziano le associazioni)che va a caratterizzare un associazione in maniera positiva, w la libertà di pensiero.
Per quando riguarda la Pro-loco, gli amministratori devono dar conto
alla funzione di questo ente , in ogni comune che si rispetti il comune e la pro-loco camminano sotto braccio a prescindere il colore politico dell'amministrazione.
Come si manifesta questa collaborazione , non di certo come fanno i nostri amministratori.
Esempio: se apro il sito del comune ci dovrebbe essere un link dedicato alla pro-loco; se il comune organizza una sagra solitimanete c'è il patrocinio della Pro-loco sia per la questione organizzativa che per la questione burocratica;Se viene eletto il nuovo presidente con il nuovo direttivo sarebbe cosa buone e giusta dirlo in aperto consiglio comunale;se la pro-loco organizza una piccola festicciola il sindaco non deve avere timore si deve avvicinare al banchetto; che il consigliere con delega alla cultura( quando di deleghe si poteva parlare)dovrebbe partecipare alle manifestazioni delle pro-loco; che l'assessore con delega allo spettacolo dovrebbe partecipare alle manifestazioni.
Ecco cari signori i due soggetti hanno delle competenze diverse ma con uno stesso fine, il comune ha una sola competenza quello di salvaguardare tutti a prescindere dalle proprie idee politiche (questa si chiama democrazia classico comportamento di chi vota pd o pdl). Pensiero Di Arcuri Enzo , W la libertà di dire la prorpria.

Anonimo ha detto...

enzo arcuri, ma ti sei mai chiesto come mai nessuno ti vota ?
non pensi che quello che dici è molto contraddittorio con quello che fai ?

enzo arcuri ha detto...

Nessuno mi vota perchè so libero, perchè non sono contradittorio, perchè mi firmo, perchè non faccio promesse, perchè mio padre non è un dottore, perchè non costruisco case, perchè mi so fatto da solo, perchè mio padre era un democristiano onesto, perchè ci metto la faccia,perchè non lecco il culo a nessuno, perchè mi piace dire come la penso, perchè mio padre non lavora al comune,perchè non faccio pratiche per le pensioni, perchè non faccio pratiche agli agricoltori, perchè mio padre non lavora alla posta, perchè sono fiero di me stesso, perchè non sono il giullare di nessuno,perchè ho degli amici veri, perchè non sono un vigliacco,perchè non ho mai giocato sulla disperazione di nessuno,perchè sono onesto, perchè le cose che ho fatto non mai chiesto favori alla politica, perchè non ho libretti, perchè mi piace sognare, perchè mi piace il mio paese, perchè non lavoro all'ospedale, perchè credo nella libertà e nel rispeto della persona,perchè mi piace la stigliola ma non la sagra, perchè non so fingere, perchè so dove ho sbagliato, perchè mio padre non è un tecnico, perchè non vado a puttane,perchè il mio compare è massimo gentile, perchè l'altro mio compare sarà marco farina,perchè sono schietto e sincero, perchè mio padre non vende le macchine, sai perchè non mi votano? Perchè so LIBERO.
Grazie

Anonimo ha detto...

Grande Enzo Arcuri nel Post hai saputo mettere in evidenza tutti i PAPAVERI di Montegiordano.Con un semplice gioco di parole hai lasciato intendere tutti i "personaggi" negativi del paese, che con il loro atteggiamento apatico, statico, distruttivo, e con il loro servilismo hanno rovinato Montegiordano.
Non vogliamo più compromessi!!!Montegiordano libera dalla MALA dei DONSIGNORI!!!


LIBERTA'

carmelo ha detto...

Bella Enzo!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Enzo Arcuri da incorniciare e da mettere in prima pagina.......

peppone ( giuseppe s.) ha detto...

poi perchè non ha i porci, quindi non deve cacciare "i schif", poi perchè di notte dorme e non chiama nessuno per il voto , poi perchè il venerdi prima delle elezioni va a mangiare il panino al pub e non va casa per casa, perchè non si mette nel seggio elettorale a chiudere le porte,poi perchè lavora e non deve chiedere niente a nessuno, ma soprattutto dare niente a nessuno. Poi perchè e mi rivolgo a quelli di sinistra la tottamazione è cominciata, mi dispiace per voi ma andrete a casa senza incentivi.....ciao da bologna

Anonimo ha detto...

ENZO ARCURI a "vieni via con me" elenco dei motivi perchè non mi votano!!!.....

G.I.

Anonimo ha detto...

semplicemente perchè sei presuntuoso,perchè quello che tu dici va bene mentre quello che dice l'altro no..perchè chiami capre chiunque non la pensa come te..ecco perchè NON TI VOTANO..
LIBANESE

Anonimo ha detto...

Ahahah! Oramai sti ragazzini si sono rincoglioniti dietro al film " Romanzo Criminale"! Uno che si firma con il nome si un componente della Banda della Magliana non dovrebbe neanche avere al possibilità di commentare...

Per chi non lo sapesse, la Banda della Magliana era legata a Camorra, Mafia, ecc.

Anonimo ha detto...

evidentemente guardi anche tu romanzo criminale visto che conosci il titolo e il personaggio...!!!!!
cmq "MO SO CAZZI"
LIBANESE

Anonimo ha detto...

Mi sa che il tuo tempo lo passi solo guardando questo tipo di film perchè altrimenti ti basterebbe guardare un qualsiasi programma d'informazione per sentirne parlare anche il tv!! Ma ognuno è libero di scegliere come trascorrere il proprio tempo libero!

Anonimo ha detto...

bella la risposta di enzo arcuri, e giuste le motivazioni.
Vorrei solo ricordare che esistono tante altre persone che non devono dire grazie a nessuno per quello che sn o che un giorno diventeranno....la libertà di dire la propria per fortuna apaprtiene a molti e deve essere rispettata;
ed il fatto che tanti si firmano, pur essendo consapevoli che riceveranno delle critiche anonime, lo fanno dando grande dimostrazione di dignità intellettuale!
tutti si lamentano ma nessuno fa niente, si organizza fuori paese, si investe fuori paese e poi siamo tutti pronti a criticare...io personalmente sono uno spettatore e ripsetto al passato devo dire che questa amministrazione sta lavorando, è presente ed attenta!
i problemi non si risolvono dalla sera alla mattina e sicuramente molti di questi non sono sttai causati da coloro che ci amministrano ma sono il risultato di una politica sbagliata che si è formata nei decenni passati!!
io ho partecipato a riunioni, incontri nei quali ci sn tanti progetti, tante proproste e so che in tal senso ci si muove!
certo criticare cistruttivamente fa bene, ma gli attacchi personali, a volte quasi cattivi, non fanno bene!
non voglio difendere nessuno , m a a volte leggendo i commenti capisco che si dicono cose solo per il gusto di ferire e di colpire, ma quello che mi piace è che chi viene attaccato o risponde a tono o non risponde proprio!
del resto che valore possono avere i commenti di chi è anonimo e non ha il coraggio di firmarsi...magari sono proprio i lecca sederi che oggi ti fanno la faccia buona e poi ti criticano!
a volte penso che molti parlano per invidia:sono come la volpe che non riuscendo ad arrivare al grappolo di uva dice che è acrba!!1crescete e non criticate!!!!!

Anonimo ha detto...

Ecco! Sei solo uno spettatore...ma mi sa che non segui attentamente la trasmissione!

Anonimo ha detto...

ENZO ARCURI......IO TI VOTEREI
A.