lunedì 20 dicembre 2010

La Mutanda di Dio


Oggi voglio raccontarvi la storia di un artista che ama provocare.

Lateana vive in un paese dove l'arte della critica è diventata ormai sublime esercizio dialettico. È sempre stato più semplice criticare che agire ma in ogni luogo si trovano, insieme ai Soloni del disprezzo, anche chi vola più in alto e continua a fare quello in cui crede infischiandosene delle chiacchiere dei benpensanti. A Montegiordano la parte di chi va spesso controcorrente è toccata questa volta ad un artista che sembra beffeggiare di continuo il carattere dei suoi paesani, un carattere sottolineato dai versi di un uomo che forse ha descritto perfettamente i suoi paesani quando recitava che Il Montegiordanese non ha mai saputo intrapendere un nuovo cammino.

Lateana fa eccezione, e fortunatamente di eccezioni alla triste regola ne iniziano a venir fuori parecchie.

Lateana fa eccezione e sottolinea questa sua diversità con delle azioni che dapprima suscitano ilarità, poi fanno pensare chi ha l'animo adatto a cogliere il messaggio dell'artista.

Veniamo ai fatti. Il pittore voleva dipingere un crocifisso all'entrata del cimitero in Montegiordano Paese. Franco ne ha dipinti tanti di crocifissi, Dio in croce è uno dei suoi soggetti preferiti e sicuramente l'originalità non gli manca. Ma questa volta fa una scelta diversa e dipinge quel Dio nell'atto sublime della passione non come lo vede lui, ma come viene illustrato da un altro artista, ben più famoso.

Questo famoso artista però fa un torto a nostro signore che i ben pensanti Montegiordanesi non possono certo ignorare. Dio non indossa, in quest'opera, i comodi e pudici mudandoni che ben si addicono all'animo suscettibile dell'inutile criticone. La Mutanda indossata nell'opera riportata da Lateana viene definita sconcia, sacrilega...... inadatta........

Franco Avrebbe osato disegnare Dio che indossa un Perizoma!!!!! (Che poi...... anche se fosse.......????? Si vede che cristo era un precursore anche in fatto di moda!!!!)

Il chiacchiericcio sulla Mutanda indossata da nostro signore monta nella piazza Montegiordanese. D'altronde un uomo che muore deve pur indossare un capo intimo decente....... non si dica mai che Cristo in croce non abbia pensato alla sua mutanda!!!!!



La mutanda però è stato l'oggetto con il quale Lateana ha dimostrato l'inutilità del pensiero critocone e retrogrado, passatista e conservatore della maggior parte dei suoi e dei miei paesani. Il dipinto riportato da Lateana è una copia fedele del più famoso lavoro di Salvador Dalì, che vi riporto sotto la copia del nostro pittore locale.

Il furbo Artista Montegiordanese, già sapendo l'animo dei bigotti conterranei, ha copiato l'opera del più famoso artista Catalano lasciando che i presuntosi e improvvisati critici d'arte in piazza Tarsia per una volta non criticassero Lateana ma direttamente uno dei più famosi e apprezzati artisti del Mondo!!!!!


Se Dalì fosse nato a Montegiordano probabilmente avrebbe avuto una vita complicata.........  e lo stesso Lateana mi racconta, mostrandomi le opere dell'artista: "Prova a pensare cosa succederebbe se io disegnassi cose simili alle opere pensate e disegnate da Dalì........  mi darebbero del pervertito!!!".
Naturalmente Lateana continua a divertisti sbeffeggiando i bigotti benpensanti, e dal suo balcone chiama chi vuole partecipare ad un concorso per fornire Mutande nuove a nostro signore in croce.



Se questa terra vuole un futuro, chi la abita deve imparare a pensare al futuro. Chi la abita deve imparare a cambiare. Quello che siamo oggi è il destino che si merita chi ha paura del diverso e del futuro, e per troppa paura critica ogni cosa che va fuori dai suoi limitati schemi di pensiero.

Buona discussione.

15 commenti :

Anonimo ha detto...

i montegiordanesi non meritano un artista come lateana

Anonimo ha detto...

i montegiordanesi non meritano un artista come lateana

Anonimo ha detto...

vanu spieg alli crstian ....che è un'opera copiata da DALì.....ti rispondono al massimo che nessuno è vnut da lì.... ierd gia a qua....al massimo!!!!

Anonimo ha detto...

dI bigotti e buon pensanti ha montegiordano c'è ne sonO sempre stati,,una cosa mi vien da chiedere ,ma la polazione di una certa età sa chi era SALVADOR DALì ?????

Francesco ha detto...

No no... non mi sono spiegato....


Non sto dicendo che non si doveva criticare la Mutanda perché l'ha disegnata Dalì..... io cerco di far passare il messaggio che l'opera è stata criticata per una cosa sciocca. Come sciocco è l'atteggiamento della critica a tutto e tutti frutto della paura del nuovo e del diverso.

Lateana ha sbeffeggiato questo atteggiamento copiando un opera incontestabile facendo notare a chi vuol farlo che a Montegiordano si contesta di tutto.

Spero di essermi spiegato meglio..

Buona discussione.

Anonimo ha detto...

io invece contesto lateana per quanto mi riguarda poteva metterci anche il reggiseno ma almeno non copiare da altri artisti

Anonimo ha detto...

MA LATEANA " DA LI " doveva venire qui?
tutta sta montatura per questi disegni, la piazza privata davanti la porta, ma dove siamo. solo a montegiordano succedono certe cose.

Anonimo ha detto...

IO non contesto l'arte ma il modo come vuole imporre alla popolazione ,il suolo publico va rispettato anzi le facciate delle case di proprietà privata non puo essere una galleria d'arte, l'amministarazione dovrebbe intervenire e far smettere quest'imposizione.

enzo arcuri ha detto...

Secondo siam arrivati alla frutta secca, ma qualcuno vuole bloccare questo schifo.
Ma in questo paese si può fare qualsiasi cosa?
Inizierò anche io a "Pitturà" vi farò sapere giorno ed ora d'inizio.
Vi faro dei dipinti mai visti assessori con le mutande e senza , vi faro dei ritratti bellissimi.
Auguri!

Anonimo ha detto...

bravo,enzo...ma possibile che non ci sia soluzione!

Anonimo ha detto...

Francè, non avresti dovuto pubblicare il disegno del Crocifisso che noi tutti amiamo al disopra di ogni cosa. Cancellalo da questo blog. E' veramente una vergogna per noi cristiani scherzare con il Cristo. Franco farebbe bene pensare ad altre cose più importanti.

Francesco ha detto...

Io non ho scherzato con il crocifisso.

Anonimo ha detto...

Invito tutti a boicottare questo blog. Non si può scherzare in questo modo abbastanza pesante per chi ha una fede cattolica. Io, sino a quando non sarà cancellato questa infamante bestemmia, non consulterò questo Blog. Invito anche gli altri a fare la stessa cosa

Anonimo ha detto...

Invito tutti a boicottare questo blog. Non si può scherzare in questo modo abbastanza pesante per chi ha una fede cattolica. Io, sino a quando non sarà cancellato questa infamante bestemmia, non consulterò questo Blog. Invito anche gli altri a fare la stessa cosa

max-gex ha detto...

ciao francesco una cosa e certa molti sapranno di cosa parlare si andranno a riempire buchi di silenzi nei nostri luoghi di incontro.troppi che si nascondono dietro l anonimato per fare commenti che altrimenti non avrebbero il coraggio di fare.ciao a peppone e al piovra sempre più al vetriolo.auguri a tutti