domenica 18 aprile 2010

La Sagra sui Giornali

Prima di tirare presonalmente le somme di un fine settimana Montegiordanese insolitamente pieno di eventi, sia politici che gastronomici, voglio continuare la simpatica collaborazione con Alessandro Alfano rilanciando uno dei suoi articoli. Questa volta l'oggetto è appunto la nostra sagra delle fave e dei piselli. Vi allego l'articolo che naturalmente potete leggere più comodamente clikkando sulla foto. Particolare un po trascurato dal giornalista è la sagra del tutto uguale organizzata nello stesso giorno ad Amendolara. La cosa farà discutere......possibile che il sindaco Melfi, originario anche lui di Montegiordano, non abbia fatto qualcosa per rimandare in qualche modo la manifestazione Amendolarese che, a quanto mi dicono, è stata organizzata dopo quella Montegiordanese???
Possibile che il Melfi, quello del voto utile alle provinciali e appoggiato dall'On. Franchino, non abbia compreso le ragioni ovvie di spostare un evento che sovrapposto non poteva che danneggiare il suo gemello nato prima?
Sono sicuro che l'On. Franchino abbia fatto di tutto per convincere il cugino e sindaco di Amendolara a operarsi per uno spostamento della manifestazione gemella a quella Montegiordanese.
Ma probabilmente il 17 Aprile è una data improtante per le Fave e i Piselli e una sagra sul prodotto fave o la fai in quel giorno o non la fai più!!!!!!!! Probabilmente gli agricoltori, quando si parla di fave e piselli, sono scramantici........e il 17 in questo caso porta bene, non c'è altra spiegazione.

Anche il circolo locale del PDL ha organizzato nello stesso giorno l'incontro locale con l'On Morelli sotto la Chiesa Madre a Montegiordano Paese. Anche qui si poteva scegliere un altro giorno ma, a volte, le date in politica sono obbligate.....gli impegni dell'onorevole Morelli hanno obbligato gli oroganizzatori dell'evento a fare il tutto in questo fine settimana. Si è cercato così di integrare le due cose, portando inizialmente Morelli alla Madonna del Carmine a visitare la sagra.
La presenza di Morelli d'altronde non era del tutto fuori luogo, perché è proprio per una legge che porta la sua firma che è possibile finanziare questo tipo di sagre, come spiegherò più in la. La presenza di personalità come Franchino e Morelli hanno, a mio avviso, arricchito la nostra sagra dandogli una spinta in più. Le sagre vivono anche di vita mondana e la politica oggi è anche quello..... a qualcuno può non piacere ma è così.
L'Onorevole quindi stato portato prima a visitare la sagra e solo alle 20:00 è salito in paese, integrando così per quanto possibile le due feste che, secondo me, si sono rivelate entrambe un successone, uno splendido fine settimana, non c'è che dire.
Insomma....quanto tanto e quanto niente.............è la prima cosa che mi è venuta in mente alla fine di questo splendido sabato tutto Montegiordanese.

Buona discussione e alla prossima.

2 commenti :

Anonimo ha detto...

La stampa ha un ruolo importante nello sviluppo e nella conoscenza di una comunità. Ben vengano questi servizi giornalistici. Congratulazioni a chi ha scritto questa notizia che io non conosco. E' qualcuno del posto? posso conoscerlo? grazie.

Francesco ha detto...

Per metterti in contatto con Alessandro Alfano dovrei prima conoscere te......