venerdì 30 aprile 2010

Scelta di Parte

Le idee quando sono buone partono dal centro e arrivano in periferia.........
Da qualche giorno l'attualità politica è scossa energicamente dalla presa di posizione di Gianfranco Fini e di quelli che ormai si dicono Finiani. Una presa di posizione che rischia di far traballare un partito che si è dimostrato forte e vincente e che può segnarne la fine o, in alternativa, potrebbe rinnovarlo ancora una volta rendendolo, se possibile, ancora più forte di come ha dimostrato essere nelle varie competizioni che l'hanno visto protagonista. Un partito che da quando è stato fondato due anni fa su un predellino di un'automobile non ha fatto altro che vincere.
Non bisogna però nascondere i gravi problemi esistenti, un rapporto con l'alleato Leghista che rischia di compromettere l'identità di un partito di destra che, in quanto tale, deve puntare all'interesse di tutta la Nazione e non a quello di una parte di essa. Alcuni importanti esponenti del PDL sembrano decisi a far cambiare rotta alla nuova balena bianca della politica italiana (il paragone con la DC non mi piace....ma ci stava tutto, agli amici del PDL chiedo perdono.....lo so....non siamo Democristiani!!!).
Gente che proviene generalmente dal vecchio e glorioso MSI e poi da AN, ma anche nuovi elementi che vedono nelle politiche di Gianfranco Fini la versione Italia della Destra europea dei vari Cameron e Sarkosy. Laica, Patriottica, Moderna, Legalitaria e orientata al dialogo e al confronto che unisce, più che agli scontri sterili. Nasce Generazione Italia, un contenitore che ha l'obiettivo di riunire i Finiani. Un movimento che si sta organizzando come si può leggere qui, e che sta chiamando a raccolta chi fa parte del PDL ma lo vorrebbe diverso. Io credo che il Manifesto di questo movimento sia questo qui. In questo articolo credo che sia riassunto il perché serve riformare il PDL. E' inutile a questo punto sottolineare che io farò parte di questa corrente o componente all'interno del PDL.

E ora arriviamo al dunque....non mi piace in questo blog parlare troppo di politica Nazionale, quini non lo faccio quasi mai. Ma questa volta ho fatto uno strappo perché in questa lista, che raccoglie i politici che hanno già aderito al movimento Finiano, ll Consigliere Acciardi in quota PDL fa onore alla sua storia di uomo di Destra senza trattini.

Cosa ne pensate???????

Ciao.

P.S.
Ho notato che vi piace parlare di politica.....beh........fuoco alle polveri!!!

30 commenti :

Jetpac ha detto...

..speriamo che la politica dei nani e delle ballerine finisca presto, e torni ad essere una cosa seria. (Non che dalla mia parte non serva togliere un bel pò di ragnatele...)

Anonimo ha detto...

E quindi rimane di destra e basta l'Acciardi?

Anonimo ha detto...

credo che qualsiasi persona di buon senso sia dalla parte di fini... finalmente l'hanno capito che cosa è Silvio il Sultano!!!!! io da sinistra "momentaneamente assente".... spero che il PDL sia gestito da gente per bene come Fini...e non LA RUSSA,GASPARRI MUSSOLINI STORACE.... a destra ci sono persone che hanno buon senso e che ben vengano........ a Sinistra spero che DALEMA vada a casa sparisca lui e tutti i vecchi attaccati alla poltrona.... avanti uomini come Vendola.... ....speriamo che il 2013 arrivi presto.

Anonimo ha detto...

Io, da vecchio An, sopno con Berlusconi, o meglio con il Pdl. Fini sta facendo un grosso errore, ora che aveva avuto la possibilità di governare serenamente. Ricordatevi che se cade il governo, faremo la fine della Grecia, della Spagna e del Portogallo. Farebbe bene il santarello di Fini che facesse il mea culpa e basta.

Anonimo ha detto...

Anch'io da vecchio alleato di Fini dico che in questo momento sta sbagliando e non lo seguirò in questa sua cervellotica decisione.
Farebbe bene a starsene zitto. Ma cosa vuole!!!!! è la manopausa che lo fa ragionare in questo modo.

Francesco ha detto...

mmmmmm

ok..

E' il successore di Berlusconi lo facciamo scegliere a Umberto Bossi????


Non dico di andare avanti a spallate, ma dobbiamo dare un segnale. Che ne dite ad esempio della successione di Galan in Veneto???? se parliamo di meritocrazia non possiamo poi non renderci conto che li è stato sostituito un governatore che aveva governato bene con un leghista solo per calcoli da fare a quattro mani con i bossi. E zaia è stato un buon ministro e sono sicuro che sarà un buon governatore, ma il messaggio politico che diamo alla gente è sbagliato.

Io non ho niente contro la Lega, anzi. E' una forza che fa riflettere e serve sempre riflettere. Sono anche a favore del federalismo. Ma dobbiamo renderci conto che la tessera che abbiamo in tasca è quella del PDL non quella del Carroccio.

Anonimo ha detto...

Francè, temo che hai la febbre quando difendi Fini. Non è difendibile per quello che ha fatto. Mi sembra un bambino che fa i capricci. La gente non lo stima più per questo suo comportamento equivoco. In caso di scissione io starò con Berlusconi. E poi, ricordati che la Lega è un partito serio che punto alla meritocrazia e dice no all'assistenzialismo.

Anonimo ha detto...

Francè, mi dispiace ma Fini si sta comportando come un ragazzino.Dopo quello che sta facendo, io non lo voterò più. Se continua così andremo alle elezioni anticipate per colpa sua. Il popolo lo ha votato e lui non può fare i capriccetti. Mi sembra un bambino. Sulla Lega devo ricredermi. E' un partito che mira alla meritocrazia e rifiuta l'assistenzialismo e soprattutto combatte la corruzione. Purtroppo nel mio e nel tuo parito, da questo versante, le cose non stanno andando bene.

Anonimo ha detto...

Fini dopo 16 anni si accorge di che pasta è fatto berlusconni. non è diverso da bertinotti che per una poltrona ha venduto l'anima al diavolo. fini per una poltrona ha disintegrato un partito.

Anonimo ha detto...

la lega è un partito nordista e razzista, non riesco a spiegarmi questi elogi da parte di noi meridionali......cito una frase della canzone di caparezza "l'inno verdano" servitore di uno stato senza meridione. e si capisce tutto.

Anonimo ha detto...

chi sa' che un buon 70% dei cosiddetti leghisti sono di discendenza meridionale?
Figli dei lavoratori con la famosa valigia di cartone che hanno costruito il nord.
( VERITAS).

Anonimo ha detto...

lo avevo detto 3 mesi fa...la scissione alla fine è arrivata, la cosa che più mi dispiace è che Fini una volta visti i pochi appoggi abbia deciso di restare nel pdl...forse non si aspettava un voltafaccia del genere...ora Silvio gli renderà la "vita" impossibile cercando di togliere i finiani da ruoli fondamentali(vedi bocchino) e tramite attacchi continui del Giornale...la tecnica è spingere Fini ad un allontanamento forzato oppure verrà sempre più messo da parte...la lega è troppo forte ed il pdl ormai al nord è bossi-dipendente...cmq vorrei che si capisse una cosa, berlusconi non è più il Sultano ormai è solo una rampa di lancio per partiti futuri quali lega, estrema destra, finiani e i residui del pdl...by ratio

Francesco ha detto...

Anche io penso che abbiamo molto da imparare dalla Lega, specialmente sulla sua maniera di stare sul territorio e di ascoltare la gente. C'è molto da imparare su gente come Maroni e come Zaia, gente che lavora, che sta sul territorio.

Sono stati i primi a parlare di federalismo e crede che abbiamo fatto bene..... ma ricordiamo che noi siamo un partito differente, siamo un'altra cosa e dobbiamo avere necessariamente un percorso differente da quello leghista. Abbiamo molto da imparare da loro ma siamo differenti. Per questo credo che la strada giusta è quella di Fini, perchè è la più lungimirante.

Non credo che il nostro partito debba essere una fotocopia di quello leghista, ma deve imparare quello di buono che c'è nella lega e riproporlo su scala nazionale. Magari evitando quello che di sbagliato c'è nel messaggio leghista....

Anonimo ha detto...

Se Fini dovesse uscire dal Pdl, finirà la sua storia e andrà sotto il 5%. Non lo segue più nessuno perchè si è cacata lafaccia.ha dimostrato di essere quaquaraquà e basta. Sono deluso con ex An. Mi fa rabbia.......

Anonimo ha detto...

A proposito di Lega e di Politica:
Oggi a pagina 20 del Corriere Della Sera:
"SECESSIONE DA ROMA" : ...."IL 17 MAGGIO I CONSIGLI PROVINCIALI DI FROSINONE E LATINA,IN SEDUTA COMUNE FIRMERANNO UN'INTESA PER FAR PARTIRE IL REFERENDUM ASSIEME AGLI ALTRI SECESSIONISTI DELLE PROVINCE DI RIETI E VITERBO."BOSSI STA COMBATTENDO PER IL SUO TERRITORIO,BRAVO.NOI PER IL NOSTRO, DICE L'ON.IANNARILLI DEL PDL,PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI FROSINONE...."
BADATE BENE , SONO 4 CONSIGLI PROVINCIALI CHE CHIEDONO IL REFERENDUM.
MA CI ARRIVEREMO ANCHE NOI. PRIMA O POI TORNEREMO IN LUCANIA.IL MOMENTO E' VICINO.CON L'ENTRATA IN VIGORE DEL FEDERALISMO FISCALE,I NODI VERRANNO FINALMENTE AL PETTINE.

Anonimo ha detto...

Penso che invece di sgomitare fra di loro,invece di essere invidiosi che uno si sta' prendendo piu' spazio rispetto all'altro,invece di fare i capricci fra di loro;dovrebbero ,in questo momento difficile ,cercare di concentrarsi di piu' sulla crisi e sui problemi che diventano sempre piu' grandi.
Soprattutto per quelli che hanno perso il lavoro e devono dare da mangiare ai propri figli e mandare avanti la famiglia e sono disperati non sapendo cosa fare.
A loro non interessano i capricci di Fini o Bossi. Vogliono fatti,come si sta' tentando di fare nel resto d'Europa.
Poi diciamo la verita': se la lega ottiene tutto questo successo non e' con la bacchetta magica,ma forse ci sa' fare soprattutto sul territorio vicino alla gente.
Anche se non sono leghista ma un fiero meridionale,riconosco loro un modo di agire piu' efficace,i fatti lo dimostrano.
( VERITAS ).

Anonimo ha detto...

la lega è forte per la sua struttura estremamente capillare e paradossalmente simile a quella del partito comunista di un tempo...vorrei dire una cosa nel resto d'europa l'impegno non è sicuramente maggiore nei confronti della ripresa...stiamo davvero sbagliando tutti, dalla grande Germania alla maldestra Grecia...un'ultima cosa che intendo ribadire, con il federalismo resteremo in calabria, io sono calabrese e me ne vanto magari l'unico cambiamento sarà la nascita di una nuova inutile provincia...by ratio

Anonimo ha detto...

Non ho capito la posizione di Acciardi. Ma dove vuole andare? farebbe bene a continuare il suo lavoro, se lo sa fare. E' un illuso:

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo di ieri che dice "IO SONO CALABRESE E ME NE VANTO"
Ci vuole spiegare per cortesia di cosa si vanta?cosa c'e' in calabria che funziona e che fa di lei un orgoglioso calabrese?su quali parametri basa la sua fiera appartenenza? per quale motivo montegiordano e l'alto ionio dovrebbero continuare a rimanere in calabria? cosa ha fatto per noi la calabria?
Ci dica, siamo curiosi.

Francesco ha detto...

IO SONO CALABRESE E ME NE VANTO per la cocciutaggine della nostra gente. Perché posso vedere sia l'alba che il tramonto sul mare nello stesso giorno. Perché in una lembo di terra si parlano quattro lingue e migliaia di dialetti diversi. Sono Calabrese e me ne vanto perché anche la musica cambia dal pollino all'aspromonte passando per la sila. Sono Calabrese e me ne vanto per la cucina forte che possiamo mangiare solo noi che siamo calabresi. Sono Calabrese e me ne vanto perchè non abbandono mai la mia gente e i miei amici quando sono in difficoltà e perché la mia parola vale più di una carta bollata.


Io resto in Calabria. Se tu vuoi andare vai...... solo.......credo che difficilmente Montegiordano ti seguirà, perché Montegiordano è Calabrese e se ne vanta.

Anonimo ha detto...

esatto...forse non ti rendi conto di una cosa caro anonimo delle 10.59...non è che noi abbiamo una cultura lucana ma è bensì il contrario, sono novasiri e policoro che hanno un'evidentissima cultura d'influenza calabrese, poi alcune cose sono normalmente differenti, ma non penso che mai nessuno abbia avuto il coraggio di affermare che reggio sia siciliana eppure è più vicina reggio alla sicilia che noi alla lucania...io sono calabrese e sarei tale anke se non lo volessi, io preferisco lottare c'è chi poi come te preferisce la fuga...by ratio

Francesco ha detto...

Vedi che ogni tanto sono d'accordo con ratio????




Guarda anche il dialetto......


Il nostro dialetto sulla costa arriva in calabria fino a Sibari....dopo il coriglianese diventa effettivamente un'altra cosa....

Nella parte Luca invece dopo Policoro inizia quel Materano o Metapontino simile al Barese che no si capisce più nemmeno con i sottotitoli.... e si parla come a Montegiordano anche sul'alto tirreno, a Scalea per esempio.

Tu vuoi andar con la Lucania solo per motivi economici e non certo storici, ma per fare questo genere di operazioni serve avere il popolo a sostegno. Sei sicuro che la gente ti seguirebbe???? Perchè non esci allo scoperto e non organizzi un comitato?? Vediamo quante persone aderirebbero ad una cosa del genere!!!!!

Anonimo ha detto...

Accia' ti vedo molto teso e nervoso in quetsa foto.Rilassati....tranquillo...

peppone (giuseppe s.) ha detto...

cmq i sondaggi a fini oggi lo davano all'undici percento e visto che non è nemmeno una settimana dalla rottura se fossi in berlusconi e speriamo che non lo faccia andrei subito all'elezione, in caso contrario, fra un paio di mesi del pdl rimarrà solo la polvere, scommettiamo che sulla giustizia il governo cade? la prima volta che mettono la fiducia in aula e addio berlusca.... cmq io non rido siccome a sinistra siamo alluvionati, questi rivingono anche con il figlio di bossi premier. la sinistra può vincere solo se il premier sarà vendola..... con buona pace dei dalemiani e di tutti quelli nel pd che ancora vanno dietro a sto marciume di vecchi rincoglioniti...anzi visto che ci sono li mando proprio aff....o, ciao da peppone

Francesco ha detto...

Peppò, appena scendi ti faccio la tessera!!!

:-D

Ciao ciao.

peppone (giuseppe s.) ha detto...

quasi quasi, mi sono rotto il cazzo di questi sciacquini di sinistra, a proposito scusa francsco se utilizzo il tuo blog, faccio un'appello per entrare nella sezione di montegiordano (del PD) da tesserati e prendere tutti a calci nel culo, riuniamoci una trentina di persone e votiamo il segretario e tutto il resto,vediamo se ancora esiste la sinistra a montegiordano, aspetto adesioni.

Francesco ha detto...

Ma figurati....... anzi.....


Ti propongo di rilanciare....... fai un bel appello in grande, che io rilancio come articolo "in prima pagina", potrebbe essere interessante.

"Appello al PD Montegiordanese" potrebbe essere il titolone.


La mail la conosci già.


Ciao.

Anonimo ha detto...

"IO SONO CALABRESE E ME NE VANTO"
A TUTTI COLORO CHA LA PENSANO COSI' CHIEDIAMO NUOVAMENTE DI MOTIVARE QUESTO EVENTUALE SENSO DI APPARTENENZA.
GRAZIE.

Francesco ha detto...

Non ti basta quello che ti ho detto io?????

Ti dico ancora un'altra cosa...... vicino Reggio, appena passi lo stretto, ti trovi un un posto particolare, e te ne accorgi perchè la gente cambia lingua, inizia a parlare Greco Antico. Le vie sui muri cambiano, non sono più solo in Italiano ma in Greco e Italiano. Cambiano i gusti, si beve vino greco e la si Mangia la Lestopitta.

Poi sali, cambi lato, scegli di andare sul tirreno, sali sali e arrivi in un posto che si chiama guardia piemontese... e acnhe li cambia qualcosa, la gente è diversa.

Senti parlare francese, ma non sono Stranieri, sono occitani calabresi. Emigrati qui dalle valli valdesi 800 anni fa. Parlano ancora la loro lingua e tu ti senti straniero nella tua regione. Ma sei sempre a casa. Poi decidi di andare dall'altra parte, e passi per lungro, e la lingua cambia ancora, diventa albanese, ma sei sempre a casa.

La Calabria è tante case messe insieme. Io sono fiero di essere Calabrese. Tu perchè sei fiero di essere Lucano??? perchè forse avresti più soldi in tasca a passare con Matera???? E se anche fosse così........ se poi l'alto jonio si riprende che si fa.....si torna indietro????

Anonimo ha detto...

acciardi, hai fatto la scelta giusta, continua così, sei la nostra risorsa.