venerdì 15 aprile 2011

Morelli in Sagra.


Alcuni lettori mi chiedevano, nei commenti a post precedenti, quali politici e autorità locali si sono fatti vedere nella scorsa sagra delle fave e dei piselli. Il primo giorno di festa ho visto gironzolare fra gli stand Mario Franchino, nel secondo invece Morelli. Morelli è stato presente già nella prima edizione e non ha mancato di visitare anche la seconda, rilasciando un'intervista ad Alessandro Alfano che vi riporto in questo post.

Buona Lettura (kikkateci su) e Buona Discussione.

4 commenti :

Anonimo ha detto...

Bravo Morelli. Bravo ad Acciardi che è riuscito a portare Morelli a Montegiordano

Anonimo ha detto...

Spero che la crescita sia continua chissa dove potra arrivare, e chissa che i commercianti che si sono ritirati quest'anno, l'anno prossimo ci ripensino!!

E' stata bellissima complimenti a tutti ancora!!

peppone (giuseppe s.) ha detto...

caro domenico ti rispondo, qua, visto che sono arrivato tardi dacci qualche delucidazione in merito, a quello che i tuoi amici (Morelli) sta facendo per montegiordano. Se non sbaglio è la stessa persona che dal palco a montegiordano paese se era assunta la responsabilità di occuparsi personalmente dell'ospedale di trebisacce. Di solito chi si nasconde dietro a un " VEDRAI " ha dei fini personali. Vorrei ricordarti carissimo Domenico, che ancora come minoranza sei abbastanza latitante. A proposito che fine ha fatto il tuo gruppo di responsabili?? Da molto tempo vedo venire gente a MOntegiordano, che puntualmente si dissolvono dopo le elezioni, mi ricordo un politico locale che aveva promesso i soldi per il bocciodromo. Peccato che i soldi per finirlo li abbiamo messi noi. Spero vivamente di sbagliare e che Morelli in primis si occupi dell'ospedale come ha promesso, e si occupi di altro visto che tu dichiari che avremo sorprese.

Anonimo ha detto...

il gruppo dei responsabili montegiordanese, come dice peppone, che fine ha fatto? evidentemente le promesse fatte non potevono essere mantenute e quindi si sono tirate indietro.perchè non chiedono consigli ai loro amici parlamentari come comportarsi?mai dire mai, nessuno poteva pensare che gli ex missini si potessero alleare con i comunisti per sete di potere,o potevono difendere parlamentari disonesti e immorali per fini personali .purtroppo questi individui esistono pure a Montegiordano.