martedì 5 aprile 2011

Sagra.

Una bella Manifestazione che sta a dimostrare che quando le cose si fanno insieme si raggiunge un risultato impensabile. La Sagra delle Fave e dei Piselli tenutasi a Montegiordano lo scorso fine settimana è stata un successo. Organizzata dalla Confesercenti, l'evento ha visto in prima linea anche l'amministrazione comunale (in particolare con l'opera del consigliere Mario Vuodi), la Proloco e l'Associazione Lausberg. La Protezione Civile ha aiutato nella gestione logistica durante l'evento e come al solito ha contribuito non poco a rendere più ordinato l'evento.

Quando le cose si fanno insieme funzionano. Si è parlato di questa sagra su canali come Decander, Slow Food persino sulla Rai! Arrivavano da più parti turisti della gastronomia per passare un pomeriggio al sole Montegiordanese che ha fatto uno scherzo a qualche idiota che su questo blog sperava nella pioggia.... Una manifestazione così ben riuscita che rilancio per l'ennesima volta l'invito ai protagonisti di riprovare l'esperienza anche con la Sagra della Stigliola. Amministrazione Comunale, Confesercenti, Proloco e Lausberg possono secondo me rilanciare la sagra storica Montegiordanese che negli ultimi anni sta mostrando segni di stanchezza. 
Unica nota dolente, la mancanza del prodotto fresco. I produttori di Fave e Piselli del territorio ancora non credono nella Sagra e non si sono fatti vedere. Nonostante gli accordi presi in precedenti molti hanno rinunciato. Davvero un peccato e una delusione per i molti che si sono arrampicati fino al pianoro della Madonna del Carmine sopra Montegiordano Marina con la speranza di portarsi a casa una busta di piselli freschi. A questo si rimedia sono perseverando, credendo nel progetto fino a contagiare gli scettici.

Parlerò ancora della Sagra, per ora godetevi questa bella foto di gruppo che sottolinea ancora una volta che insieme si fa prima e meglio. Clikkateci su per ingrandirla.

Buona Discussione.

P.S.
A chi mi chiedeva di Politici..... il primo giorno si è visto l'Onorevole Mario Franchino, il secondo l'Onorevole Franco Morelli. 

16 commenti :

Anonimo ha detto...

la sagra della stigliola va rivista ma portate solo l'esperienza e non i prezzi perchè 5€ sono troppi.

Anonimo ha detto...

Hanno nominato al sagra anche a
Radio 105 nel programma delle 20:00 nello spazio dedicato alle sagra da tutta italia!!!

COSIMO GATTO ha detto...

lo vogliamo fare un applauso a VINCENZO e tutti gli organizzatori, peccato non esserci stato ero a letto con 39 di febbre, ecco la dimostrzioneche le cose fatte con cura e professionalita portono a questi risultati. COSIMO GATTO

Anonimo ha detto...

non farti chiamare ignorante, i consiglieri regionali non sono formalmente "onorevoli".

Francesco D'Amore ha detto...

Addirittura Ignorante.... per così poco....

:-D

Anonimo ha detto...

Caro Francesco,
devi sapere, ma anche gli interessati, che il titolo di "onorevole" in Italia è usato per i soli membri del Parlamento (la Camera dei Deputati).

COSIMO GATTO ha detto...

ma parlate della sagra e non di queste stronzate.

Francesco D'Amore ha detto...

Gli anonimi iniziano a stancarmi...

Anonimo ha detto...

complimenti a tutti e in modo particolare a ENZO ARCURI,sono d'accordo con Cosimo Gatto le cose organizzate con cura pofessionalità,aggiungerei buona volontà e sacrificio portano a questi risultati.
CARMEN LASCHERA

John Locke ha detto...

Non è sbagliato il commento di Anonimo.
Inoltre, non ti ha dato dell'ignorante. Ha detto "non farti chiamare ignorante".
Questo significa che, secondo lui (e anche secondo me) tu non sei ignorante a priori, ma che alcuni tuoi errori possono farti sembrare tale.
Ricordo inoltre che, etimologicamente parlando, "ignorante" nasce da "ignorare", che nasce a sua volta dalla negazione del latino gnorare (conoscere); dunque l'ignorante è colui il quale non conosce, o non sa.
Direi che quindi il commento di Anonimo non è del tutto sbagliato.
Visto che non ti costa niente, penso che ti convenga correggere l'articolo.

Francesco D'Amore ha detto...

Che ti devo dire.... io per ora lo lascio li. E non perché non sono d'accordo nel merito ma nel metodo.

Prima di dare dell'ignorante ad una persona io ci penso mille volte. Non una... E visto che il professore in questione non si firma, non ho modo di verificare se l'ignorante sono io o è lui.

C'è un peccato più grande dell'Ignoranza: la supponenza. Se il prof di prima mi avesse detto di correggere l'articolo perché forse non adatto, l'avrei già fatto. Ma i saccenti non li sopporto. E gli onorevoli in questo articolo restano tali. Anche se probabilmente il prof ha ragione.


Buona Discussione.

enzo ha detto...

Penso che tutti devono essere contententi del risultato.
Le cosa più importante sono tre:
1) la bella collaborazione tra l'organizzazione, ilcomune di Montegiordano, confesercenti, pro-loco Montegiordano, associazione culturale Lausberg protezione civile e vari volontari.
2)La presenza sia della gente del posto, ma soprattutto la bella presenza di tanta gente venuta da parecchie città non molto vicine a Montegiordano: da Taranto, da Cosenza, da Bari, da Matera, da Tricarico, Noci, Tropea, Altomonte e da parecchi paesini dell'Alto Jonio.
3) La grande visibilità di Montegiordano a livello nazionale,Rai uno (occhio alla Spesa) Radiodue(Decanter), La Stampa, Radio 105, Quotidiano Calabria, Calabria Ora, 1° pagina su Virgilio ecc....
Spero che ci siam divertiti tutti , sicuramente alcune cose andranno migliorate però bisogna considerare che si è partiti con il piede giusto.
Grazie a tutti.

Anonimo ha detto...

Sorvoliamo sul latino del prof. John Locke.... e ringraziamo Enzo e Giovanni che con tenacia e determinazione si sono adoperati perchè la manifestazione riuscisse al meglio.Questa è la dimostrazione che collaborando per il bene comune si può giungere ad ottimi risultati. Non ci dimentichiamo che siamo solo alla seconda edizione e quindi per il futuro si potrà di certo migliorare e far diventare occasioni come questa delle vere e proprie tradizioni .
Ilaria Matteo

Anonimo ha detto...

io che solitamente sono sempre critico, ora nn posso che dire bravi ragazzi, veramente una buona organizzazione. Mi sembrava di essere in una delle sagre che si svolge in emilia romagna, vale a dire tutto ok,questo evento sembra veramente che sia partito con il piede giusto. Io che di tanto in tanto critico Arcuri per il suo modo di fare adesso nn posso che dirgli bravo sei stato veramente un ottimo direttore d'orchestra. Voglio citare le cose che forse hanno valorizzato questo evento, (bagni pub., vassoietti per le pitanze, possibilità di esporre i prodotti delle nostre zone, insomma cosi si organizzano le sagre.
ps=naturalmente qualcosa da perfezzionare c'è, ma sicuramente la prossima edizione farete delle operazioni che valorizzerano ancora di più questo evento.
Massimo Introcaso

Anonimo ha detto...

OTTIMA ORGANIZZAZIONE, BELL'IMPATTO, PROFESSIONALITA', BUON GUSTO!!!
COMPLIMENTI A TUTTI ORGANIZZATORI E NON....
FRANCESCO BOMPAROLA

Anonimo ha detto...

Due anni fa, un gruppo di operatori economici montegiordanesi decisero che era ora di cambiare rotta. Da allora tanti piccoli risultati sono stati ottenuti. Tantissimo ancora dovremo fare e tanti ostacoli superare. Certamente eventi come quello appena trascorso,insieme all'entusiasmo della gente, all'aiuto degli amici, alla sinergia degli enti ed associazioni coinvolte, tanto ci caricano.
Per tanto ringrazio tutti coloro che nei giorni precedenti la sagra hanno contribuito....anche con un semplice sorriso alla buona riuscita dell'evento.
Grazie ancora.
Giovanni Gentile - Terra, storie e sapori dell'alto jonio cosentino.