domenica 20 luglio 2008

Un visitatore inaspettato

Un visitatore inaspettato è arrivato sulle nostre coste, ne da rilsato Alessandro Alfano in un articolo apparso su CalabriaOra lo scorso 12 Luglio.

E io lo riporto qui.....

Ciao.


Tartaruga marina arenata
Evento raro a Montegiordano
Si è arenata sulla spiaggia di Montegiordano marina, nei pressi del lido Solymar, lato sud dell'abitato, una tartaruga marina della specie caretta caretta denutrita e disidrata. Un pescatore dilettante, Mario Spada, ha telefonato al delegato di spiaggia della Capitaneria di Porto che è immediatamente intervenuto sul posto. Rosario Lanza, il maresciallo della locale stazione, esperto in tale tipo di soccorso per avere operato in passato in altri interventi simili, ha chiesto l'intervento del Centro Recupero Animali Selvatici Provinciale e focal-point del progetto tartarughe marine di Policoro (Matera), diretto dalla dottoressa Micò Annunziata, collaboratrice dell' Unical. Meno Fortunato è stato un altro esemplare rinvenuto privo di vita nella località Torre Saraceno, in territorio di Albidona. La Tartaruga marina era in precarie condizioni a causa dell'amputazione della pinna anteriore destra e della presenza visibile di lenza da pesca che fuoriusciva dalla bocca e dallà cloaca. L'animale è stato trasportato al Centro di Recupero policorese, dove sono state prestate le prime cure in attesa di ulteriori indagini mediche presso la Clinica chirurgica veterinaria dell'universiti di Bari. Nell'ambito del Progetto Tartarughe marine sono state approfondite e promosse nuove collaborazioni, mirate alla salvaguardia e alla conservazione di questo Chelone marino, ormai in via d'estinzi0ne. A tal proposito, è in atto una collaborazione tra il Wwf Italia e l'università della Calabria, con il progetto Tarta- 'Care, che vede impegnati diversi ricercatori lungo le coste calabre nell'area regina, il più importante sito di nidificazione a livello nazionale, e lucane, area di pascolo e oggetto di indagini volte a stabilire la presenza di una nuova eventuale area di nidificazione. Tale progetto avviato nel 2000 dal Dipartimento di ecologia dell'unical, e diretto dal responsabile scientifico professore Antonio Mingozzi, in seguito agli importanti risultati ottenuti lungo la costa ionica catabrese, ha voluto ampliare, in vista della nuova collaborazione con il Wwf Italia, l'area di studio anche alle coste della Basilicata e della Puglia. Alessandro Alfano


P.S.
La tartaruga in foto non è quella Montegiordanese, l'ho presa su da un altro sito.

21 commenti :

Anonimo ha detto...

era normale che la tartaruga non fosse originale..hihi...

gia ti ci vedo sott'acqua con la muta e macchinetta fotografica subaqcuea..e su un gommone in superficie alessandro alfano con carta e penna che prende appunti!!! hihihi

saresti stato straordinariamente avanti..troppo avanti..

cmq belle ste povere tartarughe..

PS "RADIAMO AL SUOLO L'ILVA DI TARANTO"!!

ciao tutti

palla

Anonimo ha detto...

Umberto Bossi ai delegati della Lega Veneta-Lega Nord riuniti a congresso:

«L'Inno dice che l'Italia è

schiava di Roma? Toh! dico io», ha

detto col dito medio levato. «Dopo

il federalismo la riforma della

scuola: non possiamo lasciare

martoriare i nostri figli da gente

che non è del Nord»


..."che schifo in che mani siamo...viva il regno delle DUE SICILIE!!!

BOSSI A FANCULO

Anonimo ha detto...

scusa anonimo delle 13 e 51 ma che c'entra bossi con le tartarughe???
e cmq secondo me siete tutti pazzi: chi inneggia alla seccessione chi al regno delle due sicilie....se vi sentisse chi è morto per unire l'italia, chi ha dato la vita per l'ideale della patria si riolterebbe nella tomba. l'italia è una e indivisibile ed è un grande pese costruito da grandi uomini, cerchiamo di non associare il nome dell'italia a quegli indegni amministratori che abbiamo avuto negli ultimi anni e che abbiamo adesso come bossi, berlusconi, veltroni, prodi. nonn sono degni nemmeno di guardarla la bandiera.
ricordate che voi come bossi inneggiate alla separazione comodamente seduti davanti al pc mentre in passato c'è stata gente che ha combattuto in trincea per l'unione o che è morta per mano della mafia per difendere la patria.di questi tempi non sarebbe male se in ognuno di noi nascesse un po di amor patrio.......

Francesco D'Amore ha detto...

E chi sarebbe il re??

Anonimo ha detto...

l'unica cosa che la tartaruga ha in comune con bossi è che entrambi hanno quattro zampe!!!

lo so nn c'è attinenza, scusate se devio i discorsi!!

la mia rabbia era rivolta a questa barzelletta che stiamo vivendo!!


ma se loro vogliono essere indipendenti ci restassero..

il mio era solo sfogo..

poi so che uomini e donne hanno dato la vita per l'unità

io di amor patrio ne ho pure troppo
anzi condanno quel grandissimo ipocrita di G.Fini che si allea con uno che con il tricolore si ci pulirebbe il corpo per non dire altro!!!!!

ecco perchè i veri politici non esistono...NON esiste il politico!!!

non esiste ne comunismo ne fascismo

siamo un popolo di pecoroni che stiamo appresso alla chiesa e alle sue stupide regole e dogmi del cazzo...

Anonimo ha detto...

cmq adesso ritornerei alle bellissime tartarughe!!!!!

se no rischio di dviare troppo

Anonimo ha detto...

Bravo all'anonimo delle 14.23!
Bravo proprio...condivido in pieno il tuo pensiero!

Pensate bene prima di parlare...
Prima di tutto sono stati gli italiani a volere l'unità del bel paese, nessun popolo del Nord del Centro o del Sud s'è opposto!
e vi dirò di +...riflettete...la spedizione dei mille s'è svolta principalmente(se non esclusivamente) al sud grazie ai sudditi del regno delle due sicilie!
Indi soprattutto noi meridionali abbiamo voluto l'unità d'Italia, senza alcun tipo di opposizione popolare!

Secondo..noi italiani votiamo chi deve andare al governo (compreso Bossi, la Lega e chi gli da carta libera) e, seppur baccagliando, accettiamo passivamente ciò ke i politici (coloro ke abbiamo eletto) decidono per il bene comune...o almeno così dovrebbe essere!

E' inutile lamentarsi..bisogna agire in modo poco esibizionista ma efficace..ognuno di noi dovrebbe assumersi le proprie responsabilità e cercare d'iniziare a condurre la propria esistenza nel rispetto degli altri, della natura e delle istituzioni!
Solo così forse si può salvare l'Italia..


Ciao :)

PS:Essendo proprietaria di due deliziose tartarughine d'acqua sono solidale all'esemplare protagonista del post:speriamo ke le cure degli specialisti riescano a salvarla!

PPS:Bossi è un cretino...ma lo sono ancor di + tutti quei montoni ke ancora non l'hanno messo in carcere per tutte queste sceneggiate ingiuriose alle istituzioni italiane!

Francesco D'Amore ha detto...

Viva la repubblica Italiana.

Il regno delle due sicilie era un assurdo. E la parola regno mi suona anche male.


ciao.

Anonimo ha detto...

Il piu grande errore in Italia è che ancora continuiamo a votare...sempre le stesse facce...sempre le stesse cazzate...sempre la solita storia...io quest'anno NON HO VOTATO NESSUNO...e sono contenta di aver annullato la scheda...perchè mi vergogno solo a nominare certi politici...quindi per fare qualcosa ci vuole l'unione del popolo italiano, anzi: L'UNIONE DEL POPOLO CHE NON VUOLE ESSERE PRESO PER IL C...!!!E non ditemi che votare è un diritto...perchè se il mio diritto è votare, voglio avere anche il diritto di SCEGLIERE chi votare!!!!
Cmq dopo questo pensiero, ho deciso di portare pinne, maschera e boccaio a montegiordano sperando di incontrare una di queste tartarughe...fantastiche!!!!

Francesco D'Amore ha detto...

Tu non ha tutti i torti, ci vorrebbe una rivoluzione.....


Però le riviluaioni non si fanno mai a pancia piena, e noi in Italia ancora non stiamo poi così tanto male da prendere un fucile e andare sulle montagne.....

Ancora, fortunatamente, le cose si possono cambiare democraticamente.

Quando non sarà più così. quando la gente non avrà più la pancia piena, allora imbracceremo i fucili.

Speriamo che non arrivi mai il momento.

Ciao.

Anonimo ha detto...

Addirittura i fucili...
no no...la violenza non serve a nulla..serve solo a creare nuova violenza!

Certo ti do ragione sul fatto che ancora non si sta seriamente male da passare alle maniere forti...però se non si sblocca in qualke modo la situazione la vedo tragica!
C'è troppo mal contento e poche idee nuove..e pochissime persone nuove!

Cmq anke io nn volevo votare quest'anno..ma non me la sono sentita..forse perchè sono troppo speranzosa..ancora credo ke qlc di buono può uscire...o forse mi illudo solamente!

Ciao :)

Anonimo ha detto...

mancano i giovaniiii mancano le persone dai trenta ai quarant'anni... ci dominano le vecchie volpi sia a livello comunale che nazionale ..

siamo noi giovani che non abbiamo spazio nella ricerca, nelle istituzioni, nella politica siamo schiavi della chiesa..della mafia...siamo SCHIAVIII

abbiamo un presidente mafioso e non lo ammettiamo!!! NON LO AMMETTIAMO facciamo finta di niente perche ci fa comodo!!!

quasi quasi ho pure un po "paura" a dirlo che il nostro presidente è mafioso..

e il parlamento è un'insieme di vecchi bavosi leccaculo..attorniati da puttane che fannjo sesso orale con i medesimi vecchi arruginiti fatti di COCA..poi come si esce fuori dalle righe arriva il papa a frenare...A FRENARE gli istinti laici di un Paese che vorrebbe essere democratico ...
possibile che noi italiani "giovani non abbiamo abbastanza palle per cambiare le cose? ..fanculo

non mi restano che le TARTARUGHE!!!

non mi resta nuotare liberamente!

Anonimo ha detto...

mancano i giovaniiii mancano le persone dai trenta ai quarant'anni... ci dominano le vecchie volpi sia a livello comunale che nazionale ..

siamo noi giovani che non abbiamo spazio nella ricerca, nelle istituzioni, nella politica siamo schiavi della chiesa..della mafia...siamo SCHIAVIII

abbiamo un presidente mafioso e non lo ammettiamo!!! NON LO AMMETTIAMO facciamo finta di niente perche ci fa comodo!!!

quasi quasi ho pure un po "paura" a dirlo che il nostro presidente è mafioso..

e il parlamento è un'insieme di vecchi bavosi leccaculo..attorniati da puttane che fannjo sesso orale con i medesimi vecchi arruginiti fatti di COCA..poi come si esce fuori dalle righe arriva il papa a frenare...A FRENARE gli istinti laici di un Paese che vorrebbe essere democratico ...
possibile che noi italiani "giovani non abbiamo abbastanza palle per cambiare le cose? ..fanculo

non mi restano che le TARTARUGHE!!!

non mi resta nuotare liberamente!

Anonimo ha detto...

Il discorso sarebbe troppo lungo...troppe cose da dire...troppe cose che non vanno bene...Francesco, scusa se ti contraddico ma penso che la rivoluzione si debba fare ora...rivoluzione pacifica fatta da noi giovani...da coloro che studiano davvero e che non vengono calcolati...da noi ragazzi che veniamo sfruttati, malpagati...da noi che siamo il futuro dell'Italia ma che dobbiamo partire per trovare lavoro...da noi che dobbiamo costruirci un futuro senza le basi...da noi che siamo consapevoli di essere presi in giro ma che non facciamo nulla...NO FRA, NON DOBBIAMO ASPETTARE CHE LA NOSTRA PANCIA SI SGONFI PER CAMBIARE...!!!Ma forse è meglio che concludo, l'ho gia detto...mi dilungherei troppo..Claudia palluccia...p.s.QUELLA CHE NON HA VOTATO SONO IO (non mi sono firmata prima, scusate)!!!

Anonimo ha detto...

si ma tu oltre che scrivere su un blog che le cose non ti stanno bene che fai??(o che facciamo?) nel famoso 68 che molti demonizzano i giovani non fumavano solo canne ma si interessavano a tutto e se le cose non gli stavano bene erano cazzi amari!!!x tutti. diciamoci la verità le nuove generazioni compresa la mia sono rassegnate, pigre, e in fondo in fondo non gliene frega un cazzo di quello che succede intorno.
e oggi ne avremmo cose per fare rumore: non abbiamo una classe politica decente, destra e sinistra sono un ammasso di imbecilli e delinquenti dal primo all'ultimo, economia in ristagno, la società si sta degradando basta pensare a gente che il sabato sera si affitta il cayenne e poi durante la settimana non ha di che mangiare(giuro che ne ho conosciuti).
quando parlavo di amor di patria intendo che non voglio arrivare a vedere il mio paese ridotto come l'argentina(e presto sara così) per ribelarmi, io dal canto mio l'unica posizione che ho potuto prendere è stata quella di non andare a votare e visto gli ultimi sviluppi ne sono piu che felice ma anche se semba retorico svegliamoci e cerchiamo di voler bene al nostro paese.
daniele

Anonimo ha detto...

cla il commento era rivolto all'anonimo di prima
ciao
daniele

Anonimo ha detto...

...e per la seconda volta in pochi giorni stiamo confermando la regola del web che accennava Francesco in un precedente post...
Quando si parla di sesso o politica non ce n'è per nessuno...tartarughe o nn tartarughe!!!

Anonimo ha detto...

fra fai na cosa semplice e veloce...inventati qualcosa in cui le tartarughe fanno sesso sfrenato e si candidano pure alla presidenza del consiglio, "tanto ormai si ci puo aspettare pure questo"!!

in modo che possiamo dare sfogo a tutti i nostri commenti in un post solo

..politica ..sesso ..e tartarughe hihihi

scusate se non sono serio..ma tanto ormai sarà solo il tempo a decidere le sorti dell'italia...questa è l'era Berlusconi, !"mafioso sicuramente"

PS:Bossi è un cretino, ma se l'hanno votato è perchè effettivamente le persone nn sapevano piu a chi rivolgersi per un cambiamento!!

io non do tutti i torti a bossi ..credo che il federalismo sia un inizio ad unire le svariate subculture italiane e non a dividere, perchè l'italia in realtà fino a qualche secolo fa era un mix di Ducati, Regni, e staterelli vari...e non parlo di 500 anni fa!!

io nn sono per il regno delle due sicilie, ma sono per un sud nuovo..

..tanto noi al sud siamo sempre stati soli..lo stato non è mai stato presente...allora forse che ben venga una forma di federalismo..
cmq W l'italia che lavora Wl'italia che resiste

sempre


palla

Anonimo ha detto...

e cmq SAVE THE TURTLES!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

MEMORIA DI BATTAGLIE IN RELITTI IN FONDALI CALABRIA..

http://temporeale.libero.it/libero/fdg/2025974.htm

corbino nicola ha detto...

ragazzi dire che l'unità d' Italia l'hanno voluta soprattutto quelli del sud mi sembra una frase azzardata. io consiglierei a tutti di leggere il libro di Federico De Roberto "I Vicerè". aiuta molto a capire come mai abbiamo questo tipo di classe politica e dirigente. un saluto.