lunedì 2 luglio 2012

Confronto fra spiagge: Montegiordano vs Roseto Capo Spulico.

Le prime tre foto in questa pagina ritraggono Roseto Capo Spulico e il suo lungomare. Le altre invece si riferiscono a  Montegiordano e il suo campo incolto.  Il confronto fra la spiaggia di Roseto Capospulico e quella Montegiordanese è disarmante. Ho scattato queste due foto al centro dei due paeselli Jonici, nel cuore dei rispettivi lungomari. Mentre la spiaggia della vicina Roseto appare lineare ed  omogenea, la spiaggia Montegiordanese sembra un campo pronto per la mietitura delle erbacce, vere protagoniste indisturbate. Le foto non rendono piena (in)giustizia alla situazione che quest'anno appare, sembra impossibile, ancora peggiore rispetto a quella degli anni scorsi. 



Nelle foto non si notano infatti gli scaloni insormontabili fra il mare e la spiaggia, vere dune di pietra che impediscono l'accesso agevole ai turisti che ancora ci fanno l'onore di volerci ostinatamente visitare ogni anno. La spiaggia Rosetana invece risulta lineare dal lungomare fino alla batigia.  

La spiaggia di pietra diventa una vera odissea per turisti e residenti se non viene sistema a dovere e sono convinto che, se i rosetani riescono in questa opera che a noi Montegiordanesi appare titanica, con un po di impegno potremmo anche noi ottenere risultati certo migliori di quelli che tutti  hanno sotto gli occhi. 




Quest'anno agli scaloni vista mare, alle sterpaglie e alle ferraglie  abbandonate senza cura, si sono aggiunti anche i residui di falò che qualcuno ha ben pensato di accendere per ripulire dalle erbacce la spiaggia. 

Naturalmente voglio precisare che non sto accusando nessuno di aver acceso fuochi sulla spiaggia, ne tanto meno credo che gli amministrato siano arrivati fino a tal punto. Sono costretto però a registrare l'accaduto: qualcuno ha dato fuoco a quel raccolto fatto di mala erba e fascine trascinate dal mare e lasciate li da chi invece se ne doveva occupare. 


Le foto sono state scattate il primo di luglio, a distanza di quindici minuti fra quelle Rosetane e quelle Montegiordanesi. Insieme a quanto scritto in merito all'illuminazione pubblica del nostro  lungomare (una volta orgoglio e vanto Montegiordanese), credo che questa situazione rappresenti l'attenzione che l'attuale amministrazione spende per il settore turismo, un affare sempre buono per riempirsi la bocca durante i comizi elettori ma, a quanto pare, una gatta che nessuno vuol pelare quanto c'è da lavorare.




Qui di fianco le foto del Lungomare Montegiordanese. Mi chiedo se questo scempio possa essere usato come attrattiva per turisti esigenti come quelli che legittimamente chiedo servizi adeguati nei luoghi dove decidono di spendere il loro tempo e i loro soldi. Si spendono  ogni anno ingenti somme per ripulire e sistemare il litorale. Somme importanti se confrontante col sempre più misero bilancio comunale. Se il risultato ottenuto è lo scempio che potete osservare qui a lato, credo proprio che questi soldi siano stati spesi male.  
Chi ha lavorato in questo campo incolto non ha fatto ciò che andava fatto per sistemare la spiaggia. I soldi dei contribuenti sono stati totalmente sprecati, sciolti al sole di giugno. Sono tante le domande che il buon senso impone: è stato seguito un piano particolare per la sistemazione della linea di costa o i lavori sono stati gestiti in piena autonomia dall'operatore?  
I lavori sono stati controllati dall'ufficio preposto e dagli amministratori con delega al turismo e ai lavori pubblici? 
Il Sindaco e gli amministratori, specialmente quelli che si fregiano del titolo di Assessore, considerano quanto fatto come un'opera efficace e utile per la buona riuscita della stagione balneare??
Queste domande saranno sottoposte agli amministratori che dovranno, per forza di cose, dare una risposta. Una risposta che attendiamo con ansia insieme a chi, ostinatamente, ci fa visita ogni anno, onorandoci con una fedeltà che forse non meritiamo. 


Buona Discussione.

















5 commenti :

GIUSEPPE SALERNO ha detto...

francesco è inutile girarci intorno ma noi non abbiamo le potenzialità per ospitare più gente di quanta ne viene.
la spiaggia è un contorno quasi in'influente.
vuoi che te ne dica due.
primo una vialbilità che fa schifo,
una sola strada dove si ammassano tutti senza possibilità di parcheggiare adesso hanno tolto i dossi e la notte su quel lungomare non si capisce nulla.
una rete fognaria che è meglio lasciar perdere....
da due anni non abbiamo molte problematiche con l'acqua perchè non ci sono persone.
raccolta rifiuti indecente, la mattina alle 11 ancora i sacchetti in mezzo alla strada.
con un impiego di personale fuori dal normale con mezzi che salgono sul marciapiede.
e su queste problematiche onestamente mi aspettavo più proposte.
la spiaggia di montegiordano è diversa da quella di roseto purtroppo ci sono posti come quelli nella foto che andrebbero bonificati e ripuliti a mano altrimenti rischiamo ogni anno di portare il materiale non verso la battigia ma verso il lungomare per ricoprire i cespugli.
su una cosa hai ragione ma l'assessore al turismo chi é? e chi deve controllare le ditte?
ma tutte le ditte anche quelle che dovevano portare il gas??

Anonimo ha detto...

francè,le foto è la realtà parlano da sole, a Montegiordano c'è rimasta la vergogna..che delusione
ci stiamo chiedendo tutti quanti perchè tutto questo lassismo o meglio dire menefreghismo,il personale c'è è lo paghiamo con le nostre tasse profumatamente,invece i turisti si sentono dire non c'è personale,macchine parcheggiate sotto i ponti,sui marciapiedi tanto personale non c'è nè vergognaaaaaaaaaaaaaa.

Maria Antonia ha detto...

Che vergogna! Mi sembra di essere tornata indietro di mezzo secolo,ricordo che la spiaggia era così quando andavo con mia nonna a prendere l'acqua salata per fare il pane.Vorrei dare un consiglio ai governanti di Montegiordano. Secondo me basterebbe ripulire la spiaggia una volta a stagione e tutto sarebbe più ordinato e pulito.
Maria Antonia

Anonimo ha detto...

La cosa che mi fa più innervosire è il menefreghismo davanti a tutto, ci sono i paesi intorno a noi che pianificano il bilancio risparmiando dove necessario e spendendo dove poi riceveranno più guadagni, e i nostri amministratori se ne vengono fuori sempre con la scusa non ci sono soldi, certo se le spese che fai sono le stesse da 10 anni senza contare cosa è necessario e cosa no è ovvio!!
e non sopporto neanche il loro pensiero sia che fare il sindaco o l'amministratore sia un lavoro privato come gli altri, ovvero che facciano quallo che gli pare senza dover rendere conto a nessuno, non è così quando siete gli amministratori di un paese, dovete rendere conto ai cittadini pure di quanta carta per sampante usate!! Dov'è il piano estivo? Perchè nessuno risponde sull'esposto alla corte dei conti? e soprattutto perchè nessuno risponde educatamente e con documentazione che attesta il contrario, invece di rispondere come al solito "non è vero e non è vero"!!
E poi francesco noi ci lamentiamo della spiaggia, ma alla fine noi almeno siamo fortunati di averla bella larga, il vero disagio viene da qui blocchi di cemento con spuntoni di ferro buttati a casaccio nel mare, è possibile che uno non si possa fare un bagno a riva in tutta tranquillità secondo voi??
e per finire l'ultima foto rappresenta l'emblema della nostra amministrazione, un campetto da beach volley lasciato li 12 mesi l'anno a subire le intemperie delle stagioni e con della sabbia fatta di pietruzze sbriciolate, cosa ci vorrebbe a cambiare la sabbia ogni anno, ci vorrebbero una ventina di sacchi che costano 10 euro l'uno!! E' semplicemente vergognoso, e spero che qualche amministratore che so che legge ma non commenta, legga quanto scritto!!

Anonimo ha detto...

risparmiando sai quante piccole cose si possono fare!!!! ci sono giochi per bambini sul cemento e sulle pietre, ti sembra normale, e ringraziamo che nessuno si fa male.
Poi bisogna sapere dove risparmiare, mi meraviglio degli amministratori giovani che dovrebbero portare un pò di novità e snellimento amministrativo. Pensa quanti soldi si possono risparmiare con i telefoni sapendo dove mettere le mani. Ci sono paesi di montagna, dico di montagna più isolati del nostro, in liguria dove nessun cittadino paga più il canone telefonico. Basta leggere le spese telefoniche all'albo comunale: con abbonamento di 100,00 euro anno con le nuove tecnologie fai telefonate per 1 anno in tutto il mondo senza limiti; chiedete ad un amministratore giovane, non dico a tutti, se sa qualcosa di questo? Questo è aiutare il cittadino, amministrare la comunità, aiutare i cittadini a vivere meglio basta poco. Ma per sapere queste cose, cari nuovi aspiranti futuri amministratori bisogna leggere e guardare a 360 gradi, essere altruisti e mettere da parte gli accordi di partito e cambi di casacca per le poltrone.
Finchè le cariche saranno date da accordi pre-elettorali le cose resteranno sempre così.